Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Deuteronomio 11:1-32

11  “E devi amare Geova tuo Dio+ e osservare sempre il tuo obbligo verso di lui e i suoi statuti e le sue decisioni giudiziarie+ e i suoi comandamenti.  E voi ben conoscete oggi (poiché non [mi rivolgo] ai vostri figli che non hanno conosciuto e che non hanno visto la disciplina di Geova+ vostro Dio, la sua grandezza,+ la sua mano forte+ e il suo braccio steso,+  né i suoi segni e le sue opere che fece nel mezzo dell’Egitto+ a Faraone re d’Egitto e a tutto il suo paese,  né ciò che fece alle forze militari d’Egitto, ai suoi cavalli e ai suoi carri da guerra contro la cui faccia fece riversare le acque del Mar Rosso quando li inseguivano,+ e Geova li distruggeva fino a questo giorno,+  né ciò che ha fatto a voi nel deserto fino alla vostra venuta in questo luogo,  né ciò che fece a Datan e ad Abiram+ figli di Eliab figlio di Ruben, quando la terra aprì la sua bocca e inghiottiva essi e le loro case e le loro tende e ogni cosa esistente che li seguì, in mezzo a tutto Israele);+  poiché i vostri occhi furono quelli che videro tutte le grandi opere di Geova che egli fece.+  “E dovete osservare l’intero comandamento+ che oggi ti comando, affinché diveniate forti e in realtà entriate a prendere possesso del paese verso il quale passate per prenderne possesso,+  e affinché prolunghiate i vostri giorni+ sul suolo che Geova giurò ai vostri antenati di dare a loro e al loro seme,+ un paese dove scorre latte e miele.+ 10  “Poiché il paese nel quale vai per prenderne possesso non è come il paese d’Egitto dal quale usciste, dove seminavi il tuo seme e dovevi irrigare col piede,* come un orto di verdure. 11  Ma il paese verso il quale passate per prenderne possesso è un paese di monti e di pianure di valli.+ Beve l’acqua della pioggia dei cieli; 12  un paese di cui ha cura Geova tuo Dio. Gli occhi+ di Geova tuo Dio sono di continuo su di esso, dal principio dell’anno fino al termine dell’anno. 13  “E deve avvenire che se ubbidirete immancabilmente ai miei comandamenti+ che oggi vi comando in modo da amare Geova vostro Dio e da servirlo con tutto il vostro cuore e con tutta la vostra anima,+ 14  allora certamente darò* la pioggia al vostro paese al tempo fissato,+ la pioggia autunnale e la pioggia primaverile,*+ e in realtà raccoglierai il tuo grano e il tuo vino dolce e il tuo olio. 15  E certamente darò la vegetazione nel tuo campo per i tuoi animali domestici,+ e in realtà mangerai e ti sazierai.+ 16  Guardatevi affinché il vostro cuore non sia adescato,+ e davvero deviate per adorare altri dèi e vi inchiniate davanti a loro,+ 17  e l’ira di Geova divampi certamente contro di voi, ed egli chiuda in effetti i cieli in modo che non cada pioggia+ e il terreno non dia il suo prodotto e voi dobbiate perire rapidamente dal buon paese che Geova vi dà.+ 18  “E dovete applicarvi queste mie parole sul cuore+ e sull’anima e legarvele come un segno sulla mano, e vi devono servire da frontale fra gli occhi.+ 19  Le dovete anche insegnare ai vostri figli, in modo da parlarne quando siedi nella tua casa e quando cammini per la strada e quando giaci e quando ti levi.+ 20  E le devi scrivere sugli stipiti della tua casa e sulle tue porte,+ 21  affinché i vostri giorni e i giorni dei vostri figli siano molti+ sul suolo che Geova giurò ai vostri antenati di dar loro,+ come i giorni dei cieli sopra la terra.+ 22  “Poiché se osservate strettamente tutto questo comandamento+ che vi comando in modo da metterlo in pratica, di amare Geova vostro Dio,+ di camminare in tutte le sue vie+ e di tenervi stretti a lui,+ 23  allora Geova dovrà cacciare tutte queste nazioni a motivo vostro,+ e voi spodesterete certamente nazioni più grandi e più numerose di voi.+ 24  Ogni luogo che la pianta del vostro piede calcherà diverrà vostro.+ La vostra linea di confine andrà dal deserto al* Libano, dal Fiume, il fiume Eufrate, al mare occidentale.*+ 25  Nessun uomo vi potrà tener testa.+ Geova vostro Dio porrà il terrore e il timore di voi davanti alla faccia di tutto il paese+ che voi calcherete, proprio come vi ha promesso. 26  “Vedi, pongo oggi davanti a voi la benedizione e la maledizione:+ 27  la benedizione, purché ubbidiate ai comandamenti di Geova vostro Dio+ che oggi vi comando; 28  e la maledizione,+ se non ubbidirete ai comandamenti di Geova vostro Dio+ e in effetti devierete dalla strada circa la quale oggi vi comando, in modo da camminare dietro ad altri dèi che non avete conosciuto. 29  “E deve avvenire che quando Geova tuo Dio ti ha introdotto nel paese nel quale vai per prenderne possesso,+ allora devi pronunciare la benedizione sul monte Gherizim+ e la maledizione sul monte Ebal.+ 30  Non sono essi dalla parte del Giordano in direzione del tramonto del sole, nel paese dei cananei che dimorano nell’Araba,+ di fronte a Ghilgal,+ accanto ai grandi alberi di More?*+ 31  Poiché voi passate il Giordano per entrare a prendere possesso del paese che Geova vostro Dio vi dà, e dovete prenderne possesso e dimorarvi.+ 32  E dovete aver cura di eseguire tutti i regolamenti e le decisioni giudiziarie+ che oggi pongo davanti a voi.+

Note in calce

O, “dovevi adacquarlo col piede”, cioè mediante qualche forma di energia prodotta col piede, sia azionando una ruota idraulica che tracciando e aprendo canali d’irrigazione.
“Darò”, MSy; SamLXXVgc, “darà”.
Lett. “la prima pioggia e l’ultima pioggia”.
“Al”: lett. “e [dal]”, MSamLXXSyVg.
Lett. “posteriore”, cioè alle spalle di chi guarda a oriente.
Sam aggiunge: “di fronte a Sichem”.