Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Marco 8:1-38

8  In quei giorni, quando c’era di nuovo una grande folla e non avevano da mangiare, egli chiamò a sé i discepoli e disse loro:+  “Provo pietà+ per la folla, perché sono già tre giorni che rimangono presso di me e non hanno da mangiare;  e se li mandassi alle loro case digiuni, verrebbero meno per la strada. Infatti, alcuni di loro vengono da lontano”.  Ma i suoi discepoli gli risposero: “Da dove si potrà saziarli qui, in un luogo isolato, con pani?”+  Tuttavia egli proseguì, chiedendo loro: “Quanti pani avete?” Dissero: “Sette”.+  E ordinò alla folla di giacere per terra e, presi i sette pani, rese grazie,+ li spezzò, e li dava ai suoi discepoli perché li servissero, e li servivano alla folla.+  Avevano anche alcuni pesciolini; e, avendoli benedetti, disse loro di servire anche questi.+  Quindi mangiarono e furono sazi, e raccolsero i frammenti avanzati, sette cesti da provviste pieni.+  E c’erano circa quattromila [uomini]. Infine li mandò via.+ 10  E immediatamente salì sulla barca con i suoi discepoli e venne nelle parti di Dalmanuta.+ 11  Qui uscirono i farisei e cominciarono a disputare con lui, chiedendogli un segno dal cielo, per metterlo alla prova.+ 12  Ed egli, gemendo profondamente+ col suo spirito, disse: “Perché questa generazione cerca un segno? Veramente dico: A questa generazione non sarà dato nessun segno”.+ 13  Allora li lasciò, risalì sulla barca e se ne andò alla riva opposta. 14  Ora dimenticarono di portare con sé dei pani, ed eccetto un pane non avevano nulla con loro nella barca.+ 15  Ed egli ordinava espressamente loro, dicendo: “Tenete gli occhi aperti, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode”.+ 16  Ed essi discutevano fra loro sul fatto che non avevano pani.+ 17  Notando questo, egli disse loro: “Perché discutete sul fatto che non avete pani?+ Non comprendete ancora e non ne afferrate il significato? Il vostro cuore è duro a comprendere?+ 18  ‘Benché abbiate occhi, non vedete; e benché abbiate orecchi, non udite?’+ E non ricordate, 19  quando spezzai i cinque pani+ per i cinquemila [uomini], quanti cesti pieni di frammenti raccoglieste?” Gli dissero: “Dodici”.+ 20  “Quando spezzai i sette per i quattromila [uomini], quanti cesti da provviste pieni di frammenti raccoglieste?” E gli dissero: “Sette”.+ 21  Allora disse loro: “Non afferrate ancora il significato?”+ 22  Ora giunsero a Betsaida. Là gli portarono un cieco, supplicandolo di toccarlo.+ 23  E preso il cieco per la mano, lo condusse fuori del villaggio, e, avendo sputato+ sui suoi occhi, pose le proprie mani su di lui e gli chiedeva: “Vedi qualcosa?” 24  E avendo alzato gli occhi,* l’uomo diceva: “Vedo gli uomini, perché osservo come degli alberi, ma camminano”. 25  Quindi pose di nuovo le sue mani sugli occhi dell’uomo, e l’uomo vide chiaramente e fu ristabilito, vedendo ogni cosa distintamente. 26  E lo mandò a casa, dicendo: “Ma non entrare nel villaggio”.+ 27  Gesù e i suoi discepoli partirono ora per i villaggi di Cesarea di Filippo, e per via interrogava i suoi discepoli, dicendo loro: “Chi dicono gli uomini che io sia?”+ 28  Gli dissero: “Giovanni il Battista,*+ ed altri: Elia;+ altri ancora: Uno dei profeti”.+ 29  E fece loro la domanda: “Ma voi, chi dite che io sia?” Rispondendo, Pietro* gli disse: “Tu sei il Cristo”.+ 30  Allora egli ordinò rigorosamente loro di non parlare di lui a nessuno.+ 31  E cominciò a insegnare loro che il Figlio dell’uomo doveva subire molte sofferenze ed essere rigettato dagli anziani e dai capi sacerdoti e dagli scribi ed essere ucciso,+ e sorgere tre giorni dopo.+ 32  In realtà, faceva tale dichiarazione con franchezza. Ma Pietro lo prese da parte e cominciò a rimproverarlo.+ 33  Egli si voltò e, guardati i suoi discepoli, rimproverò Pietro, dicendo: “Va dietro a me, Satana, perché non pensi i pensieri di Dio, ma quelli degli uomini”.*+ 34  Ora chiamata a sé la folla con i suoi discepoli, disse loro: “Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda il suo palo di tortura* e mi segua di continuo.+ 35  Poiché chi vuol salvare la sua anima* la perderà; ma chi perde la sua anima per amor mio e della buona notizia la salverà.+ 36  Realmente, che giova a un uomo guadagnare tutto il mondo se perde l’anima sua?+ 37  Che darebbe, realmente, un uomo in cambio dell’anima sua?+ 38  Poiché chi si vergogna di me e delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell’uomo si vergognerà+ di lui quando arriverà nella gloria del Padre suo con i santi angeli”.+

Note in calce

O, “avendo ricuperato la vista; vedendo di nuovo”.
O, “immersore; colui che tuffa”. Gr. Baptistèn.
“Pietro”, אAB; Syp, “Simone”; Sys, “Cefa”. Vedi nt. a Mt 16:18, “roccia”.
O, “non hai la mente di Dio, ma quella degli uomini”.
Vedi App. 5C.
O, “vita”. Gr. psychèn; J17,18,22(ebr.), nafshòh (da nèfesh). Vedi App. 4A.