Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Numeri 12:1-16

12  Ora Miriam e Aaronne parlavano contro Mosè a motivo della moglie cusita* che egli aveva preso, perché aveva preso una moglie cusita.+  E dicevano: “Forse Geova ha parlato solo mediante Mosè? Non ha parlato anche mediante noi?”+ E Geova ascoltava.+  E l’uomo Mosè era di gran lunga il più mansueto*+ di tutti gli uomini che erano sulla superficie del suolo.  Quindi Geova disse improvvisamente a Mosè e ad Aaronne e a Miriam: “Uscite, voi tre, alla tenda di adunanza”. Uscirono dunque tutti e tre.  Dopo ciò Geova scese nella colonna di nuvola+ e stette all’ingresso della tenda e chiamò Aaronne e Miriam. A ciò entrambi uscirono.  Ed egli proseguì, dicendo: “Udite le mie parole, suvvia. Se ci fosse un vostro profeta per Geova, mi farei conoscere a lui in una visione.+ Gli parlerei in un sogno.+  Non così il mio servitore Mosè!+ A lui è affidata tutta la mia casa.*+  Gli parlo bocca a bocca,+ così mostrandogli, e non mediante enigmi;+ ed egli vede l’apparenza di Geova.+ Perché, dunque, non avete temuto di parlare contro il mio servitore, contro Mosè?”+  E l’ira di Geova si accese contro di loro, ed egli se ne andò. 10  E la nuvola si ritirò di sopra la tenda, ed ecco, Miriam era colpita da lebbra bianca come la neve.+ Quindi Aaronne si voltò verso Miriam, ed ecco, era colpita da lebbra.+ 11  Immediatamente Aaronne disse a Mosè: “Scusami, mio signore! Non ci attribuire, ti prego, il peccato in cui abbiamo agito stoltamente e che abbiamo commesso!+ 12  Ti prego, non resti essa come qualcuno morto,+ la cui carne quando esce dal seno di sua madre* è mezzo consumata!” 13  E Mosè gridava a Geova, dicendo: “O Dio,* ti prego! Sanala, ti prego!”+ 14  Quindi Geova disse a Mosè: “Se suo padre dovesse sputarle+ direttamente in faccia, non sarebbe umiliata per sette giorni? Sia messa in quarantena+ fuori del campo+ per sette giorni, e poi sia riammessa”.+ 15  Pertanto Miriam fu messa in quarantena fuori del campo per sette giorni,+ e il popolo non partì finché Miriam non fu riammessa. 16  E poi il popolo partì da Hazerot+ e si accampò nel deserto di Paran.+

Note in calce

“Etiope”, LXXVg.
O, “il più mite”.
Lett. “Si sta mostrando fedele in tutta la mia casa”. LXX, “È fedele in tutta la mia casa”; Vg, “[Mosè] che è il più fedele in tutta la mia casa”. Vedi Eb 3:5.
“La cui carne quando esce dal seno di sua madre”. I soferim emendarono qui il testo affinché non gettasse discredito su Aaronne, il sommo sacerdote, dato che il testo originale leggeva “la nostra carne” e “il seno di nostra madre”. Uno dei Diciotto Emendamenti dei soferim. Vedi App. 2B.
“O Dio”, M(ebr. ʼEl)SamLXXSyVg; ma una nt. di BHK e BHS propone la lezione ʼal, “No”.