Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Esodo 7:1-25

7  Di conseguenza Geova disse a Mosè: “Vedi, ti ho costituito Dio* per Faraone,+ e Aaronne tuo proprio fratello diverrà il tuo profeta.+  Tu, tu pronuncerai tutto ciò che ti comanderò;+ e Aaronne tuo fratello parlerà a Faraone,+ ed egli deve mandare via i figli d’Israele dal suo paese.+  In quanto a me, lascerò divenire ostinato* il cuore di Faraone,+ e certamente moltiplicherò i miei segni e i miei miracoli nel paese d’Egitto.+  E Faraone non vi darà ascolto;+ e dovrò porre la mia mano sull’Egitto e far uscire i miei eserciti,+ il mio popolo,+ i figli d’Israele,+ fuori del paese d’Egitto con grandi giudizi.+  E gli egiziani certamente conosceranno che io sono Geova quando stenderò la mia mano contro l’Egitto,+ e in realtà farò uscire i figli d’Israele di mezzo a loro”.+  E Mosè e Aaronne fecero come Geova aveva loro comandato.+ Fecero proprio così.+  E Mosè aveva ottant’anni e Aaronne ottantatré anni quando parlarono a Faraone.+  Geova disse ora a Mosè e ad Aaronne:  “Nel caso che Faraone vi parli, dicendo: ‘Fate per voi stessi un miracolo’,+ devi dire ad Aaronne: ‘Prendi la tua verga+ e gettala davanti a Faraone’. Essa diverrà* una grossa serpe”.+ 10  Mosè e Aaronne andarono dunque da Faraone e fecero esattamente come Geova aveva comandato. Aaronne gettò pertanto la sua verga davanti a Faraone e ai suoi servitori ed essa divenne una grossa serpe. 11  Comunque, anche Faraone chiamò i saggi e gli stregoni;+ e anche gli stessi sacerdoti d’Egitto che praticavano la magia facevano la stessa cosa con le loro arti magiche.+ 12  Gettarono dunque ciascuno la sua verga, ed esse divennero grosse serpi; ma la verga di Aaronne inghiottì le loro verghe. 13  Ciò nonostante, il cuore di Faraone divenne ostinato,+ e non diede loro ascolto, proprio come Geova aveva parlato. 14  Quindi Geova disse a Mosè: “Il cuore di Faraone è insensibile.*+ Egli ha rifiutato di mandar via il popolo.+ 15  Va da Faraone al mattino. Ecco, uscirà verso l’acqua!+ E ti devi mettere in posizione tale da incontrarlo presso la sponda del fiume Nilo,+ e prenderai in mano la verga che si mutò in serpente.+ 16  E gli devi dire: ‘Geova, l’Iddio degli ebrei, mi ha mandato da te,+ dicendo: “Manda via il mio popolo perché mi serva* nel deserto”,+ ma, ecco, fino ad ora non hai ubbidito. 17  Questo ha detto Geova:+ “Da ciò conoscerai che io sono Geova.+ Ecco, con la verga che è nella mia mano colpirò l’acqua che è nel fiume Nilo,+ e certamente si muterà in sangue.+ 18  E i pesci che sono nel fiume Nilo moriranno,+ e il fiume Nilo in effetti puzzerà,+ e gli egiziani semplicemente non avranno stomaco per bere l’acqua del fiume Nilo”’”.+ 19  In seguito Geova disse a Mosè: “Di’ ad Aaronne: ‘Prendi la tua verga e stendi la tua mano+ sulle acque d’Egitto, sui loro fiumi, sui loro canali del Nilo e sui loro stagni folti di canne+ e su tutte le loro raccolte di acque,* perché divengano sangue’. E certamente vi sarà sangue in tutto il paese d’Egitto e nei vasi di legno e nei vasi di pietra”. 20  Immediatamente Mosè e Aaronne fecero così,+ proprio come Geova aveva comandato,+ ed egli alzò la verga e colpì l’acqua che era nel fiume Nilo sotto gli occhi di Faraone e dei suoi servitori,+ e tutta l’acqua che era nel fiume Nilo si mutò in sangue.+ 21  E i pesci che erano nel fiume Nilo morirono,+ e il fiume Nilo puzzava; e gli egiziani non potevano bere l’acqua del fiume Nilo;+ e ci fu sangue in tutto il paese d’Egitto. 22  Tuttavia, i sacerdoti d’Egitto che praticavano la magia facevano la stessa cosa con le loro arti segrete;+ in modo che il cuore di Faraone continuò a ostinarsi,+ e non diede loro ascolto, proprio come Geova aveva parlato.+ 23  Perciò Faraone si voltò ed entrò in casa sua, e non pose il cuore per prestare attenzione nemmeno a questo.+ 24  E tutti gli egiziani scavavano intorno al fiume Nilo per [trovare] acqua da bere, perché non potevano bere l’acqua del fiume Nilo.+ 25  E si compirono sette giorni dopo che Geova ebbe colpito il fiume Nilo.

Note in calce

“Dio”: ebr. ʼelohìm; gr. theòn; lat. Deum.
O, “renderò ostinato (duro)”.
“Ed essa diverrà”, SamLXXSyVg.
Lett. “grave (pesante)”.
Vedi nt. a 3:12.
Lett. “ogni raccolta delle loro acque”.