Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Ester 8:1-17

8  Quel giorno il re Assuero* diede a Ester la regina la casa di Aman,+ colui che aveva mostrato ostilità ai giudei;+ e Mardocheo stesso venne davanti al re, perché Ester aveva dichiarato ciò che egli era per lei.+  Quindi il re si levò l’anello con sigillo+ che aveva tolto ad Aman e lo diede a Mardocheo; ed Ester poneva Mardocheo sulla casa di Aman.+  Inoltre, Ester parlò di nuovo davanti al re e cadde ai suoi piedi e pianse e ne implorò+ il favore perché allontanasse il male+ di Aman l’agaghita e il suo disegno+ che aveva tramato contro i giudei.+  Quindi il re stese lo scettro d’oro+ verso Ester, al che Ester si levò e stette davanti al re.  Essa ora disse: “Se al re in effetti sembra bene, e se ho trovato favore+ davanti a lui e la cosa è appropriata davanti al re e io sono buona ai suoi occhi, si scriva per revocare i documenti scritti,+ il disegno di Aman figlio di Ammedata l’agaghita,+ che egli scrisse per distruggere i giudei+ che sono in tutti i distretti giurisdizionali+ del re.  Poiché come posso [sopportarlo] quando devo guardare la calamità che troverà il mio popolo, e come posso [sopportarlo] quando devo guardare la distruzione dei miei parenti?”  Il re Assuero disse dunque a Ester la regina e a Mardocheo il giudeo: “Ecco, ho dato a Ester+ la casa di Aman, e lui l’hanno appeso al palo,+ per la ragione che stese la mano contro i giudei.  E voi stessi, scrivete a favore dei giudei secondo ciò che è bene ai vostri propri occhi in nome del re+ e sigillate[lo] mediante l’anello con sigillo del re; poiché uno scritto che è scritto in nome del re e sigillato mediante l’anello con sigillo del re non si può revocare”.+  Pertanto i segretari+ del re furono chiamati in quel tempo nel terzo mese, cioè il mese di sivan,* il ventitreesimo [giorno] d’esso; e si scriveva secondo tutto ciò che Mardocheo comandò ai giudei e ai satrapi+ e ai governatori e ai principi dei distretti giurisdizionali che erano dall’India* all’Etiopia,* centoventisette distretti giurisdizionali,+ [a] ciascun distretto giurisdizionale nel suo proprio modo di scrivere+ e [a] ciascun popolo nella sua propria lingua,+ e ai giudei nel loro proprio modo di scrivere e nella loro propria lingua.+ 10  E scriveva in nome del re+ Assuero e sigillava+ mediante l’anello con sigillo del re+ e mandava documenti scritti per mano dei corrieri a cavallo,+ che cavalcavano cavalli di posta impiegati nel servizio reale, figli di cavalle veloci, 11  che il re concedeva ai giudei che erano nelle diverse città di congregarsi+ e di stare in difesa delle loro anime,* di annientare e uccidere e distruggere tutte le forze del popolo+ e del distretto giurisdizionale che mostravano loro ostilità, piccoli e donne, e di predare le loro spoglie,+ 12  in uno stesso giorno+ in tutti i distretti giurisdizionali del re Assuero, il tredicesimo [giorno]+ del dodicesimo mese, cioè il mese di adar.*+ 13  Una copia+ dello scritto si doveva dare come legge in tutti i diversi distretti giurisdizionali, [per essere] resa pubblica a tutti i popoli, affinché i giudei fossero pronti per quel giorno per vendicarsi+ dei loro nemici. 14  I corrieri+ stessi, che cavalcavano cavalli di posta impiegati nel servizio reale, partirono, spronati e spinti ad affrettarsi+ dalla parola del re; e la legge stessa fu emanata a Susa+ il castello. 15  In quanto a Mardocheo, uscì d’innanzi al re in veste reale+ di panno turchino e lino, con una grande corona d’oro, e un manto di tessuto fine,+ sì, di lana tinta di porpora rossiccia.+ E la città di Susa stessa strillò e fu gioiosa.+ 16  Per i giudei si ebbe luce e allegrezza+ ed esultanza e onore. 17  E in tutti i diversi distretti giurisdizionali e in tutte le diverse città dove giungevano la parola del re e la sua legge, c’erano allegrezza ed esultanza per i giudei, un banchetto+ e un buon giorno; e molti [individui] dei popoli+ del paese si dichiaravano giudei,*+ poiché il terrore+ dei giudei era caduto su di loro.

Note in calce

“Artaserse”, LXX.
“Sivan”: l’unica volta che questo nome, di origine accadica, è usato nella Bibbia. Questo terzo mese del calendario sacro corrisponde alla seconda metà di maggio e alla prima metà di giugno. Vedi App. 8B.
“Dall’India”: ebr. meHòddu; gr. Indikès, “(paese) indiano”; sir. Hudh; lat. India.
“Etiopia”, LXXVg; MSy, “Cus”.
“Delle loro anime (vite)”: ebr. ʽal-nafshàm; sir. lenafshehun; lat. animabus.
Vedi nt. a 3:7, “adar”.
O, “giudaizzavano”. Ebr. mithYahadhìm; LXX, “si circoncidevano e giudaizzavano”; Vgc, “si univano alla loro religione [lat. religioni] e alle loro cerimonie [lat. caeremoniis]”.