Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Genesi 13:1-18

13  Dopo ciò Abramo salì dall’Egitto, lui e sua moglie e tutto ciò che aveva, e Lot con lui, verso il Negheb.+  E Abramo aveva una grande quantità di bestiame e argento e oro.+  E andò di accampamento in accampamento dal Negheb a Betel, al luogo dove la sua tenda era stata all’inizio fra Betel e Ai,+  al luogo dell’altare che vi aveva fatto in origine;+ e lì Abramo invocava* il nome di Geova.+  Ora anche Lot, che andava con Abramo, possedeva pecore e bovini e tende.  Così il paese non permetteva loro di dimorare tutti insieme, perché i loro beni erano divenuti molti e non potevano dimorare tutti insieme.+  E sorse una lite fra i mandriani del bestiame di Abramo e i mandriani del bestiame di Lot; e in quel tempo il cananeo e il ferezeo dimoravano nel paese.+  Perciò Abramo disse a Lot:+ “Ti prego, non continui alcuna lite fra me e te e fra i miei mandriani e i tuoi mandriani, poiché noi siamo fratelli.+  Non è tutto il paese a tua disposizione?* Ti prego, sepàrati da me. Se tu vai a sinistra, allora io certamente andrò a destra; ma se tu vai a destra, allora io certamente andrò a sinistra”.+ 10  Lot alzò dunque gli occhi e vide l’intero Distretto* del Giordano,+ che fino a Zoar*+ era tutta una regione ben irrigata, come il giardino* di Geova,+ come il paese d’Egitto, prima che Geova riducesse in rovina Sodoma e Gomorra. 11  Quindi Lot si scelse l’intero Distretto del Giordano, e Lot trasferì il suo campo verso oriente. Si separarono dunque l’uno dall’altro. 12  Abramo dimorò nel paese di Canaan, ma Lot dimorò fra le città del Distretto.+ Infine piantò la tenda vicino a Sodoma. 13  E gli uomini di Sodoma erano cattivi ed erano grandi peccatori contro Geova.+ 14  E Geova disse ad Abramo dopo che Lot si fu separato da lui: “Alza gli occhi, suvvia, e dal luogo dove sei guarda a nord e a sud* e a est e a ovest,*+ 15  perché tutto il paese che vedi lo darò a te e al tuo seme fino a tempo indefinito.+ 16  E certamente costituirò il tuo seme come i granelli di polvere della terra, in modo che, se un uomo potesse contare i granelli di polvere della terra, allora il tuo seme potrebbe essere numerato.+ 17  Levati, percorri il paese per lungo e per largo, perché lo darò a te”.+ 18  Abramo continuò dunque a vivere in tende.* Più tardi venne a dimorare fra i grossi alberi di Mamre,+ che sono a Ebron;+ e là edificava un altare a Geova.+

Note in calce

O, “dichiarava (predicava)”.
Lett. “davanti a te”.
O, “Bacino”. Ebr. Kikkàr. Il territorio pressappoco circolare della bassa valle del Giordano intorno a Gerico.
“Zoan”, Sy.
“Paradiso”, LXXSyVg.
Lett. “verso il Negheb”.
Lett. “verso il mare [Mediterraneo]”.
O, “Abramo andò in giro piantando la sua tenda”.