Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Ezechiele 41:1-26

41  E mi portava nel tempio,* e misurava le colonne laterali, essendo di sei cubiti la larghezza di qua e di sei cubiti la larghezza di là, la larghezza della colonna laterale.*  E la larghezza dell’ingresso era di dieci cubiti, e i lati dell’ingresso erano di cinque cubiti di qua e di cinque cubiti di là. E ne misurava la lunghezza, quaranta cubiti; e la larghezza, venti cubiti.  E andò dentro e misurava la colonna laterale dell’ingresso, due cubiti; e l’ingresso, sei cubiti; e la larghezza dell’ingresso era di sette cubiti.  E ne misurava la lunghezza, venti cubiti;+ e la larghezza, venti cubiti, davanti al tempio. Quindi mi disse: “Questo è il Santissimo”.*+  E misurava il muro della casa, sei cubiti. E la larghezza della camera laterale era di quattro cubiti, all’intorno; era tutt’intorno alla casa, all’intorno.+  E le camere laterali erano camera laterale sopra camera laterale, tre [piani], e per trenta volte; ed entravano nel muro che apparteneva alla casa, cioè le camere laterali tutt’intorno, per poter fare presa, ma non facevano presa nel muro della casa.+  E si allargava e girava sempre più verso l’alto* alle camere laterali, poiché il passaggio a chiocciola della casa andava sempre più verso l’alto tutt’intorno alla casa.+ Perciò la casa si allargava verso l’alto, e dal* [piano] inferiore si saliva al [piano] superiore,+ per il [piano] di mezzo.  E vidi che c’era un’alta piattaforma* per la casa tutt’intorno. Riguardo alle fondamenta delle camere laterali, c’era un’intera canna di sei cubiti fino alla congiunzione.+  La larghezza del muro appartenente alla camera laterale, al di fuori, era di cinque cubiti. E c’era uno spazio lasciato aperto* [presso] la costruzione delle camere laterali appartenenti alla casa. 10  E fra le stanze da pranzo+ la larghezza era di venti cubiti intorno alla casa, tutt’intorno. 11  E l’ingresso della camera laterale dava sullo spazio lasciato aperto, essendo un ingresso verso il nord e un ingresso verso il sud; e la larghezza dell’area dello spazio lasciato aperto era di cinque cubiti, tutt’intorno. 12  E l’edificio* che era davanti all’area separata,* [il cui] lato era verso ovest,* era largo settanta cubiti. E il muro dell’edificio era di cinque cubiti di larghezza, essendo tutt’intorno; e la sua lunghezza era di novanta cubiti. 13  E misurò la casa, cento cubiti di lunghezza; e l’area separata e l’edificio e i suoi muri, cento cubiti di lunghezza. 14  E la larghezza della facciata della casa e dell’area separata a est era di cento cubiti. 15  E misurò la lunghezza dell’edificio davanti all’area separata che era dietro di esso e le sue gallerie da un lato e dall’altro, cento cubiti. Anche il tempio [e] il luogo interno+ e i portici del cortile; 16  le soglie, e le finestre a strombatura,+ e le gallerie erano intorno ai tre. Di fronte alla soglia c’erano pannelli di legno tutt’intorno,+ e [dal] pavimento* fino alle finestre; e le finestre erano coperte. 17  Al di sopra dell’ingresso e fino alla casa interna e di fuori e sull’intero muro tutt’intorno, sulla [casa] interna e sul di fuori, c’erano misure, 18  anche cherubini scolpiti*+ e figure di palme,+ con una figura di palma fra cherubino e cherubino, e il cherubino aveva due facce.+ 19  E la faccia d’uomo* era verso la figura di palma da un lato, e la faccia di giovane leone fornito di criniera era verso la figura di palma dall’altro lato,+ essendo scolpiti sull’intera casa tutt’intorno. 20  Dal pavimento fin sopra l’ingresso c’erano cherubini scolpiti e figure di palme, [sul] muro del tempio.* 21  In quanto al tempio, lo stipite era quadrato;+ e [di] fronte al luogo santo c’era un aspetto simile all’aspetto [seguente]: 22  l’altare di legno era alto tre cubiti, e la sua lunghezza era di due cubiti,* e aveva i suoi sostegni d’angolo.+ E la sua lunghezza e le sue pareti erano di legno. Ed egli mi parlava: “Questa è la tavola che è dinanzi a Geova”.+ 23  E il tempio* e il luogo santo* avevano due porte.+ 24  E alle porte appartenevano due battenti, e i due erano girevoli. Una porta aveva due battenti, e l’altra aveva due battenti. 25  E su di esse, sulle porte del tempio, erano fatti cherubini e figure di palme,+ come quelli fatti per i muri, e c’era una tettoia di legno sulla facciata del portico esterno. 26  E c’erano finestre a strombatura+ e figure di palme di qua e di là lungo i lati del portico e le camere laterali della casa e le tettoie.

Note in calce

‘Il tempio’: ebr. hahehkhàl; gr. naòn; lat. templum. Vedi nt. a Mt 23:16.
“Colonna laterale”, con una correzione; M, “tenda”.
Lett. “Questo è il Santo dei Santi”. Ebr. zeh Qòdhesh haqQodhashìm.
“Sempre più verso l’alto”: o, “di piano in piano”, secondo una correzione suggerita in KB3, p. 580.
“Dal”, LXXSy; M, “così il”; Vg, “così dal”.
Lett. “un’altezza; un’elevazione”.
“Spazio lasciato aperto”: ebr. munnàch.
“E l’edificio”: ebr. wehabbinyàn.
‘L’area separata’: ebr. haggizràh.
Lett. “il mare”, cioè il Mediterraneo. Ebr. haiyàm.
Lett. “e [dal]la terra”. Ebr. wehaʼàrets.
Lett. “fatti”.
O, “uomo terreno”. Ebr. ʼadhàm.
‘Il tempio’: ebr. hahehkhàl. Nel M questa parola è contrassegnata da punti straordinari dei soferim, probabilmente per indicare che era stata inclusa qui per errore, in quanto il periodo successivo comincia con la stessa parola. Vedi App. 2A.
I LXX aggiungono: “e la larghezza era di due cubiti”.
Lett. “al tempio”. Ebr. lahehkhàl; gr. naòi; lat. templo. Vedi nt. al v. 1, “tempio”.
Lett. “e al luogo santo (santuario)”. Ebr. welaqqòdhesh; gr. hagìoi; lat. sanctuario.