Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Marco 1:1-45

1  Principio della buona notizia* intorno a* Gesù Cristo:  Come è scritto in Isaia il profeta: “(Ecco, io mando il mio messaggero* davanti alla tua faccia, il quale preparerà la tua via;)+  ascoltate! qualcuno grida nel deserto: ‘Preparate la via di Geova,* rendete diritte le sue strade’”,+  Giovanni il battezzatore* si presentò nel deserto, predicando il battesimo [in simbolo] di pentimento per il perdono dei peccati.+  Quindi tutto il territorio della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme uscivano verso di lui ed erano da lui battezzati nel fiume Giordano, confessando apertamente i loro peccati.+  Ora Giovanni era vestito di pelo di cammello e con una cintura di cuoio intorno ai lombi,+ e mangiava locuste+ e miele selvatico.+  E predicava, dicendo: “Dopo di me verrà uno più forte di me; io non son degno di chinarmi a sciogliere i legacci dei suoi sandali.+  Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà con spirito santo”.+  In quei giorni Gesù venne da Nazaret di Galilea e fu battezzato da Giovanni nel Giordano.+ 10  E immediatamente, salendo fuori dell’acqua, vide separarsi i cieli e, come una colomba, lo spirito scendere su* di lui;+ 11  e dai cieli venne una voce: “Tu sei mio Figlio, il diletto; io ti ho approvato”.+ 12  E immediatamente lo spirito* lo spinse ad andare nel deserto.+ 13  Ed egli stette nel deserto quaranta giorni,+ essendo tentato da Satana,+ ed era con le bestie selvagge, ma gli angeli lo servivano.+ 14  Ora, dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea,+ predicando la buona notizia di Dio+ 15  e dicendo: “Il tempo fissato è compiuto+ e il regno di Dio si è avvicinato. Pentitevi+ e abbiate fede nella buona notizia”. 16  Mentre camminava lungo il mare di Galilea vide Simone+ e Andrea fratello di Simone che gettavano [le reti] in mare, poiché erano pescatori.+ 17  E Gesù disse loro: “Venite dietro a me e vi farò divenire pescatori di uomini”.+ 18  E subito, abbandonate le reti, lo seguirono.+ 19  E andato un po’ oltre vide Giacomo [figlio] di Zebedeo e Giovanni suo fratello, che erano allora nella barca a riparare le reti;+ 20  e senza indugio li chiamò. A loro volta, essi lasciarono il loro padre Zebedeo nella barca con gli uomini salariati e andarono dietro a lui. 21  E se ne andarono a Capernaum.+ Appena venne il sabato egli entrò nella sinagoga e insegnava. 22  E si stupivano del suo modo d’insegnare,+ poiché insegnava loro come uno che ha autorità e non come gli scribi.+ 23  E proprio in quel tempo c’era nella loro sinagoga un uomo sotto il potere di uno spirito impuro, il quale gridò,+ 24  dicendo: “Che abbiamo a che fare con te,* Gesù Nazareno?+ Sei venuto a distruggerci? So+ esattamente chi sei, il Santo+ di Dio”.+ 25  Ma Gesù lo rimproverò, dicendo: “Taci, ed esci da lui!”+ 26  E lo spirito impuro, dopo averlo gettato in convulsioni e urlando con quanta voce aveva, uscì da lui.+ 27  E tutti erano così stupiti che cominciarono a discutere fra loro, dicendo: “Che cos’è questo? Un nuovo insegnamento! Egli dà ordini con autorità anche agli spiriti impuri, e gli ubbidiscono”.+ 28  E la notizia di lui si sparse immediatamente in ogni direzione, in tutto il paese della Galilea.+ 29  E immediatamente uscirono dalla sinagoga e andarono nella casa di Simone+ e Andrea con Giacomo e Giovanni. 30  Ora la suocera+ di Simone giaceva con la febbre,+ e subito gliene parlarono. 31  Ed egli, andato da lei, la sollevò, prendendola per la mano; e la febbre la lasciò,+ ed essa li serviva.+ 32  Venuta la sera, quando il sole era tramontato, gli portavano tutti quelli che stavano male+ e quelli che erano indemoniati;+ 33  e l’intera città era radunata presso la porta. 34  Ed egli guarì molti che stavano male con varie malattie,+ ed espulse molti demoni, ma non lasciava parlare i demoni, perché sapevano che era Cristo.+ 35  E la mattina di buon’ora, mentre era ancora buio, si alzò e, uscito fuori, si recò in un luogo solitario,+ e là pregava.+ 36  Comunque, Simone e quelli che erano con lui lo seguirono 37  e, trovatolo, gli dissero: “Tutti ti cercano”. 38  Ma egli disse loro: “Andiamo altrove, nelle borgate vicine, affinché io predichi+ anche là, poiché per questo scopo sono uscito”.+ 39  E andò, predicando nelle loro sinagoghe in tutta la Galilea ed espellendo i demoni.+ 40  E venne da lui un lebbroso, che lo supplicò perfino in ginocchio, dicendogli: “Se vuoi, mi puoi rendere puro”.+ 41  Allora egli fu mosso a pietà+ e, stesa la mano, lo toccò e gli disse: “Lo voglio. Sii reso puro”.+ 42  E immediatamente la lebbra sparì da lui e divenne puro.+ 43  Inoltre, gli diede severi ordini e subito lo mandò via, 44  dicendogli: “Bada di non dire nulla a nessuno, ma va, mostrati al sacerdote+ e offri per la tua purificazione le cose stabilite da Mosè,+ in testimonianza a loro”.+ 45  Ma andato via, quello cominciò a farne una grande proclamazione e a diffonderne il racconto, tanto che [Gesù]* non poteva più entrare apertamente in città, ma se ne stava fuori in luoghi solitari. E venivano a lui da ogni parte.+

Note in calce

“Buona notizia”: o, “vangelo; buona novella”. Gr. euaggelìou; lat. evangelii.
“Intorno a”: o, “di”.
O, “angelo”.
Vedi App. 1D.
O, “immersore; colui che tuffa”. Gr. baptìzon.
O, “dentro”, cioè per entrare in lui.
“La forza attiva”: gr. to pnèuma; J17,18,22(ebr.), harùach. Vedi nt. a Ge 1:2, “forza attiva”.
Espressione idiomatica; un tipo di domanda che rivela avversione o obiezione. Vedi App. 7B.
Lett. “egli”.