Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Atti 8:1-40

8  Saulo, da parte sua, approvava il suo assassinio.+ Quel giorno sorse una grande persecuzione+ contro la congregazione che era a Gerusalemme; tutti, eccetto gli apostoli, furono dispersi+ in tutte le regioni della Giudea e della Samaria.  Ma uomini riverenti portarono Stefano alla sepoltura,+ e fecero su di lui un gran lamento.+  Saulo, però, cominciò a devastare la congregazione. Invadendo una casa dopo l’altra e trascinando fuori uomini e donne, li consegnava alla prigione.+  Comunque, quelli che erano stati dispersi andarono per il paese dichiarando la buona notizia della parola.+  E Filippo scese nella città di Samaria+ e predicava loro il Cristo.  Di comune accordo le folle prestavano attenzione alle cose dette da Filippo mentre ascoltavano e guardavano i segni che compiva.  Poiché c’erano molti che avevano spiriti impuri,+ e questi gridavano ad alta voce e uscivano. Inoltre, molti che erano paralizzati+ e zoppi venivano guariti.  E ci fu grande gioia in quella città.+  Ora c’era nella città un uomo di nome Simone, il quale, prima di ciò, aveva praticato le arti magiche+ e aveva fatto meravigliare la nazione di Samaria, dicendo di essere lui stesso qualcuno grande.+ 10  E tutti, dal più piccolo fino al più grande, gli prestavano attenzione e dicevano: “Quest’uomo è la Potenza di Dio, la quale si può chiamare Grande”. 11  E gli prestavano attenzione perché li aveva fatti meravigliare per parecchio tempo con le sue arti magiche. 12  Ma quando ebbero creduto a Filippo, che dichiarava la buona notizia del regno di Dio+ e del nome di Gesù Cristo, erano battezzati, uomini e donne.+ 13  E Simone stesso divenne credente, e, dopo essere stato battezzato, era costantemente presso Filippo;+ e si meravigliava, vedendo i segni e le grandi opere potenti che avvenivano. 14  Avendo gli apostoli udito a Gerusalemme che Samaria aveva accettato la parola di Dio,+ inviarono loro Pietro e Giovanni; 15  e questi scesero e pregarono per loro, affinché ottenessero lo spirito santo.+ 16  Poiché non era ancora caduto su nessuno di loro, ma erano solo stati battezzati nel nome del Signore Gesù.+ 17  Allora posero su di loro le mani,+ ed essi ricevevano lo spirito santo. 18  Or quando Simone vide che mediante l’imposizione delle mani degli apostoli veniva dato lo spirito, offrì loro del denaro,+ 19  dicendo: “Date anche a me questa autorità, affinché chiunque sul quale io ponga le mani riceva lo spirito santo”. 20  Ma Pietro gli disse: “Il tuo argento perisca con te, perché hai pensato di acquistare col denaro il gratuito dono di Dio.+ 21  Tu non hai né parte né sorte in questa cosa, poiché il tuo cuore non è retto dinanzi a Dio.+ 22  Pentiti, perciò, di questa tua malizia, e supplica Geova*+ che, se possibile, lo stratagemma del tuo cuore ti sia perdonato; 23  poiché vedo che sei un* fiele velenoso+ e un legame d’ingiustizia”.+ 24  Rispondendo, Simone disse: “Fate voi supplicazione per me+ a Geova* affinché non venga su di me nessuna delle cose che avete detto”. 25  Perciò, quando ebbero dato completa testimonianza ed ebbero annunciato la parola di Geova,* tornarono a Gerusalemme, dichiarando la buona notizia a molti villaggi dei samaritani.+ 26  Comunque, l’angelo di Geova*+ parlò a Filippo, dicendo: “Alzati e va verso il meridione, sulla strada che scende da Gerusalemme a Gaza”. (Questa è una strada nel deserto). 27  Allora egli si alzò e andò, ed ecco, un eunuco+ etiope,+ uomo al potere sotto Candace regina degli etiopi, e che era preposto a tutto il tesoro di lei. Egli era venuto a Gerusalemme ad adorare,+ 28  ma tornava, seduto sul suo carro e leggeva ad alta voce il profeta Isaia.+ 29  E lo spirito disse+ a Filippo: “Accostati e unisciti a quel carro”. 30  Filippo accorse e lo udì leggere ad alta voce il profeta Isaia, e disse: “Capisci effettivamente quello che leggi?” 31  Egli disse: “Realmente, come posso, se qualcuno non mi guida?” E pregò Filippo che salisse e sedesse con lui. 32  Ora il passo della Scrittura che leggeva ad alta voce era questo: “Come una pecora è stato portato al macello, e come un agnello che è senza voce davanti al suo tosatore, così egli non apre la sua bocca.+ 33  Durante la sua umiliazione gli fu tolto il giudizio.+ Chi narrerà i particolari della sua generazione?* Perché la sua vita è tolta dalla terra”.+ 34  Rispondendo, l’eunuco disse a Filippo: “Ti prego: Di chi il profeta dice questo? Di se stesso o di qualche altro uomo?” 35  Filippo aprì la bocca+ e, cominciando da questa Scrittura,+ gli dichiarò la buona notizia riguardo a Gesù. 36  Or mentre andavano per la strada, giunsero a uno specchio d’acqua, e l’eunuco disse: “Ecco, uno specchio d’acqua; che cosa mi impedisce di essere battezzato?”+ 37*  — 38  Allora ordinò di fermare il carro, ed entrambi scesero nell’acqua, sia Filippo che l’eunuco; e lo battezzò. 39  Saliti fuori dell’acqua, presto lo spirito di Geova* condusse via+ Filippo, e l’eunuco non lo vide più, poiché andava per la sua via, rallegrandosi. 40  Ma Filippo si trovò ad Asdod,* e percorrendo il territorio, dichiarava+ la buona notizia a tutte le città, finché giunse a Cesarea.+

Note in calce

“Geova”, J18,22,23; gr. tou Kyrìou; VgSyp, “Dio”. Vedi App. 1D.
“Sei in un”, D*Vg.
“Geova”, J7,8,10,13,15-18,22,23; אAB(gr.), ton Kỳrion; DVgmss.Syh,p, “Dio”. Vedi App. 1D.
“Di Geova”, J7,8,10,17,18; אBCD(gr.), tou Kyrìou; P74ASyp, “di Dio”. Vedi App. 1D.
Vedi App. 1D.
O, “maniera di vivere”.
P45,74אABCVgSyp omettono il v. 37; ItVgcArm, “Filippo gli disse: ‘Se credi con tutto il cuore, è permesso’. Rispondendo egli disse: ‘Credo che Gesù Cristo è il Figlio di Dio’”.
Vedi App. 1D.
“Asdod”, J17,18,22; אAB, “Azoto”.