Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Ezechiele 28:1-26

28  E la parola di Geova continuò a essermi rivolta, dicendo:  “Figlio dell’uomo, di’ al condottiero di Tiro: ‘Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: “‘“Per la ragione che il tuo cuore si è insuperbito,+ e continui a dire: ‘Io sono un dio.*+ Mi sono seduto nel posto di dio,*+ nel cuore del mare aperto’,+ mentre sei un uomo terreno,*+ e non un dio,+ e continui a rendere il tuo cuore come il cuore di dio,  ecco, sei più saggio di Daniele.+ Non ci sono segreti che ti siano stati incomprensibili.+  Con la tua sapienza e col tuo discernimento ti sei procurato ricchezze, e continui a portare oro e argento nei tuoi depositi.+  Con l’abbondanza della tua sapienza,+ col tuo commercio,+ hai fatto abbondare la tua ricchezza,+ e il tuo cuore si insuperbiva a causa della tua ricchezza”’.+  “‘Perciò il Sovrano Signore Geova ha detto questo: “Per la ragione che rendi il tuo cuore come il cuore di dio,+  perciò, ecco, faccio venire su di te estranei,+ i tiranni delle nazioni,+ e trarranno certamente le loro spade contro la bellezza della tua sapienza e profaneranno il tuo brillante splendore.+  Ti faranno scendere nella fossa,+ e dovrai morire della morte di qualcuno ucciso nel cuore del mare aperto.+  Dirai tu immancabilmente: ‘Io sono dio’, davanti a colui che ti uccide,+ mentre sei un semplice uomo terreno, e non un dio,+ in mano a quelli che ti profanano?”’ 10  “‘Morirai della morte degli incirconcisi per mano di estranei,+ poiché io stesso ho parlato’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova”. 11  E la parola di Geova continuò a essermi rivolta, dicendo: 12  “Figlio dell’uomo, innalza un canto funebre riguardo al re di Tiro,+ e gli devi dire: ‘Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: “‘“Tu suggelli un modello, pieno di sapienza+ e perfetto in bellezza.+ 13  Mostrasti d’essere in Eden, il giardino* di Dio.*+ Ti copriva ogni pietra preziosa, rubino, topazio e diaspro; crisolito,* onice+ e giada; zaffiro, turchese+ e smeraldo; e d’oro era l’opera dei tuoi castoni e dei tuoi incastri in te. Furono preparati nel giorno che fosti creato. 14  Tu sei* l’unto cherubino* che copre, e io ti ho posto.* Mostrasti d’essere sul santo monte di Dio.*+ Camminavi in mezzo alle pietre di fuoco.* 15  Eri senza difetto nelle tue vie dal giorno in cui fosti creato+ finché in te si trovò l’ingiustizia.+ 16  “‘“A causa dell’abbondanza del tuo commercio+ riempirono il di dentro di te* di violenza, e peccavi.+ E io ti scaccerò come profano dal monte di Dio,* e ti distruggerò,+ o cherubino che copre,* di mezzo alle pietre di fuoco.* 17  “‘“Il tuo cuore si insuperbì a causa della tua bellezza.+ Riducesti in rovina la tua sapienza a motivo del tuo brillante splendore.+ Certamente ti getterò a terra.+ Ti porrò certamente davanti ai re, [perché] ti guardino.+ 18  “‘“Per l’abbondanza dei tuoi errori,+ a causa dell’ingiustizia del tuo commercio,+ hai profanato* i tuoi santuari. E farò uscire di mezzo a te un fuoco. È ciò che ti dovrà divorare.+ E ti ridurrò in cenere sulla terra davanti agli occhi di tutti quelli che ti vedono.+ 19  In quanto a tutti quelli che ti conoscono fra i popoli, rimarranno certamente stupiti di te.+ Devi divenire improvvisi terrori, e non sarai più a tempo indefinito”’”.+ 20  E la parola di Geova continuò a essermi rivolta, dicendo: 21  “Figlio dell’uomo, volgi la faccia verso Sidone,+ e profetizza contro di lei. 22  E devi dire: ‘Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: “Eccomi contro di te,+ o Sidone, e certamente sarò glorificato in mezzo a te;+ e dovranno conoscere che io sono Geova quando avrò eseguito in lei atti di giudizio+ e mi sarò realmente santificato in lei.+ 23  E certamente manderò in lei la pestilenza e sangue nelle sue vie.+ E l’ucciso deve cadere in mezzo a lei mediante la spada contro di lei da ogni parte;+ e dovranno conoscere che io sono Geova.+ 24  E non ci sarà più per la casa d’Israele un aculeo+ maligno o una spina dolorosa da tutti quelli intorno a loro, quelli che li trattano con disprezzo; e dovranno conoscere che io sono il Sovrano Signore Geova”’. 25  “‘Il Sovrano Signore Geova ha detto questo: “Quando radunerò la casa d’Israele dai popoli fra i quali sono stati dispersi,+ certamente sarò anche santificato fra loro agli occhi delle nazioni.+ E certamente dimoreranno nel loro suolo+ che io diedi al mio servitore, a Giacobbe.+ 26  E realmente vi dimoreranno al sicuro+ ed edificheranno case+ e pianteranno vigne,+ e dovranno dimorare al sicuro+ quando eseguirò atti di giudizio su tutti quelli che li trattano con disprezzo tutt’intorno a loro;+ e dovranno conoscere che io sono Geova loro Dio”’”.*

Note in calce

“Un dio (un divino)”: ebr. ʼel; gr. theòs; lat. deus.
“Dio”: ebr. ʼelohìm; lat. dei.
O, “un uomo”. Ebr. ʼadhàm; gr. ànthropos; lat. homo.
“Giardino”: ebr. gan; gr. paradèisou; sir. pardaiseh; lat. paradisi.
“Dio”: ebr. ʼElohìm; gr. Theoù; lat. Dei.
“Crisolito”, Vg; ebr. tarshìsh.
“Tu sei”, MTVg; con una diversa puntazione vocalica, “Con”, in armonia con LXXSy e l’arabo.
Lett. “cherubino di un’unzione [forse, espansione]”. Ebr. kerùv mimshàch.
“Posto”: lett. “dato”. T, “Tu sei l’unto re nel regno, e io ti ho dato grandezza”; LXX, “Con il cherubino ti ho posto”; Sy, “Eri con l’unto cherubino che copre, e io ti posi”; Vg, “Tu sei il cherubino che è steso e protegge, e io ti ho posto”.
“Dio”: ebr. ʼElohìm; lat. Dei.
O, “pietre infuocate”.
“Riempirono il di dentro di te”, M; Sy, “riempisti il tuo di dentro”; T, “i tuoi depositi furono riempiti”; LXX, “riempisti i tuoi depositi”; Vg, “le tue parti interiori furono riempite”.
“Dio”: ebr. ʼElohìm; gr. Theoù; lat. Dei.
“Ti distruggerò, o cherubino che copre”, MSy; Vg, “ti ho distrutto, o cherubino protettore”; LXX, “il cherubino ti sviò”.
O, “pietre infuocate”.
“Hai profanato”, MSyVg; LXXB, “ho profanato”.
O, “Io, Geova, sono il loro Dio”. Ebr. ʼanì Yehwàh ʼElohehhèm.