Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Deuteronomio 13:1-18

13  “Nel caso che in mezzo a te sorga un profeta+ o un sognatore+ di un sogno e davvero ti dia un segno o un portento,+  e in effetti avvenga il segno o il portento di cui ti aveva parlato,+ dicendo: ‘Camminiamo dietro ad altri dèi, che non hai conosciuto, e serviamoli’,  non devi ascoltare le parole di quel profeta o il sognatore di quel sogno,+ perché Geova vostro Dio vi prova+ per sapere se amate Geova vostro Dio con tutto il vostro cuore e con tutta la vostra anima.+  Dietro a Geova vostro Dio dovete camminare, e lui dovete temere, e i suoi comandamenti dovete osservare, e la sua voce dovete ascoltare, e dovete servire lui e a lui dovete tenervi stretti.+  E quel profeta+ o quel sognatore del sogno dev’essere messo a morte,+ perché ha parlato di rivolta contro Geova vostro Dio, che vi ha fatti uscire dal paese d’Egitto e ti ha redento dalla casa degli schiavi, per farti deviare dalla via in cui Geova tuo Dio ti ha comandato di camminare;+ e devi togliere ciò che è male di mezzo a te.+  “Nel caso che tuo fratello, figlio di tua madre, o tuo figlio o tua figlia o la tua moglie prediletta* o il tuo compagno che è come la tua propria anima,+ tenti in segreto di sedurti, dicendo: ‘Andiamo a servire altri dèi’,+ che non hai conosciuto, né tu né i tuoi antenati,  alcuni degli dèi dei popoli che sono tutt’intorno a voi, quelli che ti sono vicini o quelli che ti sono lontani, da un’estremità all’altra del paese,*  non devi acconsentire al suo desiderio né ascoltarlo,+ né il tuo occhio lo deve commiserare, né devi provar compassione,+ né coprirlo [protettivamente];  ma devi ucciderlo immancabilmente.+ La tua mano deve venire per prima su di lui per metterlo a morte, e dopo la mano di tutto il popolo.+ 10  E lo devi lapidare con pietre, e deve morire,+ perché ha cercato di farti allontanare da Geova tuo Dio, che ti ha fatto uscire dal paese d’Egitto, dalla casa degli schiavi.+ 11  Quindi tutto Israele udrà e avrà timore, e non faranno più in mezzo a te una cosa cattiva come questa.+ 12  “Nel caso che tu oda dire in una delle tue città, che Geova tuo Dio ti dà per dimorarvi: 13  ‘Uomini buoni a nulla* sono usciti di mezzo a te+ per cercare di sviare gli abitanti della loro città,+ dicendo: “Andiamo a servire altri dèi”, che non hai conosciuto’, 14  devi anche indagare e investigare e domandare con cura;+ e se la cosa è stabilita come verità, questa cosa detestabile è stata fatta in mezzo a te, 15  devi immancabilmente colpire gli abitanti di quella città col taglio della spada.+ Vota essa e tutto ciò che è in essa, e i suoi animali domestici, alla distruzione+ col taglio della spada. 16  E ne devi radunare tutte le spoglie in mezzo alla sua pubblica piazza, e devi bruciare nel fuoco la città+ e tutte le sue spoglie come offerta intera a Geova tuo Dio, e deve divenire un cumulo di rovine a tempo indefinito.+ Non dev’essere mai riedificata. 17  E proprio nulla della cosa resa sacra mediante interdizione* deve attaccarsi alla tua mano,+ affinché Geova si ritragga dalla sua ira ardente+ e in realtà ti conceda misericordia e certamente ti mostri misericordia+ e ti moltiplichi, proprio come ha giurato ai tuoi antenati.+ 18  Poiché devi ascoltare la voce di Geova tuo Dio osservando tutti i suoi comandamenti+ che oggi ti comando, in modo da fare ciò che è retto agli occhi di Geova tuo Dio.+

Note in calce

Lett. “o la moglie del tuo seno”.
Vedi nt. a Ger 12:12.
Lett. “Uomini, figli di belial (inutilità)”.
‘La cosa resa sacra mediante interdizione’: ebr. hachèrem; gr. tou anathèmatos, “la cosa resa maledetta”. Vedi nt. a Gal 1:8.