Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Deuteronomio 33:1-29

33  Ora questa è la benedizione+ con la quale Mosè uomo del [vero] Dio+ benedisse i figli d’Israele prima della sua morte.  E diceva: “Geova venne dal Sinai,+ E rifulse su di loro da Seir.+ Brillò dalla regione montagnosa di Paran,+ E con lui erano sante miriadi,*+ Alla sua destra guerrieri appartenenti a loro.*+   Aveva inoltre tenera cura del suo popolo;*+ Tutti i loro* santi sono nella tua mano.+ Ed essi, essi giacquero ai tuoi piedi;*+ Ricevevano alcune delle tue parole.+   (Mosè ci impose come comando una legge,*+ Un possedimento della congregazione di Giacobbe).+   Ed egli divenne re in Iesurun,*+ Quando si riunirono i capi del popolo,+ L’intero numero delle tribù d’Israele.+   Viva Ruben e non muoia,+ E i suoi uomini [non] divengano pochi”.*+  E questa fu [la benedizione]* di Giuda,+ mentre proseguì, dicendo: “Odi, o Geova, la voce di Giuda,+ E voglia tu condurlo al suo popolo. Le sue braccia hanno conteso per ciò che è suo;* E voglia tu mostrarti un aiuto [per liberarlo] dai suoi avversari”.+  E in quanto a Levi disse:+ “I tuoi Tummim* e i tuoi Urim+ appartengono all’uomo che ti è leale,*+ Che mettesti alla prova a Massa.+ Contendevi con lui presso le acque di Meriba,+   L’uomo che disse a suo padre e sua madre: ‘Non l’ho visto’. Non riconobbe i suoi stessi fratelli,+ E non conobbe i suoi figli. Poiché custodirono il tuo detto,+ E continuarono ad osservare il tuo patto.+ 10  Insegnino a Giacobbe le tue decisioni giudiziarie+ E a Israele la tua legge.+ Offrano incenso davanti alle tue narici+ E offerta intera sul tuo altare.+ 11  Benedici, o Geova, la sua energia vitale,+ E voglia tu mostrarti compiaciuto dell’attività delle sue mani.+ Ferisci gravemente ai fianchi quelli che si levano contro di lui,+ E quelli che intensamente lo odiano, perché non si levino”.+ 12  In quanto a Beniamino disse:+ “Il prediletto+ di Geova risieda al sicuro presso di lui,+ Mentre egli lo copre tutto il giorno,+ E deve risiedere fra le sue spalle”.+ 13  E in quanto a Giuseppe disse:+ “Il suo paese sia di continuo benedetto da Geova+ Con le cose scelte del cielo, con la rugiada,*+ E con le acque dell’abisso che giacciono di sotto,+ 14  E con le cose scelte, i prodotti del sole,+ E con le cose scelte, il frutto dei mesi lunari,+ 15  E con il meglio dei monti dell’oriente,+ E con le cose scelte dei colli di durata indefinita, 16  E con le cose scelte della terra e della sua pienezza,+ E con l’approvazione di Colui che risiede nel roveto.+ Vengano sulla testa di Giuseppe+ E sulla sommità del capo di colui che è separato* di fra i suoi fratelli.+ 17  Come il primogenito del toro è il suo splendore,+ E le sue corna sono le corna di un toro selvaggio.*+ Con esse spingerà popoli+ Tutti insieme fino alle estremità della terra, Ed essi sono le decine di migliaia di Efraim,+ E sono le migliaia di Manasse”. 18  E in quanto a Zabulon disse:+ “Rallegrati, o Zabulon, nel tuo uscire,+ E, Issacar, nelle tue tende.+ 19  Essi chiameranno popoli al monte. Là sacrificheranno i sacrifici di giustizia.+ Poiché succhieranno l’abbondante ricchezza dei mari+ E i tesori nascosti della sabbia”.* 20  E in quanto a Gad disse:+ “Benedetto colui che allarga i confini di Gad.+ Egli deve risiedere come un leone,*+ E deve sbranare il braccio, sì, la sommità del capo.+ 21  E prenderà per sé la prima parte,*+ Poiché là è riservata la parte assegnata del legislatore.+ E i capi del popolo si raduneranno.* Certamente eseguirà la giustizia di Geova E le sue decisioni giudiziarie con Israele”. 22  E in quanto a Dan disse:+ “Dan è un leoncello.+ Salterà da Basan”.+ 23  In quanto a Neftali disse:+ “Neftali è soddisfatto dell’approvazione E pieno della benedizione di Geova. Prendi possesso dell’occidente e del meridione”.*+ 24  E in quanto ad Aser disse:+ “Benedetto con figli è Aser.+ Sia approvato dai suoi fratelli,+ E affondi il piede nell’olio.+ 25  Le serrature delle tue porte sono ferro e rame,+ E il tuo agevole cammino* è in proporzione ai tuoi giorni. 26  Non c’è nessuno come il [vero] Dio*+ di Iesurun,+ Che cavalca il cielo in tuo aiuto+ E i cieli nuvolosi nella sua eminenza.*+ 27  L’Iddio dei tempi antichi è un rifugio,+ E di sotto sono le braccia di durata indefinita.+ E caccerà d’innanzi a te il nemico,+ E dirà: ‘Annienta[lo]!’+ 28  E Israele risiederà al sicuro,+ La fonte di Giacobbe per suo conto,+ In* un paese di grano e di vino nuovo.+ Sì, i suoi cieli faranno gocciolare la rugiada.+ 29  Felice sei tu, o Israele!+ Chi è simile a te,+ Un popolo che gode la salvezza in Geova,+ Scudo del tuo aiuto,+ E tua eminente spada?+ I tuoi nemici si chineranno dunque servilmente davanti a te,*+ E tu, tu calpesterai i loro alti luoghi”.*+

Note in calce

O, “decine di migliaia di santi”.
O, “e con lui erano miriadi di Cades, alla sua destra guerrieri [o, angeli] di lì”. Vedi JTS, vol. 2, 1951, pp. 30, 31. LXX, “con [le] miriadi di Cades; alla sua destra angeli [erano] con lui”; Vg, “e con lui migliaia di santi. Nella sua destra [c’era] una legge infuocata”. Mmargine divide l’ebr. in due parole, ʼesh (fuoco) e dath (legge), così da leggere: “il fuoco di una legge”; o, “una legge di fuoco”. Ma questo introdurrebbe nel Pentateuco una parola presa a prestito dal persiano, dath (legge), che si ha altrove in ebr. solo in Esdra e in Ester. Vedi Esd 8:36; Est 1:8.
“Del suo popolo”, LXX; MSamSyVg, “dei popoli”, con riferimento alle tribù israelite o ai loro antenati.
Lett. “suoi”, in senso collettivo, forse riferito a “suo popolo”, che è pl. nel M (ebr. ʽammìm).
Forse, “Ed essi, essi seguirono ai tuoi piedi”. Il significato del verbo ebr. è incerto. LXX, “E questi sono sotto di te”; Vg, “E quelli che si accostano ai suoi piedi”.
“Mosè ci impose come comando una legge”: secondo alcuni queste parole sarebbero una glossa a margine e quindi da omettere.
Significa “retto”; un titolo onorifico riferito a Israele.
“E il suo numero divenga completo (perfetto)”, secondo una correzione proposta in BHK e BHS; LXX, “e sia grande di numero”; Vg, “e sia piccolo di numero”.
“La benedizione”: inserito per completare il senso in armonia col v. 1.
O, “conteso per lui”.
Vedi nt. a Eso 28:30, “Tummim”.
Forse, “al tuo uomo di amore leale”.
“Del cielo di sopra”, due mss. ebr. In TO questo rigo legge: “con rugiada del cielo da sopra”. Vedi Ge 49:25.
“Colui che è separato”: MSam(ebr.), nezìr, tradotto “nazireo” (che significa “scelto, dedicato, separato”) in Nu 6:2, 13, 18-20.
O, “un bufalo”.
“E i tesori nascosti delle sabbie”, Vg; LXX, “e il commercio degli abitanti della costa”.
“Come un leone”: ebr. kelavìʼ, il leone asiatico.
Lett. “E vedrà che la prima parte è sua”. Vg, “E vide il suo primato (primo posto; preminenza)”.
Lett. “poiché là la parte assegnata (porzione) di un comandante [la sua porzione prescritta, secondo un emendamento] era coperta. Ed egli veniva [con] i capi del popolo”, M; Vg, “poiché nella sua parte l’insegnante doveva esser posto [serbato] . . .”.
Forse, “Il mare e il suo pesce sono il suo possedimento”. LXXSyVg, “Il mare (l’occidente) e il meridione egli erediterà (possederà)”.
“Agevole cammino”: o, “portamento”. Secondo KB3, p. 199, “forza”.
“Come il [vero] Dio di”: ebr. kaʼÈl. L’articolo determinativo ha, “il”, è qui indicato dal punto vocalico sotto la preposizione ebr. kaf, “k”, per formare ka, “come il”. Anteponendo questa particella si dà speciale enfasi al sostantivo “Dio”, qui reso “il [vero] Dio”. Vedi le grammatiche ebr. alla voce “preposizioni”; App. 1G.
“E il magnifico del firmamento”, LXX; Vg, “per la sua magnificenza scorrono le nubi”.
“Su”, Sam; M, “verso (per)”.
O, “fingeranno dunque di esserti ubbidienti”.
La tribù di Simeone non è nominata nella benedizione su tutto Israele, ma, essendo nominato Levi, nonché le tribù di Efraim e Manasse che discendevano da Giuseppe, il numero delle tribù rimane 12.