Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Daniele 12:1-13

12  “E durante quel tempo sorgerà+ Michele,*+ il gran principe*+ che sta a favore dei figli del tuo popolo.+ E certamente accadrà un tempo di angustia come non se ne sarà fatto accadere da che ci fu nazione fino a quel tempo.+ E durante quel tempo il tuo popolo scamperà,+ chiunque si troverà scritto nel libro.+  E molti di quelli addormentati nel suolo di polvere si sveglieranno,+ questi alla vita di durata indefinita+ e quelli ai biasimi [e] all’aborrimento di durata indefinita.+  “E quelli che hanno perspicacia splenderanno come lo splendore della distesa;+ e quelli che conducono molti alla giustizia,+ come le stelle a tempo indefinito, sì, per sempre.  “E in quanto a te, o Daniele, rendi segrete le parole e sigilla il libro,+ sino al tempo della fine.*+ Molti [lo] scorreranno, e la [vera] conoscenza* diverrà abbondante”.+  E io, Daniele, vidi, ed ecco, altri due stavano in piedi,+ uno su una sponda del fiume* e l’altro sull’altra sponda del fiume.+  Quindi uno disse all’uomo vestito di lino,+ che era al di sopra delle acque del fiume: “Fra quanto sarà la fine delle cose meravigliose?”+  E udivo l’uomo* vestito di lino, che era al di sopra delle acque del fiume, mentre alzava la [mano] destra e la [mano] sinistra ai cieli e giurava+ per Colui che vive a tempo indefinito:+ “Sarà per un tempo fissato, tempi fissati e una metà.*+ E appena si sarà finito di frantumare la potenza* del popolo santo,+ tutte queste cose perverranno alla loro fine”.  Ora in quanto a me, udii, ma non potei comprendere;+ così che dissi: “O mio signore,* quale sarà la parte finale di queste cose?”+  Ed egli proseguì, dicendo: “Va, Daniele, perché le parole sono rese segrete e sigillate sino al tempo della fine.+ 10  Molti si purificheranno+ e si imbiancheranno+ e saranno raffinati.+ E i malvagi di certo agiranno malvagiamente,+ e nessun malvagio comprenderà;+ ma quelli che hanno perspicacia comprenderanno.+ 11  “E dal tempo in cui è stato soppresso+ il [sacrificio] continuo*+ ed è stata posta la cosa disgustante+ che causa desolazione,* ci saranno milleduecentonovanta giorni. 12  “Felice*+ colui che rimane in attesa e che arriva a milletrecentotrentacinque giorni! 13  “E in quanto a te stesso, va verso la fine;*+ e riposerai,+ ma sorgerai per la tua sorte alla fine* dei giorni”.+

Note in calce

Vedi nt. a 10:13, “Michele”.
“Il gran principe”: ebr. hassàr haggadhòhl; lat. princeps magnus; LXX, “il grande angelo”; LXXBagster(gr.), ho àrchon ho mègas, “il grande governante”.
“Fine”: ebr. qets; gr. syntelèias. Vedi ntt. a Mt 13:39 e 24:3, “termine”.
“La [vera] conoscenza”: ebr. haddàʽath.
‘Il fiume’: ebr. haiʼòr.
“L’uomo”: ebr. haʼìsh; lat. virum.
“Per un tempo fissato, tempi fissati e una metà”: ebr. lemòhʽèdh mohʽadhìm wachètsi; gr. eis kairòn kai kairoùs kai hèmisy kairoù; Vgc(lat.), in tempus, et tempora, et dimidium temporis. L’erudito ebreo Aben Ezra (1089-1164 E.V.) ha qui il duale (due tempi fissati). Questo fa un totale di tre tempi e mezzo come in 7:25; vedi la relativa nt., “metà di un tempo”. Cfr. nt. a 4:16; nt. a Ri 12:14.
Lett. “mano”. Ebr. yadh; lat. manus.
“O mio signore”: ebr. ʼadhonì; gr. kỳrie; lat. domine mi.
“Il [sacrificio] continuo”: ebr. hattamìdh; Vg, “il sacrificio continuo”; LXX, “il sacrificio”.
“Che causa desolazione (stupore)”: ebr. shomèm. Cfr. nt. a 9:27, “desolato”.
Lett. “Oh la felicità di”. Ebr. ʼashrèh; gr. makàrios; lat. beatus. Cfr. nt. a Sl 1:1; vedi Mt 5:3; Lu 6:20.
“Verso la fine”, M(ebr. laqqèts)SyVg; i LXX omettono.
‘Alla fine di’: ebr. leqèts; gr. eis syntèleian; lat. in fine. Vedi nt. al v. 4, “fine”.