Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Ezechiele 35:1-15

35  E la parola di Geova continuò a essermi rivolta, dicendo:  “Figlio dell’uomo, volgi la faccia+ contro la regione montagnosa di Seir+ e profetizza contro di essa.+  E le devi dire: ‘Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: “Ecco, sono contro di te, o regione montagnosa di Seir,+ e certamente stenderò la mia mano contro di te+ e farò di te una distesa desolata, sì, una desolazione.+  Porrò le tue città come un luogo devastato, e tu stessa diverrai un’assoluta distesa desolata;+ e dovrai conoscere che io sono Geova,+  per la ragione che mostrasti di provare una inimicizia+ di durata indefinita e consegnavi i figli d’Israele alla potenza* della spada,+ nel tempo del loro disastro,+ nel tempo del [loro] finale errore”’.*+  “‘Perciò come io vivo’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova, ‘siccome ti preparavo per il sangue, lo stesso sangue anche ti inseguirà.+ Di sicuro odiavi il sangue, e lo stesso sangue ti inseguirà.*+  E certamente farò della regione montagnosa di Seir una distesa desolata, sì, una desolazione,+ e certamente stroncherò da essa chi passa e chi torna.+  E di sicuro riempirò i suoi monti dei suoi uccisi; in quanto ai tuoi colli e alle tue valli e a tutti i letti dei tuoi corsi d’acqua, i medesimi uccisi di spada cadranno in essi.+  Farò di te distese desolate di durata indefinita, e le tue proprie città non saranno abitate;+ e dovrete conoscere che io sono Geova’.+ 10  “Per la ragione che dici: ‘Queste due nazioni e questi due paesi, diverranno miei, e certamente prenderemo possesso di ciascun [paese]’,+ mentre Geova stesso era proprio là,+ 11  ‘perciò, come io vivo’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova, ‘certamente agirò anche secondo la tua ira e secondo la tua gelosia che hai espresso a motivo dei tuoi sentimenti di odio contro di loro;+ e certamente mi farò conoscere fra loro* quando ti giudicherò.+ 12  E dovrai conoscere che io stesso, Geova, ho udito tutte le tue cose irrispettose che hai detto riguardo ai monti d’Israele,+ dicendo: “Sono stati resi desolati.* Ci sono stati dati come cibo”.+ 13  E continuaste ad agire in grande stile contro di me con le vostre bocche,*+ e avete moltiplicato contro di me le vostre parole.+ Io stesso [le] ho udite’.+ 14  “Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: ‘Nello stesso tempo in cui si rallegrerà tutta la terra, farò di te una distesa desolata. 15  Proprio come ci fu allegrezza da parte tua per l’eredità della casa d’Israele perché era stata resa desolata, la stessa cosa farò di te.+ Diverrai una distesa desolata, o regione montagnosa di Seir, sì, tutto Edom, tutto quanto;+ e dovranno conoscere che io sono Geova’”.+

Note in calce

Lett. “alle mani”.
Lett. “tempo dell’errore della fine”.
O, “Poiché non hai odiato il sangue, il sangue stesso anche ti inseguirà”.
“Fra loro”, MTSyVg; LXX, “a te”.
“Sono stati resi desolati”, Mmargine; MT, “È stata resa desolata”.
O, “E voi mantenete una grande bocca contro di me”.