Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Numeri 31:1-54

31  Geova parlò quindi a Mosè, dicendo:  “Vendica+ i figli d’Israele sui madianiti.+ Dopo sarai raccolto presso il tuo popolo”.+  Mosè parlò dunque al popolo, dicendo: “Equipaggiate* uomini di fra voi per l’esercito, perché servano contro Madian per eseguire su Madian la vendetta di Geova.+  Manderete alle armi mille di ciascuna tribù di tutte le tribù d’Israele”.  Pertanto dalle migliaia+ d’Israele furono assegnati mille per tribù, dodicimila equipaggiati per l’esercito.+  Quindi Mosè li mandò, mille di ciascuna tribù, alle armi, essi e Fineas+ figlio di Eleazaro il sacerdote alle armi, e i santi utensili e le trombe+ per suonare le chiamate erano nella sua mano.  E facevano guerra contro Madian, proprio come Geova aveva comandato a Mosè, e uccidevano ogni maschio.+  E uccisero i re di Madian insieme con gli altri uccisi, cioè Evi e Rechem e Zur e Hur e Reba, i cinque re di Madian;+ e uccisero Balaam+ figlio di Beor con la spada.  Ma i figli d’Israele portarono via prigioniere le donne di Madian e i loro piccoli;+ e predarono tutti i loro animali domestici e tutto il loro bestiame e tutti i loro mezzi di sostentamento. 10  E bruciarono col fuoco tutte le loro città nelle quali si erano stabiliti* e tutti i loro accampamenti cinti da mura.+ 11  E presero tutte le spoglie+ e tutto il bottino sia di uomini* che di animali domestici. 12  E portarono a Mosè e a Eleazaro il sacerdote e all’assemblea* dei figli d’Israele i prigionieri e il bottino e le spoglie, nel campo, nelle pianure desertiche di Moab,+ che sono presso il Giordano di fronte a Gerico. 13  Quindi Mosè ed Eleazaro il sacerdote e tutti i capi principali dell’assemblea uscirono loro incontro fuori del campo. 14  E Mosè si indignò contro gli uomini incaricati delle forze da combattimento,+ capi* di migliaia e capi di centinaia che rientravano dalla spedizione militare. 15  Mosè dunque disse loro: “Avete conservato in vita tutte le femmine?+ 16  Ecco, esse sono quelle che, per la parola di Balaam, servirono a indurre i figli d’Israele a commettere infedeltà*+ verso Geova nel fatto di Peor,+ così che il flagello venne sull’assemblea di Geova.+ 17  E ora uccidete tutti i maschi fra i piccoli, e uccidete ogni donna che ha avuto rapporti con uomo giacendo con un maschio.+ 18  E conservatevi in vita tutte le piccole fra le donne che non hanno conosciuto l’atto di giacere con un maschio.+ 19  In quanto a voi stessi, accampatevi fuori del campo per sette giorni. Ognuno che ha ucciso un’anima+ e ognuno che ha toccato qualche ucciso,+ vi dovete purificare+ il terzo giorno e il settimo giorno, voi e i vostri prigionieri. 20  E dovete purificare per voi stessi dal peccato ogni veste e ogni oggetto di pelle e ogni cosa fatta di pelo di capra e ogni oggetto di legno”.+ 21  Eleazaro il sacerdote disse quindi agli uomini dell’esercito che erano andati in battaglia: “Questo è lo statuto della legge che Geova comandò a Mosè: 22  ‘Solo l’oro e l’argento, il rame, il ferro, lo stagno e il piombo, 23  ogni cosa che è trattata col fuoco,*+ dovete farla passare attraverso il fuoco, e dev’essere pura. Solo si deve purificare con l’acqua di purificazione.+ E ogni cosa che non è trattata col fuoco* dovete farla passare attraverso l’acqua.+ 24  E dovete lavare le vostre vesti il settimo giorno ed essere puri, e dopo potrete entrare nel campo’”.+ 25  E Geova diceva questo a Mosè: 26  “Fate la somma del bottino, i prigionieri del genere umano e degli animali domestici, tu ed Eleazaro il sacerdote e i capi dei padri dell’assemblea. 27  E devi dividere il bottino in due fra quelli che hanno preso parte alla battaglia i quali sono usciti nella spedizione e tutto il resto dell’assemblea.+ 28  E come tassa+ per Geova devi togliere dagli uomini di guerra che sono usciti nella spedizione un’anima su cinquecento, del genere umano e della mandria e degli asini e del gregge. 29  La dovete* prendere dalla loro metà e la devi dare a Eleazaro il sacerdote come contribuzione di Geova.+ 30  E dalla metà dei figli d’Israele devi prendere uno su cinquanta,* del genere umano, della mandria, degli asini e del gregge, di ogni sorta di animali domestici, e li devi dare ai leviti,+ che osservano l’obbligo del tabernacolo di Geova”.+ 31  E Mosè ed Eleazaro il sacerdote facevano proprio come Geova aveva comandato a Mosè. 32  E il bottino, il resto della preda che il popolo della spedizione aveva preso come preda, ammontò a seicentosettantacinquemila del gregge, 33  e settantaduemila della mandria, 34  e sessantunomila asini. 35  In quanto alle anime umane+ delle donne che non avevano conosciuto l’atto di giacere con un maschio,+ tutte le anime furono trentaduemila. 36  E la metà che fu la parte di quelli che uscirono nella spedizione ammontò per numero a trecentotrentasettemilacinquecento del gregge. 37  E dal gregge la tassa+ per Geova ammontò a seicentosettantacinque. 38  E della mandria ci furono trentaseimila, e su di essi la tassa per Geova fu settantadue. 39  E gli asini furono trentamilacinquecento, e su di essi la tassa per Geova fu sessantuno. 40  E le anime umane furono sedicimila, e su di esse la tassa per Geova fu trentadue anime. 41  Quindi Mosè diede la tassa come contribuzione di Geova a Eleazaro il sacerdote,+ proprio come Geova aveva comandato a Mosè.+ 42  E dalla metà appartenente ai figli d’Israele, che Mosè divise da quella appartenente agli uomini che avevano fatto guerra: 43  Ora dal gregge la metà dell’assemblea ammontò a trecentotrentasettemilacinquecento, 44  e della mandria, trentaseimila, 45  e gli asini, trentamilacinquecento, 46  e le anime umane, sedicimila. 47  Quindi dalla metà appartenente ai figli d’Israele Mosè prese l’uno da togliere su cinquanta,* del genere umano e degli animali domestici, e li diede ai leviti,+ che osservano l’obbligo+ del tabernacolo di Geova, proprio come Geova aveva comandato a Mosè. 48  E gli uomini incaricati che erano delle migliaia dell’esercito,+ capi di migliaia e capi di centinaia,+ si avvicinavano a Mosè, 49  e dicevano a Mosè: “I tuoi servitori hanno fatto la somma degli uomini di guerra che sono ai nostri ordini e risulta che di noi non ne manca nemmeno uno.+ 50  Presentiamo dunque come offerta di Geova ciascuno ciò che ha trovato,+ oggetti d’oro, catenine da caviglia, e braccialetti, anelli con sigillo,+ orecchini e ornamenti femminili,+ al fine di fare espiazione per le nostre anime dinanzi a Geova”. 51  Pertanto Mosè ed Eleazaro il sacerdote accettarono da essi l’oro,+ tutti i gioielli. 52  E tutto l’oro della contribuzione che offrirono a Geova ammontò a sedicimilasettecentocinquanta sicli, dai capi delle migliaia e dai capi delle centinaia. 53  Gli uomini dell’esercito avevano preso preda ciascuno per suo conto.+ 54  Mosè ed Eleazaro il sacerdote accettarono dunque l’oro dai capi delle migliaia e delle centinaia e lo portarono nella tenda di adunanza come memoriale+ per i figli d’Israele dinanzi a Geova.

Note in calce

Lett. “Equipaggiatevi”. LXXSyVg, “Armate”.
Lett. “tutte le loro città nei loro luoghi di dimora”, non le loro città d’origine.
“Sia di uomini”: ebr. baʼadhàm; lat. hominibus.
“All’assemblea”, M; SamTJSyVg e molti mss. ebr., “a tutta l’assemblea”.
“Capi di”: MSam(ebr.), sarèh.
“A commettere infedeltà”, T; il M è oscuro; gr. apostèsai.
O, “che sopporta (viene dentro) il fuoco”.
O, “che non sopporta (viene dentro) il fuoco”.
“Dovete”, MLXX; Sam, “devi”.
“Prendere uno su cinquanta”, in armonia con LXXSyVg; M, “prendere uno afferrato [o preso numericamente] su cinquanta”.
Vedi nt. al v. 30.