Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Luca 11:1-54

11  Ora avvenne che essendo egli in un certo luogo a pregare, quando ebbe smesso, uno dei suoi discepoli gli disse: “Signore, insegnaci a pregare,+ come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli”.+  Quindi egli disse loro: “Quando pregate,+ dite: ‘Padre, sia santificato* il tuo nome.+ Venga il tuo regno.+  Dacci il nostro pane+ per il giorno secondo l’esigenza del giorno.  E perdonaci i nostri peccati,+ poiché anche noi perdoniamo a chiunque sia in debito+ verso di noi; e non ci condurre in tentazione’”.+  Inoltre, disse loro: “Chi di voi, avendo un amico, va da lui a mezzanotte, e gli dice: ‘Amico, prestami tre pani,  perché mi è appena venuto da un viaggio un amico e non ho nulla da mettergli davanti’?  E quello da dentro rispondendo dice: ‘Smetti di darmi fastidio.+ La porta è già serrata e i miei bambini sono con me a letto; non mi posso alzare e non ti posso dare nulla’.  Io vi dico: Benché non si alzi e non gli dia nulla perché gli è amico, certamente a causa della sua ardita insistenza+ si alzerà e gli darà le cose che gli occorrono.  Quindi vi dico: Continuate a chiedere,+ e vi sarà dato; continuate a cercare,+ e troverete; continuate a bussare, e vi sarà aperto. 10  Poiché chiunque chiede riceve,+ e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. 11  In realtà, chi è fra voi il padre che, se il figlio+ chiede un pesce, invece di un pesce gli darà un serpente? 12  O anche se chiede un uovo, gli darà uno scorpione? 13  Se dunque voi, benché siate malvagi, sapete dare doni buoni ai vostri figli,+ quanto più il Padre che è in cielo darà spirito santo+ a quelli che glielo chiedono!” 14  In seguito espelleva un demonio muto.+ Uscito il demonio, il muto parlò. E le folle si meravigliavano. 15  Ma alcuni di loro dissero: “Espelle i demoni per mezzo di Beelzebub* governante dei demoni”.+ 16  Comunque, altri, per tentarlo, gli chiedevano un segno+ dal cielo. 17  Conoscendo i loro pensieri,+ egli disse loro: “Ogni regno diviso contro se stesso giunge alla desolazione, e una casa [divisa] contro se stessa cade.+ 18  Se dunque anche Satana è diviso contro se stesso, come durerà il suo regno?+ Poiché voi dite che io espello i demoni per mezzo di Beelzebub. 19  Se io espello i demoni per mezzo di Beelzebub, per mezzo di chi li espellono i vostri figli?+ Per questo essi saranno i vostri giudici. 20  Ma se io espello i demoni per mezzo del dito+ di Dio, il regno di Dio vi ha realmente raggiunti.+ 21  Quando un uomo forte,+ bene armato, fa la guardia al suo palazzo, i suoi averi sono in pace. 22  Ma quando gli viene contro qualcuno più forte+ di lui e lo vince,+ gli porta via la completa armatura in cui confidava, e ne divide le spoglie. 23  Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me disperde.+ 24  “Quando uno spirito impuro è uscito da un uomo, passa per luoghi aridi in cerca di un luogo di riposo e, non avendolo trovato, dice: ‘Tornerò alla mia casa dalla quale sono uscito’.+ 25  E arrivato, la trova spazzata* e adorna. 26  Allora se ne va e prende con sé sette+ altri spiriti più malvagi di lui, ed entrati, vi dimorano; e le condizioni finali di quell’uomo divengono peggiori delle prime”.+ 27  Or mentre diceva queste cose una donna alzò la voce dalla folla, dicendogli: “Felice il seno+ che ti ha portato e le mammelle che hai succhiato!” 28  Ma egli disse: “No, piuttosto: Felici quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica!”+ 29  Allorché le folle si ammassavano, cominciò a dire: “Questa generazione è una generazione malvagia; cerca un segno.+ Ma non le sarà dato nessun segno eccetto il segno di Giona.+ 30  Poiché come Giona+ divenne un segno per i niniviti, nello stesso modo lo sarà anche il Figlio dell’uomo per questa generazione. 31  La regina+ del meridione sarà destata nel giudizio con gli uomini di questa generazione e li condannerà; perché essa venne dai confini* della terra per udire la sapienza di Salomone, ma ecco, qui c’è più+ di Salomone. 32  Gli uomini di Ninive sorgeranno nel giudizio con questa generazione e la condanneranno; perché essi si pentirono a ciò che predicò Giona;+ ma, ecco, qui c’è più+ di Giona. 33  Nessuno, accesa una lampada, la mette in un luogo segreto o sotto il moggio, ma sul candelabro,+ affinché quelli che entrano vedano la luce. 34  La lampada del corpo è il tuo occhio. Se il tuo occhio è semplice,* anche tutto il tuo corpo è illuminato;+ ma se esso è malvagio,* anche il tuo corpo è tenebre. 35  Perciò, sii vigilante. Forse la luce che è in te è tenebre.+ 36  Se tutto il tuo corpo è perciò illuminato, senza nessuna parte nelle tenebre, sarà tutto illuminato+ come quando una lampada ti fa luce con i suoi raggi”. 37  Quando ebbe detto questo, un fariseo lo pregò di pranzare+ con lui. Ed entrato, giacque a tavola. 38  Comunque, il fariseo si sorprese vedendo che non si era lavato*+ prima del pranzo. 39  Ma il Signore gli disse: “Ora voi farisei pulite l’esterno del calice e del piatto, ma il vostro interno+ è pieno di rapina e malvagità.+ 40  Irragionevoli! Chi ha fatto l’esterno+ ha anche fatto l’interno, non è così? 41  Tuttavia, date come doni di misericordia+ le cose che sono all’interno, ed ecco, ogni [altra] cosa è pura riguardo a voi.* 42  Ma guai a voi farisei, perché date la decima+ della menta e della ruta e di ogni [altro] ortaggio, ma passate sopra alla giustizia* e all’amore di Dio! Queste cose avevate l’obbligo di fare, senza omettere quelle altre.+ 43  Guai a voi, farisei, perché amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti nei luoghi di mercato!*+ 44  Guai a voi, perché siete come quelle tombe commemorative che non si notano, così che gli uomini vi camminano sopra senza saper[lo]!”+ 45  Rispondendo, uno di quelli versati+ nella Legge gli disse: “Maestro, dicendo queste cose insulti anche noi”. 46  Quindi egli disse: “Guai anche a voi che siete versati nella Legge, perché caricate gli uomini di carichi difficili da portare, ma voi stessi non toccate i carichi con un dito!+ 47  “Guai a voi, perché edificate le tombe commemorative dei profeti, ma i vostri antenati li uccisero!+ 48  Certamente voi siete testimoni delle opere dei vostri antenati e tuttavia le approvate,+ perché quelli uccisero+ i profeti,* ma voi edificate [le loro tombe]. 49  Per questo motivo la sapienza+ di Dio ha anche detto: ‘Manderò loro profeti e apostoli, e ne uccideranno e perseguiteranno alcuni, 50  affinché il sangue di tutti i profeti+ versato dalla fondazione* del mondo sia ridomandato a questa generazione,+ 51  dal sangue di Abele+ fino al sangue di Zaccaria,+ ucciso fra l’altare e la casa’.+ Sì, vi dico, sarà ridomandato a questa generazione. 52  “Guai a voi che siete versati nella Legge, perché avete tolto la chiave della conoscenza;+ voi stessi non siete entrati, e a quelli che entravano lo avete impedito!”+ 53  E uscito di là gli scribi e i farisei cominciarono a fargli accanita opposizione e a importunarlo con domande su altre cose, 54  stando in agguato,+ per sorprenderlo+ in qualcosa che uscisse dalla sua bocca.

Note in calce

O, “sia ritenuto sacro; sia trattato come santo”. Gr. hagiasthèto; lat. sanctificetur; J17,18(ebr.), yithqaddàsh.
“Beelzebub”, VgSyc,p,s; P45,75ACDW(gr.), Beelzeboùl; אB(gr.), Beezeboùl. Vedi nt. a Mt 12:24.
“Spazzata”, אAD; B, “non occupata, spazzata”.
Vedi nt. a Mt 12:42.
O, “sincero; schietto; a fuoco; generoso”.
O, “cattivo; invidioso”.
Lett. “non era stato immerso (battezzato)”.
O, “per voi”.
‘La giustizia’: o, “il giudizio”. Gr. ten krìsin; lat. iudicium; J17,18,22(ebr.), hammishpàt.
O, “luoghi di assemblea”. Gr. agoràis.
Lett. “li uccisero”.
Lett. “un gettar giù [seme]”. Gr. katabolès.