Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Numeri 3:1-51

3  Ora queste furono le generazioni* di Aaronne e di Mosè il giorno che Geova parlò con Mosè sul monte Sinai.+  E questi furono i nomi dei figli di Aaronne: il primogenito Nadab e Abiu,+ Eleazaro+ e Itamar.+  Questi furono i nomi dei figli di Aaronne, gli unti sacerdoti le cui mani erano state riempite di potere per fare da sacerdoti.+  Comunque, Nadab e Abiu morirono dinanzi a Geova quando offrirono fuoco illegittimo+ dinanzi a Geova nel deserto del Sinai; e non ebbero figli. Ma Eleazaro+ e Itamar+ continuarono a fare da sacerdoti insieme ad Aaronne loro padre.  E Geova parlava a Mosè, dicendo:  “Fa avvicinare la tribù di Levi,+ e devi farli stare davanti ad Aaronne il sacerdote, e lo devono servire.+  E devono osservare il loro obbligo verso di lui e il loro obbligo verso tutta l’assemblea davanti alla tenda di adunanza, adempiendo il servizio del tabernacolo.  E devono aver cura di tutti gli utensili+ della tenda di adunanza, nonché dell’obbligo dei figli d’Israele, adempiendo il servizio del tabernacolo.+  E devi dare i leviti ad Aaronne e ai suoi figli. Essi sono dati,* dati a lui dai figli d’Israele.+ 10  E devi costituire Aaronne e i suoi figli, e devono aver cura del loro sacerdozio;+ e qualunque estraneo* che si avvicini dev’essere messo a morte”.+ 11  E Geova continuò a parlare a Mosè, dicendo: 12  “In quanto a me, ecco, prendo in effetti i leviti di tra i figli d’Israele in luogo di tutti i primogeniti+ che aprono il seno dei figli d’Israele; e i leviti devono divenire miei. 13  Poiché ogni primogenito è mio.+ Il giorno che colpii tutti i primogeniti nel paese d’Egitto+ mi santificai tutti i primogeniti in Israele dall’uomo alla bestia.+ Devono divenire miei. Io sono Geova”. 14  E Geova parlò ancora a Mosè nel deserto del Sinai,+ dicendo: 15  “Registra i figli di Levi secondo la casa dei loro padri secondo le loro famiglie. Devi registrare ogni maschio da un mese in su”.+ 16  E Mosè li registrava per ordine di Geova, proprio come gli era stato comandato. 17  E questi furono i figli di Levi+ secondo i loro nomi: Gherson e Cheat e Merari.+ 18  Ora questi furono i nomi dei figli di Gherson secondo le loro famiglie: Libni e Simei.+ 19  E i figli di Cheat+ secondo le loro famiglie furono Amram e Izar,+ Ebron e Uzziel. 20  E i figli di Merari+ secondo le loro famiglie furono Mahli+ e Musi.+ Queste furono le famiglie dei leviti secondo la casa dei loro padri. 21  Di Gherson ci furono la famiglia dei libniti+ e la famiglia dei simeiti.+ Queste furono le famiglie dei ghersoniti. 22  I loro registrati furono secondo il numero di tutti i maschi da un mese in su.+ I loro registrati furono settemilacinquecento.+ 23  Le famiglie dei ghersoniti erano dietro il tabernacolo.+ Erano accampate a ovest. 24  E il capo principale della casa paterna dei ghersoniti fu Eliasaf figlio di Lael. 25  E l’obbligo dei figli di Gherson+ nella tenda di adunanza era il tabernacolo e la tenda,+ la sua copertura+ e la portiera+ dell’ingresso della tenda di adunanza, 26  e i teloni+ del cortile e la portiera+ dell’ingresso del cortile che è intorno al tabernacolo e all’altare, e le sue corde+ di tenda, per tutto il suo servizio. 27  E di Cheat ci furono la famiglia degli amramiti e la famiglia degli izariti e la famiglia degli ebroniti e la famiglia degli uzzieliti. Queste furono le famiglie dei cheatiti.+ 28  Fra il numero di tutti i maschi da un mese in su ce ne furono ottomilaseicento,* che avevano cura dell’obbligo del luogo santo.+ 29  Le famiglie dei figli di Cheat erano accampate al lato del tabernacolo verso il meridione.+ 30  E il capo principale della casa paterna per le famiglie dei cheatiti fu Elizafan figlio di Uzziel.+ 31  E il loro obbligo+ era l’Arca+ e la tavola+ e il candelabro+ e gli altari+ e gli utensili+ del luogo santo con i quali servivano e la portiera,+ e tutto il suo servizio. 32  E il principale dei capi principali dei leviti era Eleazaro+ figlio di Aaronne il sacerdote, che aveva la sorveglianza su quelli che avevano cura dell’obbligo verso il luogo santo. 33  Di Merari ci furono la famiglia dei mahliti+ e la famiglia dei musiti.+ Queste furono le famiglie di Merari.+ 34  E i loro registrati secondo il numero di tutti i maschi da un mese in su furono seimiladuecento.+ 35  E il capo principale della casa paterna per le famiglie di Merari fu Zuriel figlio di Abiail. Essi erano accampati al lato del tabernacolo a nord.+ 36  E la sorveglianza di cui avevano l’obbligo i figli di Merari era sui telai di pannelli+ del tabernacolo e sulle sue sbarre+ e sulle sue colonne+ e sui suoi piedistalli con incastro e su tutti i suoi utensili+ e su tutto il suo servizio,+ 37  e sulle colonne+ del cortile all’intorno e sui loro piedistalli con incastro+ e sui loro pioli di tenda e sulle loro corde di tenda. 38  E quelli che si accampavano davanti al tabernacolo a est, davanti alla tenda di adunanza verso levante, erano Mosè e Aaronne e i suoi figli, quelli che avevano cura dell’obbligo verso il santuario,+ come dell’obbligo per i figli d’Israele. E qualunque estraneo* che si fosse avvicinato sarebbe stato messo a morte.+ 39  Tutti i registrati dei leviti che Mosè e Aaronne* registrarono per ordine di Geova secondo le loro famiglie, tutti i maschi da un mese in su, furono ventiduemila. 40  Quindi Geova disse a Mosè: “Registra tutti i primogeniti maschi dei figli d’Israele da un mese in su,+ e prendi il numero dei loro nomi. 41  E devi prendere per me i leviti — io sono Geova — in luogo di tutti i primogeniti tra i figli d’Israele,+ e gli animali domestici dei leviti in luogo di tutti i primogeniti fra gli animali domestici dei figli d’Israele”.+ 42  E Mosè registrava tutti i primogeniti tra i figli d’Israele, proprio come Geova gli aveva comandato. 43  E tutti i primogeniti maschi secondo il numero dei nomi, da un mese in su, dei loro registrati furono ventiduemiladuecentosettantatré. 44  E Geova continuò a parlare a Mosè, dicendo: 45  “Prendi i leviti in luogo di tutti i primogeniti tra i figli d’Israele, e gli animali domestici dei leviti in luogo dei loro animali domestici; e i leviti devono divenire miei.+ Io sono Geova. 46  E come prezzo di riscatto+ dei duecentosettantatré dai primogeniti dei figli d’Israele, che eccedono sui leviti,+ 47  devi prendere cinque sicli per ciascun individuo.+ Lo devi prendere secondo il siclo del luogo santo. Un siclo è venti ghera.+ 48  E devi dare il denaro ad Aaronne e ai suoi figli come prezzo di riscatto di quelli d’essi che eccedono”. 49  Mosè prese dunque il denaro del prezzo di redenzione da quelli che eccedevano il prezzo di riscatto dei leviti. 50  Dai primogeniti dei figli d’Israele prese il denaro, milletrecentosessantacinque sicli,* secondo il siclo del luogo santo. 51  Quindi Mosè diede il denaro del prezzo di riscatto ad Aaronne e ai suoi figli secondo l’ordine di Geova, proprio come Geova aveva comandato a Mosè.

Note in calce

O, “gli avvenimenti; la storia”. Vedi nt. a Ge 2:4, “storia”.
“Dati”: ebr. nethunìm, affine al titolo “netinei”. Vedi Esd 2:43.
Cioè qualunque non aaronnita.
“Ottomilaseicento”, MSamSyVg; alcuni mss. dei LXX, “ottomilatrecento”, che, aggiunto alle cifre dei vv. 22 e 34, dà il totale di 22.000 indicato al v. 39.
Cioè un non levita. Vedi 1:51.
“E Aaronne”, MLXXVg. Nel M le parole così tradotte sono contrassegnate da punti straordinari dei soferim. Mosè ebbe il comando di registrarli, ma, poiché Aaronne vi prese parte con Mosè, qualche antico copista inserì nel testo “e Aaronne”. Più tardi gli scribi misero dei punti su queste parole anziché toglierle. SamSy e 11 mss. ebr. le omettono. Vedi App. 2A.
“Sicli”, TJ,OLXXSyVg; MSam omettono.