Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Geremia 30:1-24

30  La parola che fu rivolta a Geremia da parte di Geova, dicendo:  “Geova l’Iddio d’Israele ha detto questo: ‘Scriviti in un libro tutte le parole che certamente ti proferirò.+  Poiché, “ecco, vengono i giorni”, è l’espressione di Geova, “e certamente radunerò i prigionieri del mio popolo, Israele e Giuda”,+ ha detto Geova, “e certamente li ricondurrò al paese che diedi ai loro antenati, e lo possederanno di nuovo”’”.+  E queste sono le parole che Geova ha proferito a Israele e a Giuda.  Poiché Geova ha detto questo: “Abbiamo udito il suono del tremito, terrore,+ e non c’è pace.  Chiedete, suvvia, e vedete se un maschio partorisce. Perché ho visto ogni uomo robusto con le mani sui lombi come una femmina che partorisce,+ e tutte le facce son divenute pallide?+  Ohimè! Poiché quel giorno è grande,+ tanto che non ce n’è altro simile,+ ed è il tempo dell’angustia per Giacobbe.+ Ma egli ne sarà anche salvato”.  “E deve avvenire in quel giorno”, è l’espressione di Geova degli eserciti, “che romperò il giogo di uno di sopra il tuo collo, e troncherò i tuoi legami,+ e gli estranei non lo sfrutteranno più come servitore.  E certamente serviranno Geova loro Dio e Davide loro re,+ che io susciterò per loro”.+ 10  “E in quanto a te, non aver timore, o mio servitore Giacobbe”, è l’espressione di Geova, “e non essere colpito da terrore, o Israele.+ Poiché, ecco, salvo te da lontano e la tua progenie dal paese della loro prigionia.+ E Giacobbe certamente tornerà e sarà libero da disturbo e sarà a suo agio, e non ci sarà nessuno che faccia tremare”.+ 11  “Poiché io sono con te”, è l’espressione di Geova, “per salvarti;+ ma farò uno sterminio fra tutte le nazioni nelle quali ti avrò disperso.+ Comunque, nel tuo caso non farò uno sterminio.+ E ti dovrò correggere in debita misura, e non ti lascerò affatto impunito”.+ 12  Poiché Geova ha detto questo: “Non c’è cura per il tuo* abbattimento.+ Il tuo colpo è cronico.+ 13  Non c’è chi perori la tua causa, per la [tua] ulcera.+ Non ci sono per te mezzi di guarigione, né rimedi.+ 14  Tutti quelli che ti amano intensamente son quelli che ti hanno dimenticata.+ Tu non sei quella che continuano a ricercare. Poiché con il colpo di un nemico ti ho colpita,+ con il castigo di qualcuno crudele,+ a causa dell’abbondanza del tuo errore;+ i tuoi peccati son divenuti numerosi.+ 15  Perché gridi a causa del tuo abbattimento?+ Il tuo dolore è incurabile a causa dell’abbondanza del tuo errore; i tuoi peccati son divenuti numerosi.+ Io ti ho fatto queste cose. 16  Perciò tutti quelli che ti divorano saranno essi stessi divorati;+ e in quanto a tutti i tuoi avversari, andranno tutti in schiavitù.+ E quelli che ti* saccheggiano saranno certamente saccheggiati, e tutti quelli che ti predano li cederò alla preda”.+ 17  “Poiché ti farò ristabilire, e dai tuoi colpi ti sanerò”,+ è l’espressione di Geova. “Poiché ti hanno chiamato donna scacciata:+ ‘Questa è Sion, che nessuno ricerca’”.+ 18  Geova ha detto questo: “Ecco, raduno i prigionieri delle tende di Giacobbe,+ e avrò pietà dei suoi tabernacoli. E la città sarà realmente riedificata sul suo cumulo di rovine;+ e sul suo giusto posto sarà situata la sua stessa torre di dimora.+ 19  E da essi certamente usciranno rendimenti di grazie, e il suono di quelli che ridono.+ E certamente li moltiplicherò, e non diverranno pochi;+ e di sicuro li accrescerò di numero, e non diverranno insignificanti.+ 20  E i suoi figli devono divenire come nei tempi passati, e dinanzi a me la sua propria assemblea sarà fermamente stabilita.+ E di sicuro rivolgerò la mia attenzione a tutti i suoi oppressori.+ 21  E il suo maestoso certamente proverrà da lui,+ e di mezzo a lui uscirà il suo proprio governante;+ e certamente lo farò avvicinare, ed egli mi si dovrà accostare”.+ “Poiché chi è, ora, questi che ha dato in pegno il suo cuore per accostarmisi?”+ è l’espressione di Geova. 22  “E voi diverrete certamente il mio popolo,+ e io stesso diverrò il vostro Dio”.+ 23  Ecco, un turbine di Geova, il furore stesso, è uscito, una tempesta travolgente.*+ Turbinerà sulla testa dei malvagi.+ 24  L’ardente ira di Geova non si ritirerà finché egli non avrà eseguito e finché non avrà compiuto le idee del suo cuore.+ Nella parte finale dei giorni lo prenderete in considerazione.+

Note in calce

“Tuo”, femm., riferito alla città di Sion.
Vedi nt. al v. 12.
O, “una scrosciante tempesta”.