Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Ezechiele 40:1-49

40  Nel venticinquesimo anno del nostro esilio,+ all’inizio dell’anno, il decimo [giorno] del mese, nel quattordicesimo anno da che la città era stata abbattuta,+ in quel medesimo giorno la mano di Geova fu su di me,+ così che egli mi portò in quel luogo.+  Nelle visioni di Dio* mi portò al paese d’Israele e gradualmente mi posò su un monte altissimo,+ sul quale c’era qualcosa come la struttura di una città verso il sud.*+  E mi portava là, ed ecco, c’era un uomo.* Il suo aspetto era come l’aspetto del rame,+ e aveva in mano una corda di lino, e una canna per misurare,+ e stava alla porta.*  E l’uomo mi parlava: “Figlio dell’uomo,*+ vedi con gli occhi, e odi con gli orecchi, e rivolgi il cuore a tutto ciò che ti mostrerò, perché sei stato portato qui affinché [io] te lo mostri. Riferisci tutto ciò che vedi alla casa d’Israele”.+  Ed ecco, c’era un muro fuori della casa tutt’intorno. E in mano all’uomo c’era la canna per misurare* di sei cubiti, da un cubito e un palmo.* E misurava la larghezza della cosa edificata,* una canna; e l’altezza, una canna.  Venne quindi alla porta, la cui facciata è verso oriente,+ e ne salì i gradini. E misurava la soglia della porta,+ una canna di larghezza, e l’altra soglia, una canna di larghezza.  E la camera della guardia era di una canna di lunghezza e di una canna di larghezza, e fra le camere della guardia+ c’erano cinque cubiti; e la soglia della porta accanto al portico della porta verso l’interno era di una canna.  E misurava il portico della porta verso l’interno, una canna.+  Misurò dunque il portico della porta, otto cubiti; e le sue colonne laterali,* due cubiti; e il portico della porta era verso l’interno. 10  E le camere della guardia della porta verso oriente erano tre da un lato e tre dall’altro. Tutt’e tre erano della stessa misura, e le colonne laterali erano della stessa misura, da un lato e dall’altro. 11  Quindi misurò la larghezza dell’ingresso della porta, dieci cubiti; la lunghezza della porta, tredici cubiti. 12  E l’area recintata di fronte alle camere della guardia era di un cubito, e c’era un’area recintata di un cubito da [entrambi] i lati. E la camera della guardia era di sei cubiti da un lato e di sei cubiti dall’altro. 13  E continuò a misurare la porta dal tetto di [una] camera della guardia al tetto dell’altra, una larghezza di venticinque cubiti;+ ingresso era dirimpetto a ingresso. 14  Quindi fece colonne laterali di sessanta cubiti, sì, verso le colonne laterali del cortile nelle porte tutt’intorno.* 15  E dalla facciata della porta dell’ingresso [alla] facciata del portico della porta interna c’erano cinquanta cubiti. 16  E c’erano finestre a strombatura+ per le camere della guardia e per le loro colonne laterali verso l’interno della porta tutt’intorno, e così era per i portici. E le finestre erano tutt’intorno verso l’interno, e sulle colonne laterali c’erano figure di palme.+ 17  E gradualmente mi portò nel cortile esterno, ed ecco, c’erano stanze da pranzo,+ e un lastricato fatto per il cortile tutt’intorno. C’erano trenta stanze da pranzo sul lastricato.+ 18  E il lastricato al lato delle porte era esattamente come la lunghezza delle porte, il lastricato inferiore. 19  E misurava la larghezza dalla facciata della porta inferiore alla facciata del cortile interno. Di fuori era di cento cubiti, a oriente e a settentrione. 20  E il cortile esterno aveva una porta la cui facciata era rivolta a nord. Egli ne misurò la lunghezza e la larghezza. 21  E le sue camere della guardia erano tre da questo lato e tre da quel lato. E le sue proprie colonne laterali e il suo proprio portico erano secondo le misure della prima porta. La sua lunghezza era di cinquanta cubiti, e la sua larghezza era di venticinque cubiti. 22  E le sue finestre e il suo portico e le sue figure di palme+ erano della stessa misura di quelli della porta la cui facciata era rivolta a oriente. E vi potevano salire mediante sette gradini, e il suo portico era loro di fronte. 23  E la porta del cortile interno era opposta alla porta del settentrione; anche [una] a oriente. E misurava da porta a porta cento cubiti. 24  E gradualmente mi portò verso il meridione,* ed ecco, c’era una porta verso il meridione,+ e ne misurò le colonne laterali e il portico [ed erano] delle stesse misure di questi. 25  Ed essa e il suo portico avevano finestre tutt’intorno, come queste finestre. La lunghezza era di cinquanta cubiti, e la larghezza era di venticinque cubiti. 26  E c’erano sette gradini per salirvi,+ e il suo portico era loro di fronte. E aveva figure di palme, una da questo lato e una da quel lato sulle sue colonne laterali. 27  E il cortile interno aveva una porta verso il meridione. E misurò da porta a porta verso il meridione cento cubiti. 28  E gradualmente mi portò nel cortile interno per la porta del meridione. E misurava la porta del meridione [ed era] delle stesse misure di queste. 29  E le sue camere della guardia e le sue colonne laterali e il suo portico erano delle stesse misure di questi. Ed essa e il suo portico avevano finestre all’intorno. La lunghezza era di cinquanta cubiti, e la larghezza era di venticinque cubiti.+ 30*  E c’erano portici tutt’intorno; la lunghezza era di venticinque cubiti, e la larghezza di cinque cubiti. 31  E il suo portico era verso il cortile esterno, e sulle sue colonne laterali c’erano figure di palme,+ e la sua ascesa era di otto gradini.+ 32  E gradualmente mi portò nel cortile interno per la via d’oriente, e misurava la porta [ed era] delle stesse misure di queste. 33  E le sue camere della guardia e le sue colonne laterali e il suo portico erano delle stesse misure di questi, ed essa e il suo portico avevano finestre tutt’intorno. La lunghezza era di cinquanta cubiti, e la larghezza di venticinque cubiti. 34  E il suo portico era verso il cortile esterno, e sulle sue colonne laterali c’erano figure di palme da un lato e dall’altro. E la sua ascesa era di otto gradini. 35  E mi portava nella porta settentrionale,+ e misurò, con le stesse misure di questi,+ 36  le sue camere della guardia, le sue colonne laterali e il suo portico. E aveva finestre tutt’intorno. La lunghezza era di cinquanta cubiti, e la larghezza di venticinque cubiti. 37  E verso il cortile esterno c’erano le sue colonne laterali, e sulle sue colonne laterali c’erano figure di palme da un lato e dall’altro.+ E la sua ascesa era di otto gradini. 38  E una stanza da pranzo col suo ingresso era presso le colonne laterali delle porte. Là sciacquavano l’olocausto.+ 39  E nel portico della porta c’erano due tavole da un lato e due tavole dall’altro, per scannarvi sopra l’olocausto+ e l’offerta per il peccato+ e l’offerta per la colpa.+ 40  E dal lato esterno, quando si sale all’ingresso della porta settentrionale, c’erano due tavole. E dall’altro lato che appartiene al portico della porta c’erano due tavole. 41  C’erano quattro tavole di qua e quattro tavole di là al lato della porta, otto tavole, sulle quali scannavano. 42  E le quattro tavole* per l’olocausto erano di pietra squadrata. La lunghezza era di un cubito e mezzo, e la larghezza di un cubito e mezzo, e l’altezza di un cubito. Su di esse depositavano anche gli arnesi con i quali scannavano l’olocausto e il sacrificio. 43  E le mensole per poggiare le cose erano di un palmo, fissate fermamente all’interno, tutt’intorno; e sulle tavole [depositavano]* la carne dell’offerta di dono.*+ 44  E fuori della porta interna c’erano le stanze da pranzo dei cantori,+ nel cortile interno, che è al lato della porta settentrionale. E la loro facciata era rivolta verso il meridione. Ce n’era una al lato della porta orientale.* La facciata era verso il settentrione. 45  Ed egli mi parlava: “Questa, la stanza da pranzo la cui facciata è verso il meridione, è per i sacerdoti che hanno cura dell’obbligo della casa.+ 46  E la stanza da pranzo la cui facciata è verso il settentrione è per i sacerdoti che hanno cura dell’obbligo dell’altare.+ Essi sono i figli di Zadoc,+ i quali, di fra i figli di Levi, si avvicinano a Geova per servirlo”.+ 47  E misurava il cortile [interno]. La lunghezza era di cento cubiti, e la larghezza di cento cubiti, quadrato. E l’altare era davanti alla casa. 48  E mi portava nel portico della casa,+ e misurava la colonna laterale del portico, cinque cubiti da un lato e cinque cubiti dall’altro. E la larghezza della porta era di tre cubiti da un lato e di tre cubiti dall’altro. 49  La lunghezza del portico era di venti cubiti, e la larghezza di undici* cubiti. E vi salivano mediante gradini.* E c’erano colonne presso i pilastri laterali, una di qua e una di là.+

Note in calce

“Nelle visioni di Dio”: ebr. bemarʼòhth ʼElohìm.
O, “verso il Negheb”.
“Uomo”: ebr. ʼish; gr. anèr; lat. vir.
O, “nell’entrata”, secondo la descrizione.
“Figlio dell’uomo”: ebr. ben-ʼadhàm; gr. huiè anthròpou; lat. fili hominis.
“La canna per misurare”: ebr. qenèh hammiddàh; gr. kàlamos; lat. calamus mensurae. Cfr. nt. a Gal 6:16, “condotta”; Ri 11:1.
“Un cubito e un palmo”: un cubito di 44,5 cm e un palmo di 7,4 cm erano pari a circa 51,8 cm e rappresentavano il cubito lungo. Quindi, una “canna per misurare di sei cubiti” era pari a 3,11 m.
‘La cosa edificata’: ebr. habbinyàn; LXX, “muro esterno (anteriore)”.
“Colonne laterali”: o, “sporgenze”.
“E la parte aperta del portico della porta all’esterno era di venti cubiti, e le camere della porta erano tutt’intorno”, LXXB.
“Il meridione”: ebr. haddaròhm.
Il v. 30, che non si trova in LXXIt e in alcuni mss. ebr., è considerato una dittografia del v. 29.
L’esatta ubicazione di queste quattro tavole alla porta settentrionale non è indicata.
“Depositavano”, Sy; MVg omettono.
‘L’offerta di dono’: ebr. haqqorvàn; lat. oblationis. Vedi Mr 7:11.
“Orientale”, MTSyVg; LXX, “meridionale”.
“Undici”, MTSyVg; LXX, “dodici”.
“E vi salivano su dieci gradini”, LXX; Vg, “E vi si ascendeva mediante otto gradini”.