Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Isaia 34:1-17

34  Avvicinatevi, nazioni, per udire;+ e voi, gruppi nazionali,+ prestate attenzione. Ascolti la terra e ciò che la riempie,+ il paese produttivo*+ e tutto il suo prodotto.+  Poiché Geova ha indignazione contro tutte le nazioni,+ e furore contro tutto il loro esercito.+ Egli li deve votare alla distruzione; li deve dare alla strage.+  E i loro uccisi saranno gettati via; e in quanto ai loro cadaveri, il loro fetore ascenderà;+ e i monti devono struggersi a causa del loro sangue.+  E tutti quelli dell’esercito dei cieli devono marcire.+ E i cieli devono arrotolarsi,+ proprio come il rotolo di un libro; e il loro esercito avvizzirà tutto, proprio come avvizzisce il fogliame dalla vite e come un [fico] avvizzito [cade] dalla pianta del fico.+  “Poiché nei cieli la mia spada+ certamente si inebrierà. Ecco, scenderà su Edom,+ e sul popolo da me votato alla distruzione+ nella giustizia.  Geova ha una spada; deve riempirsi di sangue;+ si deve ingrassare di grasso, del sangue di giovani montoni e di capri, del grasso+ dei reni dei montoni. Poiché Geova ha un sacrificio a Bozra, e una grande strage nel paese di Edom.+  E i tori selvaggi+ devono scendere con loro, e i giovani tori con i potenti;+ e il loro paese si deve inzuppare di sangue, e la loro medesima polvere si ingrasserà di grasso”.+  Poiché Geova ha un giorno di vendetta,+ un anno di retribuzioni per la causa di Sion.+  E i suoi* torrenti si devono cambiare in pece, e la sua polvere in zolfo; e il suo paese deve divenire come pece ardente.+ 10  Di notte e di giorno non sarà estinta; a tempo indefinito il suo fumo continuerà ad ascendere.+ Di generazione in generazione sarà inaridita;+ per i secoli dei secoli nessuno l’attraverserà.+ 11  E dovranno prenderne possesso il pellicano e il porcospino, e in essa risiederanno i gufi comuni e i corvi stessi;+ ed egli deve stendere su di essa la corda per misurare+ del vuoto e le pietre del vacuo. 12  I suoi nobili: non ce n’è nessuno là che chiamino al regno stesso, e i suoi medesimi principi diverranno tutti un nulla.+ 13  Sulle sue torri di dimora devono venir su le spine, ortiche ed erbacce spinose nei suoi luoghi fortificati;+ ed essa deve divenire un luogo di dimora di sciacalli,+ il cortile degli struzzi.*+ 14  E i frequentatori delle regioni aride devono incontrare animali ululanti, e perfino il demonio a forma di capro+ chiamerà il suo compagno. Sì, là il caprimulgo* certamente starà a suo agio e si troverà un luogo di riposo.+ 15  Là il colubro ha fatto il suo nido e depone [le uova], e [le] deve covare e raccogliere sotto la sua ombra. Sì, là devono radunarsi i nibbi,+ ciascuno con la sua compagna. 16  Ricercate per voi stessi nel libro+ di Geova e leggete ad alta voce: non ne è mancato nemmeno uno;+ realmente non mancano di avere ciascuno la sua compagna, poiché la bocca di Geova* ha dato il comando,+ e il suo spirito li ha radunati.+ 17  Ed Egli ha gettato per loro la sorte, e la sua propria mano ha ripartito loro il luogo* mediante la corda per misurare.+ A tempo indefinito ne prenderanno possesso; di generazione in generazione vi risiederanno.

Note in calce

Vedi nt. a 13:11, “produttivo”.
“Suoi”, femm., riferito a Bozra, capitale di Edom.
Vedi nt. a 13:21, “struzzi”.
Ebr. lilìth; probabilmente un uccello notturno.
“La bocca di Geova”, cinque mss. ebr.; 1QIsaSy, “la sua bocca”; LXX e arabo, “Geova”; MVg, “la mia bocca”. Vedi ntt. in BHK e BHS; vedi anche App. 1A.
Lett. “essa”, cioè un luogo, come Bozra.