Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Matteo 14:1-36

14  In quel particolare tempo Erode, governante del distretto,* udì parlare di Gesù+  e disse ai suoi servitori: “Questo è Giovanni il Battista. È stato destato dai morti, e per questo si compiono in lui le opere potenti”.*+  Poiché Erode aveva arrestato Giovanni e l’aveva legato e l’aveva messo in prigione a motivo di Erodiade moglie di Filippo suo fratello.+  Poiché Giovanni gli diceva: “Non ti è lecito averla”.+  Comunque, benché volesse ucciderlo, temeva la folla, perché lo ritenevano un profeta.+  Ma quando si celebrava il compleanno di Erode,+ la figlia di Erodiade ballò alla [festa] e piacque tanto a Erode  che egli promise con un giuramento di darle qualunque cosa avesse chiesto.+  Quindi essa, dietro istigazione di sua madre, disse: “Dammi qui su un piatto la testa di Giovanni il Battista”.+  Benché se ne rattristasse, il re, per riguardo verso i suoi giuramenti e verso quelli che giacevano con lui, comandò che [le] fosse data;+ 10  e mandò a decapitare Giovanni nella prigione. 11  E la sua testa fu portata su un piatto e data alla fanciulla, ed essa la portò a sua madre.+ 12  Infine i suoi discepoli vennero e rimossero il cadavere e lo seppellirono+ e vennero a riferirlo a Gesù. 13  Udito ciò, Gesù si ritirò di là in barca in un luogo solitario per isolarsi;+ ma le folle, saputolo, lo seguirono a piedi dalle città. 14  Or quando uscì, vide una grande folla; e ne ebbe pietà,+ e guarì i loro malati.+ 15  Ma quando si fece sera i suoi discepoli vennero da lui e dissero: “Il luogo è solitario e l’ora è già tarda; congeda le folle, perché vadano nei villaggi e si comprino da mangiare”.+ 16  Comunque, Gesù disse loro: “Non occorre che se ne vadano. Date loro voi stessi qualcosa da mangiare”.+ 17  Gli dissero: “Qui non abbiamo nulla eccetto cinque pani e due pesci”.+ 18  Egli disse: “Portatemeli qui”. 19  Comandò poi alle folle di giacere sull’erba e prese i cinque pani e i due pesci, e, alzati gli occhi al cielo, disse una benedizione+ e, dopo aver spezzato i pani, li distribuì ai discepoli, i discepoli a loro volta alle folle.+ 20  E tutti mangiarono e furono saziati, e raccolsero i frammenti d’avanzo, dodici cesti pieni.+ 21  Or quelli che avevano mangiato erano circa cinquemila uomini, oltre alle donne e ai bambini.+ 22  Quindi, senza indugio, costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e ad andare davanti a lui all’altra riva, mentre egli congedava le folle.+ 23  Infine, avendo congedato le folle, salì tutto solo sul monte a pregare.+ Benché si facesse tardi, egli era là solo. 24  Intanto la barca era a molte centinaia di metri* da terra, essendo fortemente sbattuta dalle onde,+ perché il vento era contrario. 25  Ma nel periodo della quarta vigilia* della notte, egli venne da loro, camminando sul mare.+ 26  Quando lo scorsero camminare sul mare, i discepoli si turbarono, dicendo: “È un’apparizione!”+ E per il timore gridarono. 27  Ma subito Gesù parlò loro, dicendo: “Fatevi coraggio, sono io;+ non abbiate timore”. 28  Rispondendo, Pietro gli disse: “Signore, se sei tu, comandami di venire da te sulle acque”. 29  Egli disse: “Vieni!” Allora Pietro, sceso dalla barca,+ camminò sulle acque e andò verso Gesù. 30  Ma guardando il turbine, ebbe timore e, avendo cominciato ad affondare, gridò: “Signore, salvami!” 31  Tendendo immediatamente la mano, Gesù lo afferrò, dicendogli: “Uomo di poca fede, perché hai ceduto al dubbio?”+ 32  E quando furono saliti nella barca, il turbine si placò. 33  Quindi quelli che erano nella barca gli resero omaggio, dicendo: “Tu sei veramente il Figlio di Dio”.+ 34  E fecero la traversata, giungendo a terra in Gennezaret.+ 35  Riconosciutolo, gli uomini di quel luogo mandarono [a riferirlo] in tutto il paese circostante, e gli condussero tutti quelli che stavano male.+ 36  E lo supplicavano di poter toccare solo la frangia del suo mantello;+ e tutti quelli che la toccarono furono completamente sanati.

Note in calce

Lett. “tetrarca”, principe o governante di un territorio per conto dell’imperatore.
O, “i miracoli”.
Lett. “molti stadi”. Uno stadio era pari a un ottavo di miglio romano, ovvero a 185 m.
L’ultima vigilia (da circa le 3 del mattino fino al sorgere del sole) secondo la divisione greca e romana della notte. Gli ebrei, secondo Eso 14:24 e Gdc 7:19, avevano tre suddivisioni, o veglie, ma in seguito adottarono il sistema romano di quattro vigilie notturne. Vedi ntt. a Mr 13:35.