Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Matteo 24:1-51

24  E uscitosene, Gesù se ne andava dal tempio, ma i suoi discepoli gli si accostarono per mostrargli gli edifici del tempio.+  Rispondendo, egli disse loro: “Non vedete tutte queste cose? Veramente vi dico: Non sarà affatto lasciata qui pietra sopra pietra che non sia diroccata”.+  Mentre sedeva sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono privatamente, dicendo: “Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua presenza*+ e del termine* del sistema di cose?”*+  E rispondendo, Gesù disse loro: “Badate che nessuno vi svii;+  perché molti verranno in base al mio nome, dicendo: ‘Io sono il Cristo’,* e svieranno molti.+  Voi udrete di guerre e di notizie di guerre; guardate di non atterrirvi. Poiché queste cose devono avvenire, ma non è ancora la fine.*+  “Poiché sorgerà* nazione contro nazione+ e regno contro regno,+ e ci saranno penuria di viveri+ e terremoti+ in un luogo dopo l’altro.  Tutte queste cose sono il principio dei dolori di afflizione.  “Quindi vi daranno alla tribolazione+ e vi uccideranno,+ e sarete odiati+ da tutte le nazioni a causa del mio nome.+ 10  E allora molti inciamperanno+ e si tradiranno e si odieranno gli uni gli altri.+ 11  E molti falsi profeti+ sorgeranno e svieranno molti;+ 12  e a causa dell’aumento dell’illegalità+ l’amore della maggioranza si raffredderà.+ 13  Ma chi avrà perseverato+ sino alla fine* sarà salvato.+ 14  E questa buona notizia+ del regno+ sarà predicata* in tutta la terra abitata,* in testimonianza* a tutte le nazioni;+ e allora verrà la fine.*+ 15  “Perciò, quando scorgerete la cosa disgustante+ che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo*+ (il lettore usi discernimento),* 16  allora quelli che sono nella Giudea fuggano+ ai monti. 17  Chi è sulla terrazza non scenda a prendere i beni della sua casa; 18  e chi è nel campo non torni a casa a prendere il suo mantello. 19  Guai alle donne incinte e a quelle che allattano in quei giorni!+ 20  Continuate a pregare che la vostra fuga non avvenga d’inverno né in giorno di sabato;* 21  poiché allora ci sarà grande tribolazione*+ come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora,+ no, né accadrà più. 22  Infatti, a meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a motivo degli eletti+ quei giorni saranno abbreviati.+ 23  “Allora se qualcuno vi dice: ‘Ecco, il Cristo è qui’,+ o: ‘È là!’ non lo credete.+ 24  Poiché sorgeranno falsi Cristi+ e falsi profeti+ che faranno grandi segni+ e prodigi da sviare, se possibile, anche gli eletti.+ 25  Ecco, vi ho preavvertiti.+ 26  Perciò, se vi dicono: ‘Ecco, è nel deserto’, non uscite; ‘ecco, è nelle camere interne’, non lo credete.+ 27  Poiché come il lampo+ viene dalle parti orientali e risplende fino a quelle occidentali, così sarà la presenza* del Figlio dell’uomo.+ 28  Dovunque sia il cadavere, là si raduneranno+ le aquile.+ 29  “Immediatamente dopo la tribolazione di quei giorni il sole sarà oscurato,+ e la luna+ non darà la sua luce, e le stelle cadranno dal cielo, e le potenze dei cieli saranno scrollate.+ 30  E allora il segno del Figlio dell’uomo+ apparirà nel cielo, e allora tutte le tribù della terra si percuoteranno con lamenti,+ e vedranno il Figlio dell’uomo venire* sulle nubi del cielo con potenza e gran gloria.*+ 31  Ed egli manderà i suoi angeli con gran suono di tromba,+ e raduneranno i suoi eletti+ dai quattro venti,+ da un’estremità all’altra dei cieli.* 32  “Ora imparate dall’illustrazione del fico questo punto: Appena il suo ramoscello si fa tenero e mette le foglie, sapete che l’estate è vicina.+ 33  Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli è vicino, alle porte.+ 34  Veramente vi dico che questa generazione*+ non passerà affatto finché tutte queste cose non siano avvenute. 35  Il cielo e la terra passeranno,+ ma le mie parole non passeranno affatto.+ 36  “In quanto a quel giorno e a quell’ora+ nessuno sa, né gli angeli dei cieli né il Figlio,* ma solo il Padre.+ 37  Poiché come furono i giorni di Noè,+ così sarà la presenza* del Figlio dell’uomo.+ 38  Poiché come in quei giorni prima del diluvio* mangiavano e bevevano, gli uomini si sposavano e le donne erano date in matrimonio, fino al giorno in cui Noè+ entrò nell’arca,+ 39  e non si avvidero di nulla finché venne il diluvio e li spazzò via tutti,+ così sarà la presenza* del Figlio dell’uomo. 40  Allora due uomini saranno nel campo: uno sarà preso e l’altro abbandonato; 41  due donne macineranno al mulino a mano:+ una sarà presa e l’altra abbandonata.+ 42  Siate vigilanti, dunque, perché non sapete in quale giorno verrà il vostro Signore.+ 43  “Ma sappiate una cosa, che se il padrone di casa avesse saputo in quale vigilia veniva il ladro,+ sarebbe rimasto sveglio e non avrebbe lasciato scassinare la sua casa. 44  Perciò anche voi siate pronti,+ perché in un’ora che non pensate viene il Figlio dell’uomo. 45  “Chi è realmente lo schiavo fedele e discreto+ che il suo signore ha costituito sopra i propri domestici per dar loro il cibo a suo tempo?+ 46  Felice+ quello schiavo se il suo signore, arrivando,* lo troverà a fare così! 47  Veramente vi dico: Lo costituirà sopra tutti i suoi averi.+ 48  “Ma se mai quello schiavo malvagio dicesse in cuor suo:+ ‘Il mio signore tarda’,+ 49  e cominciasse a battere i suoi compagni di schiavitù e mangiasse e bevesse con gli ubriaconi inveterati, 50  il signore di quello schiavo verrà in un giorno che non si aspetta e in un’ora+ che non sa, 51  e lo punirà con la massima severità*+ e gli assegnerà la sua parte con gli ipocriti. Là sarà il [suo]* pianto e lo stridore* dei [suoi]* denti.+

Note in calce

Gr. parousìas. Vedi App. 5B.
O, “conclusione; fine congiunta; consumazione”. Gr. syntelèias; lat. consummationis.
O, “dell’ordine di cose”. Gr. aiònos; lat. saeculi; J1-14,16-18,22(ebr.), haʽohlàm.
“Il Cristo”: gr. ho Christòs; lat. Chrìstus; J17,18,22(ebr.), hamMashìach.
O, “fine compiuta; fine completa”.
O, “sarà sollevata; sarà eccitata”.
Vedi nt. al v. 14, “fine”.
O, “sarà annunciata; sarà proclamata”. Gr. kerychthèsetai; lat. praedicabitur. Cfr. nt. a Da 5:29, “proclamarono”.
Lett. “in tutta l’abitata”. Gr. en hòlei tei oikoumènei, femm. sing., riferito alla terra; lat. in universo orbe, “nell’intero circolo”, cioè quello della terra. Vedi nt. a Isa 13:11, “produttivo”; nt. a Na 1:5.
“Testimonianza”: gr. martỳrion; lat. testimonium.
O, “fine compiuta; fine completa”. Gr. tèlos.
“In un luogo santo”: gr. en tòpoi hagìoi; lat. in loco sancto; J17,18(ebr.), bimqòhm qòdhesh.
Lett. “chi legge [vi] ponga mente”.
Vedi nt. ad At 1:12.
“Grande tribolazione”: gr. thlìpsis megàle; lat. tribulatio magna; J17,18(ebr.), tsaràh ghedhohlàh.
Vedi App. 5B.
“Venire”: gr. erchòmenon.
O, “con grande potenza e gloria”.
Lett. “dalle estremità dei cieli fino alle loro [altre] estremità”.
“Generazione”: gr. geneà; diverso da gènos, “razza”, come in 1Pt 2:9.
“Né il Figlio”, א*BDVgmss.ArmJ18,21,22.
Vedi App. 5B.
O, “cataclisma”. Gr. kataklysmoù; lat. diluvium.
Vedi App. 5B.
Lett. “essendo venuto”. Gr. elthòn.
O, “lo taglierà in due”.
O, “il loro”. Lett. “il”.
O, “il digrignare”.
O, “dei loro”. Lett. “dei”.