Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

2 Samuele 10:1-19

10  E avvenne poi che morì il re dei figli di Ammon,+ e Anun suo figlio regnava invece di lui.+  A ciò Davide disse: “Eserciterò amorevole benignità verso Anun figlio di Naas, proprio come suo padre esercitò amorevole benignità verso di me”.+ Pertanto Davide mandò per mezzo dei suoi servitori+ a confortarlo riguardo a suo padre, e i servitori di Davide entravano nel paese dei figli di Ammon.  Comunque, i principi dei figli di Ammon dissero ad Anun loro signore: “Davide onora forse tuo padre ai tuoi occhi in quanto ti ha mandato dei confortatori? Non è per esplorare la città* e per spiarla e per rovesciarla che Davide ti ha mandato i suoi servitori?”+  Anun prese dunque i servitori di Davide e rase loro mezza barba+ e tagliò le loro vesti a metà fino alle natiche e li mandò via.+  Più tardi delle persone lo riferirono a Davide, ed egli subito mandò loro incontro, perché gli uomini si sentivano molto umiliati; e il re diceva: “Dimorate a Gerico+ finché le vostre barbe non siano cresciute abbondantemente. Quindi dovete tornare”.  A suo tempo i figli di Ammon videro che erano divenuti un fetore+ per Davide, e i figli di Ammon mandavano ad assoldare i siri di Bet-Reob+ e i siri di Zoba,+ ventimila uomini a piedi, e il re di Maaca,+ mille uomini, e Istob,* dodicimila uomini.  Quando Davide lo udì, mandò quindi Gioab e tutto l’esercito [e] gli uomini potenti.*+  E i figli di Ammon uscivano e si schieravano in formazione di battaglia all’ingresso della porta,* anche i siri di Zoba e di Reob,+ e Istob e Maaca a parte nella campagna.+  Quando Gioab vide che le cariche della battaglia erano contro di lui di fronte e di dietro, scelse subito alcuni di tutti gli uomini scelti+ d’Israele e li schierò in formazione per incontrare i siri. 10  E il resto del popolo lo diede in mano ad Abisai+ suo fratello, perché lo schierasse in formazione per incontrare i figli di Ammon.+ 11  E diceva: “Se i siri divengono troppo forti per me, mi devi quindi servire di salvezza; ma se i figli di Ammon stessi divengono troppo forti per te, allora io devo venire a salvarti.+ 12  Sii forte, affinché ci mostriamo coraggiosi+ a favore del nostro popolo e a favore delle città del nostro Dio;+ e in quanto a Geova, egli farà ciò che è bene ai suoi propri occhi”.+ 13  Quindi Gioab e la gente che era con lui avanzarono contro i siri per la battaglia, ed essi fuggivano d’innanzi a lui.+ 14  In quanto ai figli di Ammon, videro che i siri erano fuggiti, e si diedero alla fuga d’innanzi ad Abisai ed entrarono quindi nella città.+ Dopo ciò Gioab tornò da presso i figli di Ammon e giunse a Gerusalemme.+ 15  Quando i siri videro che erano stati sconfitti davanti a Israele, si raccoglievano insieme. 16  Adadezer+ dunque mandò e fece uscire i siri che erano nella regione del Fiume;+ e quindi essi giunsero a Helam* con Sobac+ capo dell’esercito di Adadezer davanti a loro. 17  Quando fu riferito a Davide, egli raccolse immediatamente tutto Israele e passò il Giordano e giunse a Helam. I siri si schierarono ora in formazione per incontrare Davide e combattevano contro di lui.+ 18  E i siri si diedero alla fuga+ d’innanzi a Israele; e Davide uccideva dei siri settecento guidatori di carri+ e quarantamila cavalieri, e abbatté Sobac capo del loro esercito così che morì lì.+ 19  Quando tutti i re,+ i servitori di Adadezer, videro che erano stati sconfitti davanti a Israele,+ fecero prontamente la pace con Israele e li servivano;+ e i siri avevano timore di cercar di salvare di nuovo i figli di Ammon.+

Note in calce

“La città”, MLXXSyVg; in 1Cr 19:3, “il paese”.
O, “uomini di Tob”.
Lett. “tutto l’esercito, gli uomini potenti”. Vedi 16:6; 20:7; 23:8.
“Porta”, MLXXSyVg; in 1Cr 19:9, “città”.
“Quindi essi giunsero a Helam”, MLXXSy; Vg, “vi condusse il loro esercito”.