Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Michea 6:1-16

6  Udite, suvvia, ciò che Geova dice.*+ Levati, dirigi una causa con i monti, e odano i colli la tua voce.+  Udite, o monti, la causa di Geova, anche voi, oggetti durevoli, fondamenta della terra;+ poiché Geova ha una causa con il suo popolo, e argomenterà con Israele:+  “O popolo mio,+ che cosa ti ho fatto? E in che modo ti ho stancato?+ Attesta contro di me.+  Poiché ti feci salire dal paese d’Egitto,+ e ti redensi dalla casa degli schiavi;+ e mandavo davanti a te Mosè, Aaronne e Miriam.+  O popolo mio, ricorda,+ suvvia, ciò che consigliò Balac re di Moab,+ e ciò che gli rispose Balaam figlio di Beor.+ Fu da Sittim,*+ fino a Ghilgal,+ nell’intento che i giusti atti di Geova fossero conosciuti”.+  Con che cosa mi presenterò+ a Geova? [Con che cosa] mi inchinerò a Dio in alto?+ Mi presenterò a lui con olocausti,+ con vitelli di un anno?  Si compiacerà Geova di migliaia di montoni, di decine di migliaia di torrenti d’olio?+ Darò il mio figlio primogenito per la mia rivolta, il frutto del mio ventre per il peccato della mia anima?+  Egli ti ha dichiarato, o uomo terreno,* ciò che è buono.+ E che cosa richiede da te Geova, se non di esercitare la giustizia+ e di amare la benignità*+ e di essere modesto+ nel camminare col tuo Dio?+  La medesima voce di Geova grida+ alla città, e [chi ha] saggezza temerà il tuo nome.+ Udite [la] verga e chi la* designò.+ 10  Esistono ancora nella casa del malvagio i tesori di malvagità,+ e l’efa scarsa che è denunciata? 11  Posso io essere [moralmente] puro con bilance malvage e con un sacchetto di pesi di pietra ingannatori?+ 12  Poiché i suoi propri ricchi son divenuti pieni di violenza, e i suoi propri abitanti hanno pronunciato falsità,+ e la loro lingua è ingannevole nella loro bocca.+ 13  “E anch’io, da parte mia, [ti] farò certamente ammalare colpendoti;+ sarai desolato, a causa dei tuoi peccati.+ 14  Tu, da parte tua, mangerai e non ti sazierai, e il tuo vuoto sarà in mezzo a te.*+ E rimuoverai [le cose], ma non [le] porterai in salvo; e qualunque cosa porterai in salvo, la darò alla stessa spada.+ 15  Tu, da parte tua, seminerai, ma non mieterai. Tu, da parte tua, calcherai olive, ma non ti spalmerai d’olio; anche vino dolce, ma non berrai vino.+ 16  E si osservano gli statuti di Omri+ e tutta l’opera della casa di Acab,+ e voi camminate nei loro consigli;+ affinché io faccia di te un oggetto di stupore e dei suoi abitanti qualcosa a cui fischiare;+ e porterete il biasimo dei popoli”.*+

Note in calce

“Udite, quindi, la parola di Geova. Geova ha detto”, LXX.
O, “dalle Acacie”.
O, “o uomo”. Ebr. ʼadhàm.
O, “l’amorevole benignità; l’amore leale”. Ebr. chèsedh.
“La”, femm., quindi non riferito alla “verga”, masch. in ebr., ma forse alla punizione eseguita per mezzo della verga.
“E non esisterà potenza in mezzo a te”, con una correzione; Sy, “e la dissenteria sarà nei tuoi intestini”.
“Dei popoli”, LXX; MTSyVg, “del mio popolo”.