Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Numeri 24:1-25

24  Quando Balaam vide che era bene agli occhi di Geova benedire Israele, non se ne andò come le altre volte+ in cerca di qualche sinistro presagio,*+ ma diresse la sua faccia verso il deserto.  Quando Balaam alzò gli occhi e vide Israele risiedere secondo le sue tribù,+ lo spirito di Dio venne su di lui.+  Perciò prese la sua espressione proverbiale+ e disse: “Espressione di Balaam figlio di Beor, Ed espressione dell’uomo robusto* con l’occhio non sigillato,*+   Espressione di colui che ode i detti di Dio,*+ Che ha visto una visione dell’Onnipotente+ Mentre cadeva con gli occhi scoperti:+   Come sono piacevoli a vedersi le tue tende, o Giacobbe, i tuoi tabernacoli, o Israele!+   Come valli di torrente si sono estesi assai,+ Come giardini* presso il fiume.+ Come piante di aloe* che Geova ha piantato, Come cedri presso le acque.+   L’acqua continua a scorrere dalle sue due secchie di cuoio, E il suo seme è presso molte acque.+ Il suo re+ pure sarà più alto di Agag,*+ E il suo regno sarà esaltato.+   Dio lo fa uscire dall’Egitto; La sua è la veloce andatura di un toro selvaggio.*+ Egli consumerà le nazioni, i suoi oppressori,+ E roderà le loro ossa,+ e le farà a pezzi con le sue frecce.*+   Si è chinato, si è messo a giacere come il leone,* E, come un leone,* chi osa farlo levare?+ Quelli che ti benedicono sono i benedetti,+ E quelli che ti maledicono sono i maledetti”.+ 10  Allora l’ira di Balac divampò contro Balaam ed egli batté le mani,+ e Balac diceva a Balaam: “Ti ho chiamato per esecrare+ i miei nemici, ed ecco, tu li hai benedetti fino al limite queste tre volte. 11  Ed ora vattene al tuo luogo. Mi ero detto che immancabilmente ti avrei onorato,+ ma, ecco, Geova ti ha trattenuto dall’onore”. 12  A sua volta Balaam disse a Balac: “Non fu anche ai tuoi messaggeri che mi mandasti che io parlai, dicendo: 13  ‘Se Balac mi desse la sua casa piena d’argento e d’oro, non potrei trasgredire l’ordine di Geova così da fare cosa buona o cattiva di mio proprio cuore. Qualunque cosa Geova avrà proferito io proferirò’?+ 14  Ed ora, ecco che me ne vado al mio popolo. Vieni, lascia che io ti avvisi+ di ciò che questo popolo farà poi al tuo popolo alla fine dei giorni”.+ 15  Prese dunque la sua espressione proverbiale+ e disse: “Espressione di Balaam figlio di Beor, Ed espressione dell’uomo robusto* con l’occhio non sigillato,*+ 16  Espressione di colui che ode i detti di Dio,*+ E di colui che conosce la conoscenza dell’Altissimo . . . Ha visto una visione dell’Onnipotente+ Mentre cadeva con gli occhi scoperti:+ 17  Lo vedrò,+ ma non ora; Lo scorgerò, ma non da vicino. Una stella*+ certamente verrà* da Giacobbe, E uno scettro* in realtà si leverà da Israele.+ Ed egli certamente spezzerà le tempie di Moab+ E il cranio di tutti i figli del tumulto di guerra.* 18  Ed Edom deve divenire un possedimento,+ Sì, Seir+ deve divenire il possedimento dei suoi nemici,+ Mentre Israele fa mostra del suo coraggio. 19  E da Giacobbe uno sottoporrà,*+ E deve distruggere qualsiasi superstite della città”.+ 20  Quando ebbe visto Amalec, continuò la sua espressione proverbiale e proseguì, dicendo:+ “Amalec fu il primo* delle nazioni,+ Ma la sua fine di poi sarà senz’altro la sua distruzione”.*+ 21  Quando ebbe visto i cheniti,+ continuò la sua espressione proverbiale e proseguì, dicendo: “La tua dimora è durevole, e la tua abitazione* è posta sulla rupe. 22  Ma ci sarà uno che brucerà Cain.*+ Quanto manca finché l’Assiria ti porti via prigioniero?”+ 23  E continuò la sua espressione proverbiale e proseguì, dicendo: “Guai! Chi sopravvivrà quando Dio* lo farà avvenire?+ 24  E ci saranno navi dalla costa di Chittim,+ E certamente affliggeranno l’Assiria,+ E in realtà affliggeranno Eber.* Ma anche lui infine perirà”. 25  Dopo ciò Balaam si levò e se ne andò e tornò al suo luogo.+ E anche Balac se ne andò per la sua propria via.

Note in calce

O, “in cerca di incantesimi”, cioè contro Israele.
‘L’uomo robusto’: ebr. haggèver, una persona virile; gr. ànthropos; lat. homo.
“Occhio non sigillato”: o, “occhio inflessibile”. Vedi VT, vol. III, 1953, pp. 78, 79. Anche al v. 15.
“Dio”: ebr. ʼEl; LXXBagster, “il Potente”; lat. Dei.
“Paradisi”, LXX(gr. paràdeisoi)Sy.
“Piante di aloe”, M. Forse, “alberi massicci”. LXXSyVg, “tende”.
“Agag”, MSyVg; SamLXX, “Gog”.
O, “bufalo”. LXX, “unicorno”; Vg, “rinoceronte”.
“Frecce”, MVg; LXX, “proiettili”.
Il leone africano. Vedi nt. a 23:24, “il leone”.
Il leone asiatico. Vedi nt. a 23:24, “un leone”.
Vedi nt. al v. 3, “robusto”.
Vedi nt. al v. 3, “non sigillato”.
“Dio”: ebr. ʼEl; gr. Theoù; lat. Dei.
“Una stella”, MSamLXXSyVg; TJ, “un re”.
O, “marcerà”, MSam; LXXSyVg, “sorgerà”.
O, “verga”, MVg; TJ, “Messia”; LXX, “uomo”; Sy, “capo”.
“Figli del tumulto di guerra”, in armonia con Ger 48:45; MSamLXXSyVg, “figli di Set”.
Forse, “E Giacobbe sottoporrà i suoi nemici”. Vg, “Da Giacobbe ci sarà uno che governerà”.
O, “il capo; il principio”.
Forse, “sarà di perire per sempre”.
O, “nido”.
Cioè la tribù dei cheniti.
“Dio”: ebr. ʼEl; gr. ho Theòs; lat. Deus.
“Eber”, MSam; LXXSyVg, “gli ebrei”. “Eber” può riferirsi al paese, o al popolo, dall’altra parte, cioè al di là dell’Eufrate.