Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Amos 5:1-27

5  “Udite questa parola che io pronuncio su di voi come canto funebre,+ o casa d’Israele:   “La vergine,+ Israele, è caduta;+ Non si può più levare.+ È stata abbandonata sul suo proprio suolo; Non c’è nessuno che la faccia sorgere.+  “Poiché il Sovrano Signore Geova ha detto questo: ‘Alla medesima città che usciva con mille ne resteranno cento; e a quella che usciva con cento ne resteranno dieci, per la casa d’Israele’.+  “Poiché Geova ha detto questo alla casa d’Israele: ‘Ricercatemi,+ e continuate a vivere.+  E non ricercate Betel,+ e non dovete andare a Ghilgal,+ e non dovete passare a Beer-Seba;+ perché Ghilgal stessa andrà immancabilmente in esilio;+ e riguardo a Betel, diverrà qualcosa di magico.+  Ricercate Geova, e continuate a vivere,+ affinché egli non divenga operante proprio come il fuoco,+ o casa di Giuseppe,+ e realmente esso non divori, e Betel* non sia senza nessuno che [lo] estingua.+  O voi che mutate il diritto in semplice assenzio,+ e che avete gettato a terra la stessa giustizia.+  Il Fattore della costellazione di Chima*+ e della costellazione di Chesil,*+ e Colui che muta la profonda ombra+ nello stesso mattino, e Colui che ha fatto il giorno stesso oscuro come la notte,+ Colui che chiama le acque del mare, per versarle sulla superficie della terra:+ Geova è il suo nome;+  colui che fa balenare la spoliazione su qualcuno forte, affinché la spoliazione stessa venga pure su un luogo fortificato. 10  “‘Alla porta hanno odiato chi riprende,+ e detestano chi parla di cose perfette.+ 11  Perciò, per la ragione che estorcete l’affitto del campo a qualcuno misero, e continuate a prendere da lui il tributo del grano,+ avete edificato case di pietre squadrate,+ ma non continuerete a dimorarvi; e avete piantato vigne desiderabili, ma non continuerete a berne il vino.+ 12  Poiché ho conosciuto quante sono le vostre rivolte+ e come sono potenti i vostri peccati,+ o voi che mostrate ostilità verso qualcuno giusto,+ voi che accettate il prezzo del silenzio,*+ e quelli che hanno respinto la gente povera+ perfino alla porta.+ 13  Perciò il medesimo che ha perspicacia in quel tempo tacerà, poiché sarà un tempo calamitoso.+ 14  “‘Ricercate ciò che è bene, e non ciò che è male,+ affinché continuiate a vivere;+ e così Geova l’Iddio degli eserciti* sia con voi, proprio come avete detto.+ 15  Odiate ciò che è male, e amate ciò che è bene,+ e date al diritto un posto alla porta.+ Può darsi che Geova l’Iddio degli eserciti mostri favore+ ai rimanenti di Giuseppe’.+ 16  “Perciò Geova l’Iddio degli eserciti, Geova,* ha detto questo: ‘In tutte le pubbliche piazze ci sarà lamento,+ e in tutte le vie la gente dirà: “Ah! Ah!” E dovranno chiamare l’agricoltore al cordoglio,+ e al lamento gli esperti di lamentazione’.+ 17  ‘E in tutte le vigne ci sarà lamento;+ poiché passerò in mezzo a te’,+ ha detto Geova. 18  “‘Guai a quelli che desiderano ardentemente il giorno di Geova!+ Che significherà quindi per voi il giorno di Geova?+ Sarà tenebre, e non luce,+ 19  proprio come quando un uomo* fugge a causa del leone, e realmente incontra l’orso; e [come quando] è entrato in casa e ha appoggiato la mano contro il muro, e l’ha morso il serpente.+ 20  Non sarà forse tenebre, il giorno di Geova, e non luce; e non avrà caligine, e non fulgore?+ 21  Io ho odiato, ho rigettato le vostre feste,+ e non aspirerò l’odore delle vostre assemblee solenni.+ 22  Ma se mi offrite olocausti,+ non mi compiacerò nemmeno delle vostre offerte di dono,+ e non guarderò i vostri sacrifici di comunione di [animali] ingrassati.+ 23  Allontanate da me lo strepito dei vostri canti; e che io non oda il melodioso suono dei vostri strumenti a corda.+ 24  E il diritto scorra proprio come le acque,+ e la giustizia come un torrente perenne.+ 25  Mi presentaste sacrifici e offerte di dono per quarant’anni nel deserto, o casa d’Israele?+ 26  E certamente porterete* Saccut* vostro re*+ e Caivan,* vostre immagini, la stella del vostro dio,* che vi faceste.+ 27  E certamente vi farò andare in esilio oltre Damasco’,+ ha detto colui il cui nome è Geova l’Iddio degli eserciti”.+

Note in calce

“Betel”, MTSyVg; LXX, “la casa d’Israele”.
Vedi nt. a Gb 9:9, “Chima”.
Vedi nt. a Gb 9:9, “Chesil”.
O, “un riscatto”. Ebr. khòfer.
“L’Iddio degli eserciti”: ebr. ʼEloheh-tsevaʼòhth.
Uno dei 134 cambiamenti degli scribi da YHWH in ʼAdhonài. Vedi App. 1B.
“Un uomo”: ebr. ʼish.
O, “E avete portato”.
“Saccut”: ebr. Sikkùth. In ebr. il nome è stato vocalizzato di proposito in modo da corrispondere a shiqqùts, “cosa disgustante”. Forse si riferisce a un dio astrale, essendo messo in parallelo con “la stella del vostro dio” nello stesso v. LXXSy, “la tenda”; lat. tabernaculum.
“Vostro re”: ebr. malkekhèm; gr. Molòch; sir. deMalkum; lat. Moloch.
“Caivan”: o, “Chevan”. Ebr. Kiyùn, vocalizzato di proposito in modo da corrispondere a shiqqùts, “cosa disgustante”. Probabilmente si intende la stella accadica Kaimànu, o Kaiwànu, che ricorre in iscrizioni accadiche come nome di Saturno (un dio astrale). Gr. Rhaifàn; nella citazione di Stefano in At 7:43, Rhomfà.
“Vostro dio”: ebr. ʼelohehkhèm, riferito a un falso dio.