Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Naum 3:1-19

3  Guai alla città di spargimento di sangue.*+ È tutta piena d’inganno [e] rapina. La preda non si diparte!  C’è il suono della frusta+ e il suono dello strepito della ruota, e il cavallo che si precipita e il carro che salta.+  Il cavaliere a cavallo, e la fiamma della spada, e il lampeggiare della lancia,+ e la moltitudine degli uccisi, e la gran massa di cadaveri; e non c’è fine dei corpi morti. Continuano a inciampare fra i loro corpi morti;  data l’abbondanza degli atti di prostituzione della prostituta,+ attraente per il fascino, maestra di stregonerie, colei che prende al laccio le nazioni con i suoi atti di prostituzione e le famiglie con le sue stregonerie.+  “Ecco, sono contro di te”,*+ è l’espressione di Geova degli eserciti,* “e certamente metterò la copertura dei lembi delle tue [vesti] sulla tua faccia, e certamente farò vedere alle nazioni la tua nudità,+ e ai regni il tuo disonore.  E certamente getterò su di te cose disgustanti,+ e di sicuro ti renderò spregevole; e certamente ti porrò come uno spettacolo.+  E deve accadere che chiunque ti vedrà fuggirà da te+ e certamente dirà: ‘Ninive è stata spogliata! Chi la compiangerà?’ Dove cercherò confortatori per te?  Sei tu migliore di No-Amon,+ che sedeva presso i canali del Nilo?+ Le acque erano tutt’intorno a lei, la cui ricchezza era [il] mare, le cui mura erano dal mare.  Il suo pieno potere era l’Etiopia,* anche l’Egitto;+ e questo senza limite. Put e i libi* stessi ti* furono di aiuto.+ 10  Anch’essa doveva andare in esilio; andò in cattività.+ I suoi propri fanciulli pure furono sfracellati in capo a tutte le vie;+ e sui suoi uomini glorificati gettarono le sorti,+ e i suoi grandi sono stati tutti legati con ceppi.+ 11  “Tu stessa anche diverrai ebbra;+ diverrai qualcosa di nascosto.+ Tu stessa anche cercherai una fortezza dal nemico.+ 12  Tutti i tuoi luoghi fortificati sono come i fichi con i primi frutti maturi, che, se si scuotono, certamente cadono in bocca a chi [li] mangia.+ 13  “Ecco, il tuo popolo sono donne in mezzo a te.+ Ai tuoi nemici si devono aprire immancabilmente le porte del tuo paese. Il fuoco divorerà certamente le tue sbarre.+ 14  Attingiti l’acqua per l’assedio.+ Rafforza i tuoi luoghi fortificati.+ Va nel fango e calpesta l’argilla; afferra la forma dei mattoni. 15  Anche là ti divorerà il fuoco. Una spada ti stroncherà.+ Ti divorerà come la specie della locusta.*+ Renditi assai numerosa come la specie della locusta; renditi assai numerosa come la locusta.* 16  Hai moltiplicato i tuoi trafficanti più delle stelle dei cieli.+ “In quanto alla specie della locusta,* in effetti si spoglia della sua pelle; quindi se ne vola via. 17  Le tue guardie sono come la locusta,* e i tuoi ufficiali reclutatori come lo sciame di locuste.* Si accampano nei recinti di pietra per i greggi in un giorno freddo. Non deve che rifulgere il sole, e certamente fuggono via; e il luogo dove sono è realmente sconosciuto.+ 18  “I tuoi pastori son divenuti sonnolenti,+ o re d’Assiria; i tuoi maestosi stanno nelle loro residenze.+ Il tuo popolo si è sparso sui monti, e non c’è nessuno che [lo] raduni.+ 19  Non c’è sollievo per la tua catastrofe. Il tuo colpo è divenuto inguaribile.+ Tutti quelli che udranno la notizia intorno a te certamente batteranno le mani a motivo tuo;+ poiché su chi la tua malizia non è passata di continuo?”+

Note in calce

Lett. “di sangui”.
“Te”, femm., riferito a Ninive.
“Geova degli eserciti”, MT; “il Signore [Geova] degli eserciti”, Vg; LXX, “Geova Dio l’Onnipotente”.
“L’Etiopia”, LXXVg; MTSy, “Cus”.
“E i libi”: ebr. weLuvìm.
“Ti”, MTVg; LXX, “le”.
O, “come la larva della cavalletta”. Ebr. kaiyàleq. Vedi nt. a Gle 1:4.
O, “come la moltitudine di locuste”. Ebr. kaʼarbèh, la locusta migratoria, o del deserto, l’insetto alato nello stadio adulto.
“Specie della locusta”: o, “larva della cavalletta”.
Vedi seconda nt. al v. 15, “locusta”.
“Come lo sciame di locuste”: ebr. keghòhv govài, usato collettivamente; così chiamate per il fatto che sciamano.