Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Matteo 5:1-48

5  Avendo visto le folle, egli salì sul monte; e, messosi a sedere, i suoi discepoli vennero da lui;  ed egli aprì la bocca e cominciò a insegnare loro, dicendo:  “Felici* quelli che si rendono conto del loro bisogno spirituale,*+ poiché a loro appartiene il regno dei cieli.+  “Felici quelli che fanno cordoglio, poiché saranno confortati.+  “Felici quelli che sono d’indole mite,+ poiché erediteranno la terra.+  “Felici quelli che hanno fame e sete+ di giustizia, poiché saranno saziati.+  “Felici i misericordiosi,+ poiché sarà loro mostrata misericordia.  “Felici i puri di cuore,+ poiché vedranno Dio.+  “Felici i pacifici,*+ poiché saranno chiamati ‘figli+ di Dio’. 10  “Felici quelli che sono stati perseguitati+ a causa della giustizia, poiché a loro appartiene il regno dei cieli. 11  “Felici voi, quando vi biasimeranno+ e vi perseguiteranno+ e mentendo diranno contro di voi ogni sorta di cose malvage per causa mia. 12  Rallegratevi e saltate per la gioia,+ perché la vostra ricompensa+ è grande nei cieli; poiché in questo modo perseguitarono i profeti+ prima di voi. 13  “Voi siete il sale+ della terra; ma se il sale perde il suo sapore, come sarà ristabilita la sua salinità? Non serve più a nulla se non a essere gettato fuori+ perché sia calpestato dagli uomini. 14  “Voi siete la luce del mondo.+ Una città non può essere nascosta quando è situata sopra un monte. 15  Non si accende una lampada per metterla sotto il moggio,+ ma sul candelabro, ed essa risplende su tutti quelli che sono nella casa. 16  Così risplenda la vostra luce+ davanti agli uomini, affinché vedano le vostre eccellenti opere+ e diano gloria+ al Padre vostro che è nei cieli. 17  “Non pensate che io sia venuto a distruggere la Legge+ o i Profeti. Non sono venuto a distruggere, ma ad adempiere;+ 18  poiché veramente vi dico che il cielo e la terra passeranno+ piuttosto che una minima lettera o una particella di lettera passi in alcun modo dalla Legge senza che tutte le cose siano avvenute.+ 19  Chiunque, perciò, viola+ uno di questi minimi comandamenti e insegna così al genere umano, sarà chiamato ‘minimo’ riguardo al regno dei cieli.+ In quanto a chiunque li osserva e li insegna,+ questi sarà chiamato ‘grande’+ riguardo al regno dei cieli. 20  Poiché vi dico che se la vostra giustizia non abbonda più di quella degli scribi e dei farisei,+ non entrerete+ affatto nel regno dei cieli. 21  “Avete udito che fu detto agli antichi: ‘Non devi assassinare;+ ma chiunque commette assassinio+ dovrà rendere conto al tribunale’.+ 22  Comunque, io vi dico che chiunque continua ad essere adirato+ verso il suo fratello dovrà rendere conto+ al tribunale; ma chiunque si rivolge al suo fratello con un’indicibile parola di disprezzo* dovrà rendere conto al Tribunale Supremo;* mentre chi dice: ‘Spregevole stolto!’ sarà soggetto alla Geenna*+ ardente. 23  “Se, dunque, porti il tuo dono all’altare+ e lì ricordi che il tuo fratello ha qualcosa contro di te,+ 24  lascia lì il tuo dono davanti all’altare, e va via; prima fa pace col tuo fratello,+ e poi, una volta tornato, offri il tuo dono.+ 25  “Risolvi subito le questioni con chi si lamenta contro di te in giudizio, mentre sei in cammino con lui, affinché chi si lamenta+ non ti consegni in qualche modo al giudice, e il giudice al servitore del tribunale, e tu non sia gettato in prigione. 26  Infatti ti dico: Certamente non ne uscirai finché non avrai pagato l’ultima moneta di minimo valore.*+ 27  “Avete udito che fu detto: ‘Non devi commettere adulterio’.+ 28  Ma io vi dico che chiunque continua a guardare una donna+ in modo da provare passione per lei ha già commesso adulterio+ con lei nel suo cuore.+ 29  Se ora il tuo occhio destro ti fa inciampare, cavalo e gettalo via da te.+ Poiché è più utile per te perdere uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo sia lanciato+ nella Geenna. 30  E se la tua mano destra ti fa inciampare, tagliala e gettala via da te.+ Poiché è più utile per te perdere uno dei tuoi membri, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geenna. 31  “Inoltre fu detto: ‘Chiunque divorzia+ da sua moglie, le dia un certificato di divorzio’.+ 32  Ma io vi dico che chiunque divorzia da sua moglie, se non a causa di fornicazione,*+ la rende soggetta all’adulterio,+ e chiunque sposa una donna divorziata* commette adulterio.*+ 33  “Avete anche udito che fu detto agli antichi: ‘Non devi giurare+ senza adempiere, ma devi pagare a Geova* i tuoi voti’.+ 34  Ma io vi dico: Non giurate+ affatto, né per il cielo, perché è il trono di Dio,+ 35  né per la terra, perché è lo sgabello+ dei suoi piedi, né per Gerusalemme, perché è la città+ del gran Re. 36  Né devi giurare per la tua testa, perché non puoi rendere un capello bianco o nero. 37  La vostra parola significhi Sì, il vostro No, No;+ poiché il di più è dal malvagio.*+ 38  “Avete udito che fu detto: ‘Occhio per occhio e dente per dente’.+ 39  Ma io vi dico: Non resistete a chi è malvagio;* ma a chi ti schiaffeggia sulla guancia destra,+ porgi anche l’altra. 40  E se uno vuole farti causa per impossessarsi della tua veste, lascia che ti prenda anche il mantello;+ 41  e se qualcuno che ha autorità ti costringe a prestare servizio per un miglio,* va con lui per due miglia.+ 42  Dà a chi ti chiede, e non voltare le spalle a chi desidera da te un prestito [senza interesse].+ 43  “Avete udito che fu detto: ‘Devi amare il tuo prossimo+ e odiare il tuo nemico’.+ 44  Ma io vi dico: Continuate ad amare i vostri nemici+ e a pregare per quelli che vi perseguitano;+ 45  per mostrare d’esser figli del Padre vostro che è nei cieli,+ poiché egli fa sorgere il suo sole sui malvagi e sui buoni e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.+ 46  Infatti, se amate quelli che vi amano, che ricompensa ne avete?+ Non fanno la stessa cosa anche gli esattori di tasse? 47  E se salutate solo i vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno la stessa cosa anche le persone delle nazioni? 48  Voi dovete dunque essere perfetti, come è perfetto* il vostro Padre celeste.+

Note in calce

“Felici”: gr. Makàrioi; lat. beati, da cui il termine “beatitudini”.
O, “quelli che mendicano lo spirito”.
Lett. “pacificatori”. Gr. eirenopoiòi.
“Un’indicibile parola di disprezzo”: gr. Rhakà; J17, Reqàʼ, parola aram. di disprezzo.
O, “al Sinedrio”.
“Geenna”: gr. γέενναν (gèennan); J1-14,16-18(ebr.), גיהנם (gehhinnòm, “valle di Innom”). Il luogo in cui si bruciavano i rifiuti fuori Gerusalemme. Vedi App. 4C.
Lett. “l’ultimo quadrante”; un sessantaquattresimo di denaro. Vedi App. 8A.
“Fornicazione”: gr. pornèias; lat. fornicationis; J17,18,22(ebr.), zenùth. Vedi App. 5A.
O, “lasciata andare”.
O, “commette infedeltà coniugale”. Gr. moichàtai; lat. adulterat; J22(ebr.), nohʼèf. Vedi nt. a Ez 16:32.
Vedi App. 1D.
O, “da ciò che è malvagio”.
O, “a ciò che è malvagio”.
“Miglio”: gr. mìlion; lat. mille passus. Un miglio romano, pari a 1.479,5 m. Cfr. nt. a Lu 24:13; vedi App. 8A.
O, “completo”.