Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Numeri 13:1-33

13  Geova parlò ora a Mosè, dicendo:  “Manda per te stesso degli uomini a esplorare il paese di Canaan, che io sto per dare ai figli d’Israele.+ Manderete un uomo per ciascuna tribù dei suoi padri, ciascuno un capo principale+ fra loro”.  Mosè li mandò dunque dal deserto di Paran+ all’ordine di Geova. Tutti gli uomini erano capi dei figli d’Israele.  E questi sono i loro nomi: Della tribù di Ruben, Sammua figlio di Zaccur;  della tribù di Simeone, Safat figlio di Ori;  della tribù di Giuda, Caleb+ figlio di Iefunne;  della tribù di Issacar, Igal figlio di Giuseppe;  della tribù di Efraim, Oshea*+ figlio di Nun;  della tribù di Beniamino, Palti figlio di Rafu; 10  della tribù di Zabulon, Gaddiel figlio di Sodi; 11  della tribù di Giuseppe,+ per la tribù di Manasse,+ Gaddi figlio di Susi; 12  della tribù di Dan, Ammiel figlio di Ghemalli; 13  della tribù di Aser, Setur figlio di Michele; 14  della tribù di Neftali, Nabi figlio di Vofsi; 15  della tribù di Gad, Gheuel figlio di Machi. 16  Questi sono i nomi degli uomini che Mosè mandò a esplorare il paese. E Mosè chiamava Oshea, figlio di Nun, Giosuè.*+ 17  Quando Mosè li stava mandando a esplorare il paese di Canaan, diceva loro: “Salite qui nel Negheb,*+ e dovete salire nella regione montagnosa.+ 18  E dovete vedere qual è il paese+ e il popolo che vi dimora, se è forte o debole, se sono pochi o molti; 19  e qual è il paese in cui dimorano, se è buono o cattivo, e quali sono le città in cui dimorano, se è in accampamenti o in fortificazioni; 20  e qual è la terra, se è grassa o magra,+ se ci sono alberi o no. E vi dovete mostrare coraggiosi+ e prendere dei frutti del paese”. Ora i giorni erano i giorni dei primi frutti maturi dell’uva.+ 21  Essi salirono ed esplorarono dunque il paese dal deserto di Zin+ a Reob+ all’entrata di Amat.+ 22  Essendo saliti nel Negheb,+ giunsero a Ebron.+ Ora c’erano Ahiman, Sesai e Talmai,+ quelli nati da Anac.*+ Incidentalmente, Ebron+ era stata edificata sette anni prima di Zoan+ d’Egitto. 23  Essendo giunti alla valle del torrente di Escol,+ vi tagliavano quindi un tralcio con un grappolo d’uva.+ E lo portavano con una sbarra su due degli uomini, e anche delle melagrane+ e dei fichi. 24  Chiamarono* quel luogo la valle del torrente di Escol,*+ a motivo del grappolo che i figli d’Israele vi tagliarono. 25  Al termine di quaranta giorni+ tornarono infine dall’esplorare il paese. 26  Camminarono e vennero dunque da Mosè e da Aaronne e da tutta l’assemblea dei figli d’Israele nel deserto di Paran, a Cades.+ E vennero riportando parola a loro e a tutta l’assemblea e mostrando loro i frutti del paese. 27  E proseguirono, riferendogli e dicendo: “Siamo entrati nel paese dove ci hai mandati, e in realtà vi scorre latte e miele,+ e questi sono i suoi frutti.+ 28  Ciò nonostante, c’è il fatto che il popolo che dimora nel paese è forte, e le città fortificate sono grandissime;+ e, inoltre, vi abbiamo visto quelli nati da Anac.+ 29  Gli amalechiti+ dimorano nel paese del Negheb,+ e gli ittiti e i gebusei+ e gli amorrei+ dimorano nella regione montagnosa, e i cananei+ dimorano presso il mare e presso la riva del Giordano”. 30  Quindi Caleb+ cercò di far acquietare il popolo verso Mosè e proseguì, dicendo: “Saliamo direttamente, ed è certo che ne prenderemo possesso, perché di sicuro potremo prevalere su di esso”.+ 31  Ma gli uomini che erano saliti con lui dissero: “Non possiamo salire contro il popolo, perché è più forte di noi”.+ 32  E continuarono a fare ai figli d’Israele un cattivo rapporto+ sul paese che avevano esplorato, dicendo: “Il paese, che abbiamo attraversato per esplorarlo, è un paese che divora i suoi abitanti; e tutto il popolo che abbiamo visto in mezzo ad esso sono uomini di statura straordinaria.+ 33  E vi abbiamo visto i nefilim, i figli di Anac,+ che sono dai nefilim; così che ai nostri propri occhi eravamo divenuti come cavallette; e così eravamo divenuti ai loro occhi”.+

Note in calce

Significa “salvezza, liberazione”. Ebr. Hohshèaʽ; Sam, “Iehoshua”.
Significa “Geova è salvezza”. Ebr. Yehohshùaʽ; gr. Ἰησοῦν (Iesoùn, “Gesù”).
O, “nel sud”, cioè nella parte meridionale della Terra Promessa.
O, “il gigante”. Ebr. haʽanàq, con l’articolo determinativo come nel v. 28. “Anac” significa “di collo lungo”, quindi di alta statura.
“Chiamarono”, SamTJLXXSy; M, “Egli (uno) chiamò”.
Significa “grappolo [d’uva]”.