Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

2 Tessalonicesi 1:1-12

1  Paolo e Silvano* e Timoteo+ alla congregazione dei tessalonicesi uniti a Dio nostro Padre e al Signore Gesù Cristo:  Abbiate immeritata benignità e pace da Dio Padre e dal Signore Gesù Cristo.+  Siamo obbligati a rendere sempre grazie a Dio per voi,+ fratelli, com’è appropriato, perché la vostra fede cresce+ straordinariamente e aumenta l’amore reciproco di ognuno di tutti voi.+  Di conseguenza noi stessi siamo orgogliosi+ di voi fra le congregazioni di Dio a motivo della vostra perseveranza e della vostra fede in tutte le vostre persecuzioni e nelle tribolazioni che sopportate.+  Questa è una prova del giusto giudizio di Dio,+ che vi fa considerare degni del regno di Dio,+ per il quale in realtà soffrite.+  Ciò comprende che è giusto da parte di Dio rendere* tribolazione a quelli che vi fanno tribolare,+  ma, a voi che soffrite tribolazione, sollievo con noi alla rivelazione*+ del Signore Gesù dal cielo con i suoi potenti angeli+  in un fuoco fiammeggiante, allorché recherà vendetta*+ su quelli che non conoscono Dio+ e su quelli che non ubbidiscono+ alla buona notizia intorno al nostro Signore Gesù.+  Questi stessi subiranno la punizione giudiziaria+ della distruzione eterna+ dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua forza,+ 10  al tempo in cui verrà per essere glorificato riguardo ai suoi santi+ e per essere considerato in quel giorno con meraviglia riguardo a tutti quelli che esercitarono fede, perché la testimonianza* che demmo fu accolta con fede fra voi. 11  A tal fine in realtà preghiamo sempre per voi, affinché il nostro Dio vi consideri degni della [sua] chiamata+ e compia tutto ciò che gli piace in quanto a bontà e opera di fede con potenza; 12  affinché il nome del nostro Signore Gesù sia glorificato in voi,+ e voi uniti+ a lui, secondo l’immeritata benignità+ del nostro Dio e del Signore Gesù Cristo.*

Note in calce

O, “Sila”.
Lett. “contraccambiare”.
O, “scoprimento; palesamento”. Gr. apokalỳpsei.
“Vendetta”: gr. ekdìkesin; lat. vindictam.
“Testimonianza”: gr. martỳrion; lat. testimonium.
Vedi App. 6E.