Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

2 Re 21:1-26

21  Manasse+ aveva dodici anni quando cominciò a regnare, e regnò cinquantacinque anni a Gerusalemme. E il nome di sua madre era Efziba.  Ed egli faceva ciò che era male agli occhi di Geova,+ secondo le cose detestabili delle nazioni+ che Geova aveva cacciato d’innanzi ai figli d’Israele.  Edificò dunque di nuovo gli alti luoghi che Ezechia suo padre aveva distrutto,+ ed eresse altari a Baal e fece un palo sacro, proprio come aveva fatto Acab+ re d’Israele; e si inchinava+ davanti a tutto l’esercito dei cieli+ e li serviva.*+  Ed edificò altari nella casa di Geova,+ circa la quale Geova aveva detto: “Porrò il mio nome in Gerusalemme”.+  E continuò a edificare altari a tutto l’esercito dei cieli+ in due cortili della casa di Geova.+  E fece passare il suo proprio figlio attraverso il fuoco,+ e praticò la magia+ e cercò presagi e costituì medium spiritici+ e quelli che per mestiere predicevano+ gli avvenimenti. Fece in grandi proporzioni ciò che era male agli occhi di Geova, per offenderlo.  Inoltre, mise l’immagine scolpita+ del palo sacro che aveva fatto nella casa+ della quale Geova aveva detto a Davide e a Salomone suo figlio: “In questa casa e in Gerusalemme, che ho scelto da tutte le tribù d’Israele, porrò il mio nome a tempo indefinito.+  E non farò più errare il piede d’Israele dal suolo che diedi ai loro antenati,+ purché abbiano cura di fare secondo tutto ciò che ho comandato loro,+ anche circa tutta la legge che il mio servitore Mosè comandò loro”.  E non ascoltarono,+ ma Manasse li seduceva per fare ciò che era male+ più delle nazioni+ che Geova aveva annientato d’innanzi ai figli d’Israele. 10  E Geova parlava per mezzo dei suoi servitori i profeti,+ dicendo: 11  “Per la ragione che Manasse+ re di Giuda ha fatto queste cose detestabili,+ ha agito più malvagiamente di tutto ciò che fecero gli amorrei+ che c’erano prima di lui, e faceva peccare anche Giuda+ con i suoi idoli di letame. 12  Perciò Geova l’Iddio d’Israele ha detto questo: ‘Ecco, faccio venire su Gerusalemme+ e su Giuda una calamità, che se qualcuno la udrà gli rintroneranno entrambi gli orecchi.+ 13  E certamente stenderò su Gerusalemme la corda per misurare+ che fu applicata a Samaria+ e anche la livella che fu applicata alla casa di Acab;+ e semplicemente pulirò+ Gerusalemme proprio come si pulisce la scodella senza manico, pulendola e voltandola sottosopra.*+ 14  E in realtà abbandonerò il rimanente+ della mia eredità+ e li darò in mano ai loro nemici, e semplicemente diverranno preda e bottino di tutti i loro nemici,+ 15  per la ragione che hanno fatto ciò che è male ai miei occhi e mi hanno offeso di continuo dal giorno che i loro antenati uscirono dall’Egitto fino a questo giorno’”.+ 16  E Manasse sparse+ anche sangue innocente in grandissima quantità, finché ebbe riempito Gerusalemme da un’estremità all’altra,* oltre al suo peccato col quale fece peccare Giuda facendo ciò che era male agli occhi di Geova.+ 17  In quanto al resto dei fatti di Manasse e a tutto ciò che fece e al suo peccato col quale peccò, non sono scritti nel libro+ dei fatti dei giorni dei re di Giuda? 18  Infine Manasse giacque con i suoi antenati+ e fu sepolto nel giardino della sua casa, nel giardino di Uzza;+ e Amon suo figlio regnava in luogo di lui. 19  Amon+ aveva ventidue anni quando cominciò a regnare, e regnò due anni+ a Gerusalemme. E il nome di sua madre era Mesullemet figlia di Aruz da Iotba. 20  Ed egli continuò a fare ciò che era male agli occhi di Geova, proprio come aveva fatto Manasse suo padre.+ 21  E camminava in tutta la via nella quale aveva camminato suo padre,+ e serviva gli idoli+ di letame che suo padre aveva servito e si inchinava davanti ad essi. 22  Così lasciò Geova+ l’Iddio dei suoi antenati, e non camminò nella via di Geova.+ 23  Alla fine servitori di Amon cospirarono contro di lui e misero a morte+ il re nella sua propria casa. 24  Ma il popolo del paese abbatté tutti i cospiratori+ contro il re Amon. Quindi il popolo del paese fece re Giosia+ suo figlio in luogo di lui. 25  In quanto al resto dei fatti di Amon, a ciò che fece, non sono scritti nel libro+ dei fatti dei giorni dei re di Giuda? 26  Lo seppellirono* dunque nel suo sepolcro nel giardino di Uzza;+ e Giosia+ suo figlio regnava in luogo di lui.

Note in calce

O, “e . . . adorava (rendeva . . . sacro servizio)”. Ebr. waiyaʽavòdh.
Lett. “sulla sua faccia”.
Lett. “bocca a bocca”. Cfr. nt. a 10:21.
“Lo seppellirono”, TLagardeLXXSyVg; M, “uno (egli) lo seppellì”.