Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Lamentazioni 4:1-22

א [ʼÀlef] 4  Oh come diviene scuro l’oro che risplende, il buon oro!*+ Oh come le sante pietre*+ sono sparse in capo a tutte le vie!+ ב [Behth]   In quanto ai preziosi figli di Sion,+ quelli che furono pesati contro oro raffinato,* Oh come sono stati considerati quali grosse giare di terracotta, opera delle mani di un vasaio!+ ג [Ghìmel]   Anche gli stessi sciacalli han presentato la poppa. Hanno allattato i loro piccoli. La figlia del mio popolo diviene crudele,+ come gli struzzi nel deserto.+ ד [Dàleth]   La lingua del lattante si è attaccata al palato a causa della sete.+ Gli stessi fanciulli hanno chiesto pane.+ Non c’è chi [lo] porga loro.+ ה [Heʼ]   I medesimi che mangiavano cose piacevoli sono stati presi da stupore nelle vie.+ I medesimi che erano allevati nello scarlatto+ han dovuto abbracciare mucchi di cenere.+ ו [Waw]   [La punizione per] l’errore della figlia del mio popolo diviene anche più grande del[la punizione per il] peccato di Sodoma,+ Che fu rovesciata come in un momento, e a cui non si diressero mani [soccorrevoli].+ ז [Zàyin]   I suoi nazirei+ erano più puri della neve;+ erano più bianchi del latte. In effetti erano più rosei+ dei coralli; la loro lucentezza era come lo zaffiro.+ ח [Chehth]   Il loro aspetto è divenuto più scuro della nerezza stessa. Non sono stati riconosciuti nelle vie.+ La loro pelle si è raggrinzita sulle loro ossa.+ È divenuta secca proprio come un albero. ט [Tehth]   Gli uccisi con la spada+ han mostrato d’esser migliori degli uccisi dalla carestia,+ Perché questi deperiscono,* trafitti per mancanza del prodotto della campagna. י [Yohdh] 10  Le medesime mani delle donne compassionevoli hanno cotto i loro propri figli.+ Essi son divenuti come pane di consolazione durante l’abbattimento della figlia del mio popolo.+ כ [Kaf] 11  Geova ha portato a termine il suo furore.+ Ha versato la sua ira ardente.+ E accende un fuoco in Sion, che ne divora le fondamenta.+ ל [Làmedh] 12  I re della terra e tutti gli abitanti del paese produttivo* non avevano creduto+ Che l’avversario e il nemico sarebbero entrati nelle porte di Gerusalemme.+ מ [Mem] 13  A causa dei peccati dei suoi profeti, degli errori dei suoi sacerdoti,+ C’erano in mezzo a lei quelli che versavano il sangue dei giusti.+ נ [Nun] 14  Sono andati errando come ciechi+ nelle vie.+ Si sono contaminati di sangue, + In modo tale che nessuno può toccare le loro vesti.+ ס [Sàmekh] 15  “Scostatevi! Impuri!”+ hanno gridato loro. “Scostatevi! Scostatevi! Non toccate!”+ Poiché sono andati senza tetto.+ Sono anche andati errando.+ La gente ha detto fra le nazioni: “Non risiederanno più come forestieri.+ פ [Peʼ] 16  La faccia di Geova li ha divisi.+ Egli non li guarderà più.+ Certamente non mostreranno considerazione nemmeno per i sacerdoti.+ Certamente non mostreranno favore nemmeno ai vecchi”.+ ע [ʽÀyin] 17  Mentre ancora esistiamo, i nostri occhi continuano a consumarsi invano [in attesa] che ci sia dato aiuto.+ Durante il nostro vigilare abbiamo guardato a una nazione che non può recare salvezza.+ צ [Tsadhèh] 18  Hanno dato la caccia ai nostri passi+ così che non si cammina nelle nostre pubbliche piazze. La nostra fine si è avvicinata. I nostri giorni si sono compiuti, poiché la nostra fine è venuta.+ ק [Qohf] 19  Più veloci delle aquile dei cieli han mostrato d’essere i nostri inseguitori.+ Sui monti ci hanno accanitamente inseguiti.+ Nel deserto ci hanno teso un agguato.+ ר [Rehsh] 20  Il medesimo alito* delle nostre narici,+ l’unto* di Geova,*+ è stato catturato nella loro larga fossa,+ Colui del quale abbiamo detto: “Alla sua ombra+ vivremo fra le nazioni”.+ ש [Sin] 21  Esulta e rallegrati,+ o figlia di Edom,+ tu che dimori nel paese di Uz.+ Anche a te passerà il calice.*+ Ti inebrierai e ti mostrerai nella nudità.+ ת [Taw] 22  Il tuo errore, o figlia di Sion, è pervenuto alla fine.+ Egli non* ti porterà più in esilio.+ Ha rivolto la sua attenzione al tuo errore, o figlia di Edom. Ha scoperto i tuoi peccati.+

Note in calce

O, “Oh come diviene scuro l’oro [ebr. zahàv], come cambia il buon oro [ebr. hakkèthem]!” Vedi ntt. a Gb 28:16, 17.
O, “le pietre del santuario”.
“Contro oro raffinato”: ebr. bappàz.
Lett. “scorrono via”, evidentemente in senso figurato.
“Paese produttivo”: ebr. thevèl; LXX, “terra abitata”; lat. orbis, “circolo”, cioè quello della terra.
O, “spirito (vento)”. Ebr. rùach; gr. pnèuma; lat. spiritus.
“Unto di”: ebr. meshìach; gr. christòs; sir. meshicheh; lat. christus.
“L’unto Signore”, LXXBagsterVg.
“Il calice”, MSyVg; T, “il calice di maledizione”; LXX, “il calice di Geova”.
O, “Nessuno”.