Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Atti 14:1-28

14  Ora a Iconio+ entrarono insieme nella sinagoga+ dei giudei e parlarono in maniera tale che una grande moltitudine sia di giudei che di greci+ divennero credenti.  Ma i giudei che non credettero eccitarono+ e istigarono le anime di persone delle nazioni contro i fratelli.+  Perciò trascorsero considerevole tempo, parlando intrepidamente mediante l’autorità di Geova,* che rendeva testimonianza alla parola della sua immeritata benignità concedendo che segni e portenti avvenissero mediante le loro mani.+  Comunque, la moltitudine della città fu divisa, e alcuni erano per i giudei ma altri per gli apostoli.  Or quando fu fatto un tentativo violento, da parte sia di persone delle nazioni che dei giudei con i loro governanti, di trattarli insolentemente e colpirli con pietre,+  essi, essendone stati informati, fuggirono+ nelle città della Licaonia, Listra e Derbe e nel paese dintorno;  e vi dichiararono la buona notizia.+  Ora a Listra stava a sedere un uomo inabile ai piedi, zoppo dal seno di sua madre,+ e non aveva mai camminato.  Quest’uomo ascoltava parlare Paolo, che, guardando attentamente e vedendo che aveva fede+ per essere sanato,* 10  disse ad alta voce: “Alzati dritto sui tuoi piedi”. Ed egli saltò su e camminava.+ 11  E le folle, vedendo ciò che Paolo aveva fatto, alzarono la loro voce, dicendo in lingua licaonica: “Gli dèi+ sono divenuti simili agli uomini e sono scesi a noi!” 12  E chiamavano Barnaba Zeus,* ma Paolo Hermes,* siccome era quello che prendeva la direttiva nel parlare. 13  E il sacerdote di Zeus, il cui [tempio] era davanti alla città,* portò tori e ghirlande alle porte e desiderava offrire sacrifici+ con le folle. 14  Comunque, gli apostoli Barnaba e Paolo, udito ciò, si strapparono i mantelli e saltarono in mezzo alla folla, gridando 15  e dicendo: “Uomini, perché fate queste cose? Anche noi siamo uomini+ e abbiamo le stesse infermità+ che avete voi, e vi dichiariamo la buona notizia, affinché vi volgiate da queste cose vane+ all’Iddio vivente,+ che ha fatto il cielo+ e la terra e il mare e tutte le cose che sono in essi. 16  Nelle generazioni passate egli ha permesso a tutte le nazioni di seguire le loro vie,+ 17  benché, in realtà, non si sia lasciato senza testimonianza in quanto ha fatto del bene,+ dandovi piogge+ dal cielo e stagioni fruttifere, riempiendo i vostri cuori di cibo e allegrezza”.+ 18  E dicendo queste cose, a stento trattenevano le folle dall’offrire loro sacrifici. 19  Ma dei giudei arrivarono da Antiochia e da Iconio e persuasero le folle,+ e lapidarono Paolo e lo trascinarono fuori della città, immaginando che fosse morto.+ 20  Comunque, avendolo i discepoli circondato, egli si alzò ed entrò nella città. E il giorno dopo partì con Barnaba per Derbe.+ 21  E dopo aver dichiarato la buona notizia a quella città e aver fatto parecchi discepoli,+ tornarono a Listra e a Iconio e ad Antiochia, 22  rafforzando le anime dei discepoli,+ incoraggiandoli a rimanere nella fede e [dicendo]: “Dobbiamo entrare nel regno di Dio attraverso molte tribolazioni”.+ 23  Inoltre, costituirono* per loro anziani+ in ciascuna congregazione e, pregando con digiuni,+ li affidarono a Geova*+ in cui erano divenuti credenti. 24  E attraversata la Pisidia vennero in Panfilia,+ 25  e, dopo avere annunciato la parola* a Perga, scesero ad Attalia. 26  E di là salparono per Antiochia,+ dove erano stati affidati all’immeritata benignità di Dio per l’opera che avevano pienamente compiuto.+ 27  Quando furono arrivati ed ebbero radunato la congregazione, riferivano+ le molte cose che Dio aveva fatto per mezzo d’essi e che aveva aperto alle nazioni la porta della fede.+ 28  E trascorsero non poco tempo con i discepoli.

Note in calce

Vedi App. 1D.
O, “salvato”.
O, “Giove”. Gr. Dìa; lat. Iovem.
O, “Mercurio”. Gr. Hermèn; lat. Mercurium.
Lett. “che era davanti alla città”.
Lett. “avendo nominato [stendendo la mano]”.
Vedi App. 1D.
“Parola”, BD; אACVgSyp, “parola del Signore”; P74, “parola di Dio”; J17,28, “parola di Geova”.