Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Isaia 59:1-21

59  Ecco, la mano di Geova non è divenuta troppo corta da non poter salvare,+ né il suo orecchio è divenuto troppo grave da non poter udire.+  No, ma i vostri medesimi errori son divenuti le cose che causano divisione fra voi e il vostro Dio,*+ e i vostri propri peccati hanno fatto nascondere da voi la [sua] faccia per astenersi dall’udire.+  Poiché le palme delle vostre proprie mani si sono contaminate di sangue,+ e le vostre dita di errore. Le vostre proprie labbra han pronunciato falsità.+ La vostra propria lingua ha continuato a borbottare assoluta ingiustizia.+  Non c’è nessuno che chiami con giustizia,+ e proprio nessuno è andato in tribunale con fedeltà. C’è stato un confidare nell’irrealtà,+ un parlare di cose non veritiere.+ C’è stato un concepire affanno, e un generare ciò che è nocivo.+  Hanno covato le uova di una serpe velenosa, e tessevano la semplice tela di un ragno.+ Chiunque mangi delle loro uova morirà, e dall’[uovo] che è stato schiacciato uscirà una vipera.+  La loro semplice tela non servirà da veste, né si copriranno delle loro opere.+ Le loro opere sono opere nocive, e l’attività della violenza è nelle palme delle loro mani.+  I loro propri piedi continuano a correre all’assoluta malizia,+ e hanno fretta di spargere sangue innocente.+ I loro pensieri sono pensieri nocivi;+ spoliazione e abbattimento sono nelle loro strade maestre.*+  Hanno ignorato la via della pace,+ e non c’è giustizia nei loro sentieri battuti.+ Hanno reso storte per se stessi le loro strade.+ Proprio nessuno che le* calca conoscerà realmente la pace.+  Perciò il diritto si è allontanato da noi, e la giustizia non ci raggiunge. Continuiamo a sperare nella luce, ma, ecco, le tenebre; nel fulgore, [ma] abbiamo seguitato a camminare nella continua caligine.+ 10  Continuiamo ad andare tastoni in cerca del muro proprio come i ciechi, e come quelli senza occhi continuiamo ad andare tastoni.+ Abbiamo inciampato in pieno mezzogiorno proprio come nelle tenebre della sera; tra i vigorosi [siamo] proprio come morti.+ 11  Continuiamo a gemere, noi tutti, proprio come orsi; e come colombe continuiamo a tubare tristemente.+ Speravamo nel diritto,+ ma non ce n’era; nella salvezza, [ma] è stata lontana da noi.+ 12  Poiché le nostre rivolte son divenute molte di fronte a te;+ e in quanto ai nostri peccati, ciascuno ha attestato contro di noi.+ Poiché le nostre rivolte sono con noi; e in quanto ai nostri errori, li conosciamo bene.+ 13  Ci sono stati trasgressione e un rinnegare Geova;+ e c’era un ritrarsi dal nostro Dio,* un parlare di oppressione e di rivolta,+ un concepire e borbottare parole di falsità dal cuore medesimo.+ 14  E il diritto fu costretto a ritrarsi,+ e la stessa giustizia se ne stava semplicemente lontana.+ Poiché la verità ha inciampato anche nella pubblica piazza, e ciò che è retto non può entrare.+ 15  E la verità risulta mancante,+ e chiunque si ritrae dal male è spogliato.+ E Geova vedeva, ed era male ai suoi occhi che non ci fosse equità.+ 16  E quando vide che non c’era nessun uomo,* si mostrava stupito che non ci fosse nessuno a interporsi.+ E il suo braccio prese a salvare per lui, e la sua propria giustizia fu quella che lo sostenne.+ 17  Quindi si mise la giustizia come una cotta di maglia,+ e l’elmo della salvezza sulla testa.+ Per giunta, indossò le vesti della vendetta come un abito+ e si avvolse di zelo come di un manto senza maniche.+ 18  Secondo le azioni egli ricompenserà corrispondentemente,+ furore ai suoi avversari, dovuto trattamento ai suoi nemici.+ Ricompenserà le isole* col dovuto trattamento.+ 19  E da dove tramonta il sole cominceranno ad avere timore del nome di Geova,+ e della sua gloria da dove sorge il sole,+ poiché verrà come un fiume angustioso,* che il medesimo spirito* di Geova avrà sospinto.+ 20  “E il Ricompratore+ certamente verrà a Sion,+ e a quelli che in Giacobbe si volgono dalla trasgressione”,*+ è l’espressione di Geova. 21  “E in quanto a me, questo è il mio patto con loro”,+ ha detto Geova. “Il mio spirito che è su di te*+ e le mie parole che ho messo nella tua bocca,+ non saranno rimossi dalla tua bocca né dalla bocca della tua progenie* né dalla bocca della progenie della tua progenie”, ha detto Geova, “da ora in poi fino a tempo indefinito”.+

Note in calce

“Il vostro Dio”: ebr. ʼElohehkhèm.
“Spoliazione e abbattimento sono nelle loro strade maestre”, M; LXX, “rovina e miseria sono nelle loro vie”. Vedi Ro 3:16.
“Le”, TSyVgc e un ms. ebr.; 1QIsaM, “la”.
“Nostro Dio”: ebr. ʼElohèhnu.
“Uomo”: ebr. ʼish.
O, “i paesi costieri”.
O, “l’angustia verrà come un fiume”.
O, “vento; soffio”. Vedi nt. a Ge 1:2, “forza attiva”.
“E a quelli che . . . si volgono dalla trasgressione”, MVg; LXX, “e allontanerà le pratiche empie”; Sy, “e a quelli che allontanano l’ingiustizia”.
“Te”, masch.
Lett. “seme”.