Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Deuteronomio 20:1-20

20  “Nel caso che tu esca in battaglia contro i tuoi nemici e realmente veda cavalli e carri da guerra,+ un popolo più numeroso di te, non devi aver timore di loro; poiché Geova tuo Dio, che ti ha fatto salire dal paese d’Egitto,+ è con te.+  E deve avvenire che quando vi siete avvicinati alla battaglia, allora il sacerdote deve accostarsi e parlare al popolo.+  E deve dire loro: ‘Odi, o Israele: Oggi vi avvicinate alla battaglia contro i vostri nemici. Non si intimidisca il vostro cuore.+ Non abbiate timore e non correte per il panico né siate spaventati per causa loro,+  poiché Geova* vostro Dio marcia con voi per combattere per voi contro i vostri nemici al fine di salvarvi’.+  “Anche gli ufficiali+ devono parlare al popolo, dicendo: ‘Chi è l’uomo che ha costruito una casa nuova e non l’ha inaugurata? Vada e torni alla sua casa, affinché non muoia nella battaglia e un altro uomo la debba inaugurare.+  E chi è l’uomo che ha piantato una vigna e non ha cominciato a usufruirne? Vada e torni alla sua casa, affinché non muoia nella battaglia e un altro uomo cominci a usufruirne.+  E chi è l’uomo che si è fidanzato con una donna e non l’ha presa? Vada e torni alla sua casa,+ affinché non muoia nella battaglia e un altro uomo la prenda’.  E gli ufficiali devono parlare ancora al popolo e dire: ‘Chi è l’uomo che ha timore e a cui viene meno il cuore?+ Vada e torni alla sua casa, perché non faccia struggere il cuore dei suoi fratelli come il suo proprio cuore’.+  E deve avvenire che quando gli ufficiali hanno finito di parlare al popolo, devono anche costituire i capi* degli eserciti alla testa del popolo.* 10  “Nel caso che ti avvicini a una città per combattere contro di essa, devi quindi annunciarle condizioni di pace.+ 11  E deve avvenire che se ti dà una risposta pacifica e ti ha aperto, deve anche avvenire che tutto il popolo che vi si trova deve divenire tuo per [fare] lavori forzati, e ti devono servire.+ 12  Ma se non fa pace con te,+ e in effetti fa guerra con te e la devi assediare, 13  allora Geova* tuo Dio certamente la darà nella tua mano, e dovrai colpire col taglio della spada ogni maschio in essa.+ 14  Solo le donne e i fanciulletti+ e gli animali domestici+ e ogni cosa che si trova nella città, tutte le sue spoglie saccheggerai per te;+ e devi mangiare le spoglie dei tuoi nemici, che Geova tuo Dio ti ha dato.+ 15  “Farai così a tutte le città molto lontane da te che non sono delle città di queste nazioni. 16  Solo delle città di questi popoli che Geova tuo Dio ti dà in eredità non devi conservare in vita nessuna cosa che respira,*+ 17  perché devi votarli immancabilmente alla distruzione, gli ittiti e gli amorrei, i cananei e i ferezei, gli ivvei e i gebusei,+ proprio come Geova tuo Dio ti ha comandato; 18  affinché non vi insegnino a fare secondo tutte le loro cose detestabili, che hanno fatto ai loro dèi, e pecchiate in realtà contro Geova* vostro Dio.+ 19  “Nel caso che tu ponga l’assedio a una città per molti giorni combattendo contro di essa per catturarla, non ne devi rovinare gli alberi brandendo contro di essi la scure; poiché da essi devi mangiare, e non devi tagliarli,+ poiché è l’albero del campo un uomo che debba essere assediato da te?* 20  Solo l’albero che sai non essere albero da cibo è quello che devi rovinare, e devi tagliarlo e costruire opere d’assedio+ contro la città che fa guerra con te, finché cada.*

Note in calce

Vedi App. 1C (1).
‘Capi di’: ebr. sarèh.
“Quindi ciascuno preparerà le sue formazioni a cuneo per dare battaglia”, Vg.
Vedi App. 1C (1).
“Nessuna cosa che respira”, LXX; lett. “alcun respiro”, MSamSy.
Vedi App. 1C (1).
Lett. “venire nell’assedio davanti a te?”
O, “vada giù”.