Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Numeri 25:1-18

25  Ora Israele dimorava a Sittim.+ Quindi il popolo cominciò ad avere relazione immorale con le figlie di Moab.+  E le donne vennero a invitare il popolo ai sacrifici dei loro dèi,+ e il popolo mangiava e si inchinava davanti ai loro dèi.+  Israele* si unì dunque al Baal di Peor;*+ e l’ira di Geova divampava contro Israele.+  Perciò Geova disse a Mosè: “Prendi tutti i capi* del popolo ed esponili* a Geova+ verso il sole, perché l’ardente ira di Geova si ritiri da Israele”.  Quindi Mosè disse ai giudici d’Israele:+ “Ciascuno di voi uccida+ i suoi uomini che hanno attaccamento per il Baal di Peor”.  Ma, ecco, un uomo+ dei figli d’Israele venne, e conduceva presso i suoi fratelli* una donna madianita+ davanti agli occhi di Mosè e davanti agli occhi di tutta l’assemblea dei figli d’Israele, mentre piangevano all’ingresso della tenda di adunanza.  Quando Fineas+ figlio di Eleazaro figlio di Aaronne il sacerdote l’ebbe scorto, subito si levò di mezzo all’assemblea e prese in mano una lancia.  Quindi andò dietro all’uomo d’Israele dentro la tenda a volta* e li trafisse entrambi, l’uomo d’Israele e la donna per le parti genitali* di lei. Allora il flagello fu arrestato di sopra i figli d’Israele.+  E quelli che morirono per il flagello ammontarono a ventiquattromila.+ 10  Quindi Geova parlò a Mosè, dicendo: 11  “Fineas+ figlio di Eleazaro figlio di Aaronne il sacerdote ha fatto ritirare la mia ira+ di sopra i figli d’Israele perché non ha tollerato alcuna rivalità verso di me in mezzo a loro,+ così che non ho sterminato i figli d’Israele nella mia insistenza sull’esclusiva devozione.+ 12  Per questa ragione di’: ‘Ecco che gli do il mio patto di pace. 13  E deve servire come il patto di un sacerdozio a tempo indefinito per lui e per la sua progenie dopo di lui,+ per il fatto che non ha tollerato nessuna rivalità verso il suo Dio+ e faceva espiazione per i figli d’Israele’”.+ 14  Incidentalmente il nome dell’uomo israelita colpito a morte che fu colpito a morte con la madianita era Zimri figlio di Salu, capo principale+ di una casa paterna dei simeoniti. 15  E il nome della donna madianita colpita a morte era Cozbi figlia di Zur;+ egli era un capo dei clan di una casa paterna in Madian.+ 16  Geova parlò poi a Mosè, dicendo: 17  “Ci sia un osteggiare* i madianiti, e li dovete colpire,+ 18  perché essi vi osteggiano con le loro opere di astuzia+ che hanno astutamente commesso contro di voi nel fatto di Peor+ e nel fatto di Cozbi+ figlia di un capo principale di Madian, loro sorella che fu colpita a morte+ il giorno del flagello per il fatto di Peor”.+

Note in calce

“Israele”, MLXXSyVg; Sam, “alcuni dei figli d’Israele”.
O, “a Baal-Peor”.
O, “tutte le teste”.
“Esponili”, cioè con le gambe e le braccia rotte, MSy; TJVg, “appendili”; LXX, “fanne un esempio”.
Forse, “la sua tenda”. Cfr. nt. a Ge 31:25.
O, “la parte (della tenda) delle donne”.
“Le parti genitali”, Vg; LXX, “il grembo”.
“Ci sia un osteggiare”: in ebr. questo verbo è all’infinito assoluto, indefinito in quanto al tempo.