Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE (EDIZIONE 1987) Vedi la revisione del 2017

Geremia 47:1-7

47  Questa è la parola che da Geova fu indirizzata a Geremia il profeta riguardo ai filistei+ prima che Faraone abbattesse Gaza.+  Geova ha detto questo: “Ecco, acque salgono+ dal nord+ e son divenute un torrente che straripa. E inonderanno il paese e ciò che lo riempie, la città e quelli che l’abitano.+ E gli uomini* certamente grideranno, e chiunque dimora nel paese dovrà urlare.+  Al suono dello scalpitio degli zoccoli dei suoi stalloni,+ allo strepito dei suoi carri da guerra,+ al trambusto delle sue ruote,+ i padri realmente non si rivolgeranno ai figli, a causa del cascare delle [loro] mani,  a causa del giorno che viene per spogliare tutti i filistei,+ per stroncare da Tiro+ e da Sidone+ ogni superstite che prestava aiuto.+ Poiché Geova spoglia i filistei,+ che rimangono dall’isola di Caftor.+  La calvizie+ deve venire a Gaza.+ Ascalon+ è stata ridotta al silenzio. O rimanente del loro bassopiano, fino a quando continuerai a farti incisioni addosso?+  “Aha, la spada di Geova!+ Fino a quando non starai quieta? Sii riposta* nel tuo fodero.+ Prenditi riposo e taci.  “Come può stare quieta, quando Geova stesso le ha dato comando? È per Ascalon e per la costa del mare.+ Là ha designato che essa* sia”.

Note in calce

O, “gli uomini terreni”. Ebr. haʼadhàm.
Lett. “Sii raccolta”.
“Essa”, femm., riferito alla “spada”.