Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Esdra 7:1-28

7  E dopo queste cose nel regno di Artaserse+ re di Persia, Esdra+ figlio di Seraia+ figlio di Azaria figlio di Ilchia+  figlio di Sallum+ figlio di Zadoc figlio di Ahitub+  figlio di Amaria+ figlio di Azaria+ figlio di Meraiot+  figlio di Zeraia+ figlio di Uzzi+ figlio di Bucchi+  figlio di Abisua+ figlio di Fineas+ figlio di Eleazaro+ figlio di Aaronne+ il capo sacerdote,*+  questo Esdra stesso salì da Babilonia; ed era un esperto copista+ della legge di Mosè,+ che Geova l’Iddio d’Israele aveva dato, così che il re gli concesse, secondo la mano di Geova suo Dio su di lui, tutto ciò che chiese.+  Di conseguenza alcuni dei figli d’Israele e dei sacerdoti+ e dei leviti+ e dei cantori+ e dei portinai+ e dei netinei+ salirono a Gerusalemme nel settimo anno di Artaserse+ il re.  Alla fine egli giunse a Gerusalemme nel quinto mese, cioè nel settimo anno del re.  Poiché il primo [giorno] del primo mese egli stesso stabilì di salire da Babilonia, e il primo [giorno] del quinto mese giunse a Gerusalemme, secondo la buona mano del suo Dio su di lui.+ 10  Poiché Esdra stesso aveva preparato+ il suo cuore per consultare la legge di Geova+ e per metter[la] in pratica+ e per insegnare+ in Israele regolamento+ e giustizia.+ 11  E questa è una copia della lettera che il re Artaserse diede a Esdra il sacerdote copista,+ copista delle parole dei comandamenti di Geova e dei suoi regolamenti verso Israele: 12*  “Artaserse,+ re dei re,+ a Esdra il sacerdote, copista della legge dell’Iddio dei cieli:+ [La pace] sia resa perfetta.+ E ora 13  è stato da me emanato l’ordine+ che nel mio regno+ ognuno del popolo d’Israele e dei loro sacerdoti e leviti che vuole andare a Gerusalemme con te dovrebbe andare.+ 14  Dato che d’innanzi al re e ai suoi sette consiglieri+ è stato mandato [l’ordine] di investigare+ riguardo a Giuda e a Gerusalemme nella legge+ del tuo Dio+ che è nella tua mano, 15  e di portare l’argento e l’oro che il re e i suoi consiglieri hanno volontariamente dato+ all’Iddio d’Israele, la cui residenza è a Gerusalemme,+ 16  con tutto l’argento e l’oro che trovi in tutto il distretto giurisdizionale di Babilonia insieme al dono del popolo+ e dei sacerdoti che danno volontariamente alla casa del loro Dio,+ che è a Gerusalemme; 17  pertanto con questo denaro comprerai prontamente tori,+ montoni,+ agnelli+ e le loro offerte di cereali+ e le loro libazioni+ e li presenterai sull’altare della casa del vostro Dio,+ che è a Gerusalemme.+ 18  “E qualunque cosa a te e ai tuoi fratelli sembri bene fare col resto dell’argento e dell’oro,+ secondo la volontà+ del vostro Dio, [la] farete.+ 19  E i vasi+ che ti sono dati per il servizio della casa del tuo Dio consegnali al completo dinanzi a Dio a Gerusalemme.+ 20  E il resto delle cose necessarie per la casa del tuo Dio che ti spetterà di dare, le darai dalla casa dei tesori del re.+ 21  “E da me stesso, Artaserse il re, è stato emanato l’ordine+ a tutti i tesorieri+ che sono oltre il Fiume,+ che ogni cosa che Esdra+ il sacerdote, il copista della legge dell’Iddio dei cieli, vi chieda, sia fatta prontamente, 22  anche fino a cento talenti*+ d’argento e a cento cor*+ di frumento e a cento bat*+ di vino+ e a cento bat di olio,+ e sale+ senza limite. 23  Tutto ciò che è secondo l’ordine+ dell’Iddio dei cieli si faccia con zelo+ per la casa dell’Iddio dei cieli,+ affinché non ci sia ira contro il regno del re e i suoi figli.+ 24  E vi si rende noto che, in quanto a chiunque dei sacerdoti+ e leviti,+ musicisti,*+ guardiani delle porte,+ netinei+ e lavoratori di questa casa di Dio, non è permesso imporre loro tassa, tributo+ o pedaggio.+ 25  “E tu, Esdra, secondo la sapienza+ del tuo Dio che è nella tua mano, nomina magistrati e giudici affinché giudichino+ di continuo tutto il popolo che è oltre il Fiume, pure tutti quelli che conoscono le leggi del tuo Dio; e chiunque non [le] abbia conosciute lo istruirete voi.+ 26  E in quanto a chiunque non divenga operatore della legge del tuo Dio+ e della legge del re, sia prontamente eseguito su di lui il giudizio, sia di morte+ o di bando,+ o di ammenda in denaro+ o di prigionia”.* 27  Benedetto sia Geova l’Iddio dei nostri antenati,+ che ha messo tale cosa nel cuore+ del re, per abbellire+ la casa di Geova, che è a Gerusalemme! 28  E ha manifestato verso di me amorevole benignità*+ davanti al re e ai suoi consiglieri+ e riguardo a tutti i potenti principi del re. E io, da parte mia, mi rafforzai secondo la mano+ di Geova mio Dio su di me, e radunavo da Israele i capi perché salissero con me.

Note in calce

“Il capo sacerdote”: ebr. hakkohèn haròʼsh; Vg, “il sacerdote dal principio”.
La seconda parte di Esdra scritta in aram. comincia qui e finisce col v. 26. Vedi nt. a 4:8.
Vedi nt. a 8:26.
Un cor era pari a 220 l.
Un bat era pari a 22 l. Vedi ntt. a Ez 45:11.
O, “cantori [accompagnati dalla musica]”.
La seconda parte di Esdra scritta in aram. finisce qui. Vedi nt. al v. 12.
O, “amore leale”.