Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE (EDIZIONE 1987) Vedi la revisione del 2017

Ezechiele 1:1-28

1  Ora avvenne nel trentesimo anno, nel quarto [mese], il quinto [giorno] del mese, mentre ero in mezzo alla gente esiliata+ presso il fiume Chebar,+ che i cieli si aprirono+ e vedevo visioni di Dio.*+  Il quinto [giorno] del mese, cioè [nel] quinto anno dell’esilio del re Ioiachin,*+  la parola di Geova fu specificamente rivolta+ a Ezechiele+ figlio di Buzi il sacerdote nel paese dei caldei+ presso il fiume Chebar, e in quel luogo la mano di Geova fu su di lui.+  E vedevo, ed ecco, c’era un vento* tempestoso+ che veniva dal nord, una gran massa di nuvole+ e fuoco guizzante,+ e aveva* fulgore tutt’intorno, e di mezzo a esso* c’era qualcosa di simile all’aspetto dell’elettro,* di mezzo al fuoco.+  E di mezzo a esso c’era la somiglianza di quattro creature* viventi,+ e questo era il loro aspetto: avevano la somiglianza dell’uomo terreno.*  E [ciasc]una aveva quattro facce,+ e [ciasc]una d’esse quattro ali.+  E i loro piedi erano piedi diritti, e la pianta dei loro piedi era come la pianta del piede del vitello;+ e risplendevano come con lo splendore* del rame forbito.+  E sotto le loro ali, ai loro quattro lati, c’erano mani d’uomo,*+ e tutt’e quattro avevano le loro facce e le loro ali.+  Le loro ali si congiungevano l’una all’altra. Non si voltavano quando andavano; andavano ciascuna diritto avanti a sé.+ 10  E in quanto alla somiglianza delle loro facce, tutt’e quattro avevano una faccia d’uomo+ con una faccia di leone+ a destra,+ e tutt’e quattro avevano una faccia di toro+ a sinistra;+ tutt’e quattro avevano anche una faccia d’aquila.+ 11  Così erano le loro facce. E le loro ali+ si spiegavano verso l’alto. Ciascuna ne aveva due che si congiungevano l’una all’altra e due che coprivano i loro corpi.+ 12  E andavano ciascuna diritto avanti a sé.+ Andavano dovunque lo spirito* fosse incline ad andare.+ Mentre andavano non si voltavano.+ 13  E in quanto alla somiglianza delle creature viventi,* il loro aspetto era come carboni di fuoco ardenti.+ Qualcosa come l’aspetto delle torce+ si muoveva da una parte all’altra fra le creature viventi, e il fuoco era luminoso, e dal fuoco usciva il lampo.+ 14  E da parte delle creature viventi c’era un andirivieni come con l’aspetto del lampo.+ 15  Mentre vedevo le creature viventi, ebbene, ecco, a terra c’era una ruota accanto alle creature viventi,+ presso le quattro facce di ciascuna.+ 16  In quanto all’aspetto delle ruote+ e alla loro struttura, era come lo splendore del crisolito;+ e tutt’e quattro avevano una sola somiglianza. E il loro aspetto e la loro struttura erano proprio come quando una ruota risultava in mezzo* a una ruota.+ 17  Quando andavano, andavano nei loro quattro rispettivi lati.*+ Non si voltavano quando andavano.+ 18  E in quanto ai loro cerchi, avevano una tale altezza che causavano timore; e i loro cerchi erano pieni d’occhi tutt’intorno a tutt’e quattro.+ 19  E quando le creature viventi andavano, le ruote andavano accanto a loro, e quando le creature viventi si alzavano da terra, le ruote si alzavano.+ 20  Dovunque lo spirito fosse incline ad andare, andavano, [essendo] lo spirito [incline] ad andarvi; e le ruote stesse si alzavano accanto a loro, poiché lo spirito della creatura vivente era nelle ruote. 21  Quando andavano, queste andavano; e quando stavano ferme, queste stavano ferme; e quando si alzavano da terra, le ruote si alzavano accanto a loro, poiché lo spirito della creatura vivente era nelle ruote.+ 22  E sopra le teste delle creature viventi c’era la somiglianza di una distesa+ come lo scintillio di tremendo ghiaccio, stesa al di sopra delle loro teste.+ 23  E sotto la distesa le loro ali erano diritte, l’una verso l’altra. Ciascuna aveva due ali che coprivano da un lato e ciascuna ne aveva due che coprivano dall’altro i loro corpi. 24  E udivo il suono delle loro ali, un suono come quello di vaste acque,+ come il suono dell’Onnipotente, quando andavano, il suono di un tumulto,+ come il suono di un accampamento.+ Quando stavano ferme, abbassavano le loro ali. 25  E ci fu una voce al di sopra della distesa che era sulla loro testa. (Quando stavano ferme, abbassavano le loro ali). 26  E al di sopra della distesa che era sulla loro testa c’era qualcosa dall’aspetto simile alla pietra di zaffiro,+ la somiglianza di un trono.+ E sopra la somiglianza del trono c’era una somiglianza di qualcuno dall’aspetto simile a un uomo terreno sopra di esso,+ di sopra. 27  E vedevo qualcosa come lo splendore dell’elettro,+ come l’aspetto del fuoco tutt’intorno dentro di esso,+ dall’aspetto dei suoi fianchi in su; e dall’aspetto dei suoi fianchi in giù vidi qualcosa come l’aspetto del fuoco, e aveva fulgore tutt’intorno. 28  C’era qualcosa di simile all’aspetto dell’arco+ che compare nella massa di nuvole nel giorno del rovescio di pioggia. Così era l’aspetto del fulgore all’intorno. Era l’aspetto della somiglianza della gloria di Geova.+ Quando [lo] vidi, caddi sulla mia faccia,+ e udivo la voce di uno che parlava.

Note in calce

“Dio”: ebr. ʼElohìm.
“Ioiachin”: ebr. Yohyakhìn; gr. Ioakìm.
“Vento”: ebr. rùach. Vedi nt. a Ge 1:2, “forza attiva”.
“Aveva”, masch., riferito alla “massa di nuvole”, masch.
“Esso”: lett. “essa”, evidentemente riferito al “fuoco”, femm.
‘L’elettro’: ebr. hachashmàl; gr. elèktrou; lat. electri. Una lucente lega di oro e argento.
O, “forme”.
“Uomo terreno”: ebr. ʼadhàm.
Lett. “come l’occhio di”. Ebr. keʽèhn.
O, “uomo terreno”. Ebr. ʼadhàm.
“Lo spirito”: ebr. harùach; gr. pnèuma; lat. spiritus. Cfr. nt. al v. 4, “vento”.
‘Le creature viventi’: ebr. hachaiyòhth, femm. pl.; gr. zòion, la stessa parola usata in Ri 4:6-9; lat. animalium.
Forse centrata ad angolo retto sullo stesso asse.
O, “verso le loro quattro direzioni”.