Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Marco 10:1-52

10  Di là si levò e venne alle frontiere della Giudea e al di là del Giordano, e di nuovo le folle si radunarono presso di lui, e, com’era sua abitudine, di nuovo si mise a insegnare loro.+  Ora si accostarono i farisei e, per metterlo alla prova, gli chiedevano se era lecito a un uomo divorziare dalla moglie.+  Rispondendo, disse loro: “Che vi ha comandato Mosè?”  Essi dissero: “Mosè ha concesso di scrivere un certificato di ripudio e di divorziare [da lei]”.+  Ma Gesù disse loro: “Per la durezza dei vostri cuori+ vi ha scritto questo comandamento.  Comunque, dal principio della creazione ‘Egli* li fece maschio e femmina.+  Per questo motivo l’uomo lascerà suo padre e sua madre,  e i due saranno una sola carne’;+ così che non sono più due, ma una sola carne.  Perciò quello che Dio ha aggiogato insieme l’uomo non lo separi”.+ 10  E di nuovo nella casa+ i discepoli lo interrogavano su questo. 11  Ed egli disse loro: “Chiunque divorzia da* sua moglie e ne sposa un’altra commette adulterio+ contro di lei, 12  e se una donna, dopo aver divorziato da suo marito, ne sposa un altro, commette adulterio”.+ 13  Ora gli conducevano dei bambini perché li toccasse; ma i discepoli li rimproveravano.+ 14  Veduto ciò, Gesù si indignò e disse loro: “Lasciate che i bambini vengano a me; non cercate di impedirglielo, poiché il regno di Dio appartiene a tali [persone].+ 15  Veramente vi dico: Chiunque non riceve il regno di Dio come un bambino non vi entrerà affatto”.+ 16  E prese i bambini fra le braccia e li benediceva, ponendo su di loro le mani.+ 17  E mentre usciva per mettersi in cammino, un uomo corse e cadde in ginocchio davanti a lui e gli fece la domanda: “Maestro buono, che devo fare per ereditare la vita eterna?”*+ 18  Gesù gli disse: “Perché mi chiami buono?+ Nessuno è buono, tranne uno solo, Dio.+ 19  Tu conosci i comandamenti: ‘Non assassinare,+ non commettere adulterio,+ non rubare,+ non rendere falsa testimonianza,+ non defraudare,+ onora tuo padre e tua madre’”.+ 20  L’uomo gli disse: “Maestro, ho osservato tutte queste cose fin dalla mia giovinezza”. 21  Guardandolo, Gesù provò amore per lui e gli disse: “Una cosa ti manca: Va, vendi quanto hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni, sii mio seguace”.+ 22  Ma a [questa] parola egli si rattristò e se ne andò addolorato, poiché possedeva molti beni.+ 23  E guardatosi attorno, Gesù disse ai suoi discepoli: “Quanto sarà difficile per quelli che hanno denaro+ entrare nel regno di Dio!”+ 24  Ma i discepoli si sorpresero+ alle sue parole. In risposta, di nuovo Gesù disse loro: “Figli, come è difficile entrare nel regno di Dio! 25  È più facile a un cammello passare per la cruna di un ago che a un ricco entrare nel regno di Dio”.+ 26  Essi si stupirono ancora di più e gli dissero: “Chi, in realtà, può essere salvato?”+ 27  Fissandoli, Gesù disse: “Agli uomini è impossibile, ma non a Dio, poiché a Dio ogni cosa è possibile”.+ 28  Pietro cominciò a dirgli: “Ecco, noi abbiamo lasciato ogni cosa e ti abbiamo seguito”.+ 29  Gesù disse: “Veramente vi dico: Non c’è nessuno che, avendo lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per amor mio e per amore della buona notizia,+ 30  non riceva ora, in questo periodo di tempo, cento volte tanto,+ di case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni,+ e nel sistema di cose* avvenire la vita eterna. 31  Comunque, molti che sono primi saranno ultimi, e gli ultimi primi”.+ 32  Ora erano in cammino, salendo a Gerusalemme, e Gesù andava davanti a loro, e provarono meraviglia; ma quelli che seguivano avevano timore. Di nuovo prese i dodici in disparte e cominciò a dire loro queste cose che stavano per accadergli:+ 33  “Ecco che saliamo a Gerusalemme, e il Figlio dell’uomo sarà consegnato ai capi sacerdoti e agli scribi, e lo condanneranno a morte e lo consegneranno a [uomini del]le nazioni,+ 34  e lo scherniranno e gli sputeranno addosso e lo flagelleranno e lo uccideranno, ma tre giorni dopo sorgerà”.+ 35  E Giacomo e Giovanni, i due figli di Zebedeo,+ gli si avvicinarono e gli dissero: “Maestro, desideriamo che tu faccia per noi quello che ti chiederemo”.+ 36  Egli disse loro: “Che volete che vi faccia?” 37  Gli dissero: “Concedici di sedere uno alla tua destra e uno alla tua sinistra, nella tua gloria”.+ 38  Ma Gesù disse loro: “Non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io bevo o essere battezzati col battesimo* con cui io sono battezzato?”+ 39  Gli dissero: “Lo possiamo”. Allora Gesù disse loro: “Voi berrete il calice che io bevo, e sarete battezzati col battesimo con cui io sono battezzato.+ 40  Comunque, in quanto a sedere alla mia destra o alla mia sinistra non sta a me concederlo,+ ma appartiene a coloro per i quali è stato preparato”. 41  E quando gli altri dieci lo udirono, cominciarono a indignarsi contro Giacomo e Giovanni.+ 42  Ma Gesù, chiamatili a sé, disse loro: “Voi sapete che quelli che sono reputati governanti delle nazioni le signoreggiano e i loro grandi esercitano autorità su di esse.+ 43  Non sarà così fra voi; ma chiunque vorrà divenire grande fra voi dovrà essere vostro ministro,+ 44  e chiunque vorrà essere il primo fra voi dovrà essere schiavo di tutti.+ 45  Poiché anche il Figlio dell’uomo non è venuto per essere servito,+ ma per servire e per dare la sua anima* come riscatto+ in cambio di molti”.+ 46  E vennero a Gerico. Ma mentre egli e i suoi discepoli e una considerevole folla uscivano da Gerico, Bartimeo (il figlio di Timeo), un mendicante cieco, sedeva presso la strada.+ 47  Udito che era Gesù il Nazareno, cominciò a gridare, dicendo: “Figlio di Davide,+ Gesù, abbi misericordia di me!”+ 48  Allora molti gli dicevano rigorosamente di tacere; ma egli gridava ancora di più: “Figlio di Davide, abbi misericordia di me!”+ 49  E Gesù si fermò e disse: “Chiamatelo”. E chiamarono il cieco, dicendogli: “Fatti coraggio, alzati, ti chiama”.+ 50  Gettando via il suo mantello, egli saltò in piedi e andò da Gesù. 51  E, rispondendogli, Gesù disse: “Che vuoi che ti faccia?”+ Il cieco gli disse: “Rabbòni,* fammi ricuperare la vista”.+ 52  E Gesù gli disse: “Va, la tua fede ti ha sanato”.*+ E immediatamente ricuperò la vista,+ e lo seguiva per la strada.+

Note in calce

“Egli”, אBC; ADVgSyh,p,sArm, “Dio”.
Lett. “sciolga”. Vedi nt. a Mal 2:16.
“Vita eterna”: gr. zoèn aiònion; lat. vitam aeternam; J17,18,22(ebr.), chaiyèh ʽohlàm.
O, “ordine di cose”. Gr. aiòni; J17,22(ebr.), uvaʽohlàm, “e nell’ordine di cose”.
O, “immersione; tuffo”. Gr. bàptisma.
O, “vita”. Vedi nt. a Mt 20:28, “anima”.
“Rabbòni”: vedi Gv 20:16.
O, “ti ha salvato”.