Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

2 Cronache 9:1-31

9  E la stessa regina di Saba+ udì la notizia intorno a Salomone, e veniva a Gerusalemme a mettere alla prova Salomone con domande tali da rendere perplessi,+ insieme a un notevolissimo seguito e cammelli+ che portavano olio di balsamo,+ e oro+ in grande quantità, e pietre preziose.+ Infine venne da Salomone e gli parlò di ogni cosa che le stava a cuore.+  Salomone, a sua volta, le dichiarava tutte le questioni di lei,+ e non ci fu per Salomone nessuna questione nascosta che egli non le dichiarasse.+  Quando la regina di Saba ebbe visto la sapienza di Salomone+ e la casa che aveva edificato,+  e il cibo della sua tavola+ e la disposizione dei posti dei suoi servitori e il servizio a tavola* dei suoi camerieri e i loro abiti+ e il suo servizio di bevande+ e i loro abiti, e i suoi sacrifici bruciati+ che egli offriva regolarmente nella casa di Geova,+ allora non ci fu più spirito in lei.  Disse dunque al re: “La parola che udii nel mio proprio paese circa le tue cose e circa la tua sapienza è stata verace.+  E non riposi fede+ nelle loro parole finché non sono venuta a vedere con i miei propri occhi;+ ed ecco, non mi era stata riferita la metà dell’abbondanza della tua sapienza.+ Hai superato la notizia che ho udito.+  Felici+ sono i tuoi uomini, e felici sono questi tuoi servitori che stanno continuamente davanti a te e ascoltano la tua sapienza.+  Sia benedetto Geova tuo Dio,+ che ha provato diletto+ in te ponendoti sul suo trono+ come re per Geova tuo Dio;+ perché il tuo Dio ha amato+ Israele, per farlo stare a tempo indefinito, così che ti ha posto su di loro come re+ per eseguire decisione giudiziaria+ e giustizia”.+  Essa diede quindi al re centoventi talenti* d’oro,+ e olio di balsamo+ in grandissima quantità, e pietre preziose;+ e non c’era stato olio di balsamo simile a quello che la regina di Saba diede al re Salomone.+ 10  E, inoltre, i servitori di Hiram+ e i servitori di Salomone che portavano oro+ da Ofir portarono legname di alberi di algum+ e pietre preziose.+ 11  E col legname degli alberi di algum il re faceva le scale+ per la casa di Geova e per la casa del re+ e anche arpe+ e strumenti a corda+ per i cantori,+ e [legname] simile non si era mai visto prima nel paese di Giuda. 12  E lo stesso re Salomone diede alla regina+ di Saba tutto ciò che le recava diletto e che aveva chiesto, oltre [al valore di] ciò che aveva portato al re. Così essa si volse e se ne andò al suo proprio paese, lei insieme ai suoi servitori.+ 13  E il peso dell’oro che venne a Salomone in un anno ammontò a seicentosessantasei talenti* d’oro,+ 14  oltre agli uomini che viaggiavano* e ai commercianti+ che [lo] portavano e a tutti i re degli arabi+ e ai governatori del paese che portavano oro e argento a Salomone. 15  E il re Salomone faceva duecento scudi grandi di lega aurea+ (su ciascuno scudo grande applicava seicento [sicli] di lega aurea),+ 16  e trecento scudi piccoli di lega aurea (su ciascuno scudo piccolo applicava tre mine* d’oro).+ Il re li mise quindi nella Casa della Foresta del Libano.+ 17  Il re fece inoltre un grande trono d’avorio e lo rivestì d’oro puro.+ 18  E c’erano sei gradini [che conducevano] al trono, e c’era uno sgabello d’oro per il trono (stavano attaccati), e c’erano braccioli dall’uno e dall’altro lato del luogo per sedersi, e due leoni+ stavano accanto ai braccioli.+ 19  E c’erano dodici leoni+ che stavano sui sei gradini dall’uno e dall’altro lato. Nessun altro regno ne aveva uno fatto esattamente come quello.+ 20  E tutti i vasi per bere+ del re Salomone erano d’oro,+ e tutti i vasi della Casa della Foresta del Libano+ erano d’oro puro. Non c’era nulla d’argento; ai giorni di Salomone esso non era considerato proprio per nulla.+ 21  Poiché le navi appartenenti al re andavano a Tarsis+ con i servitori di Hiram.+ Una volta ogni tre anni le navi di Tarsis venivano, portando oro e argento,+ avorio,+ e scimmie e pavoni.+ 22  Il re Salomone fu dunque più grande di tutti gli altri re della terra in ricchezze+ e sapienza.+ 23  E tutti i re della terra cercavano+ la faccia di Salomone per udire la sua sapienza,+ che il [vero] Dio gli aveva posto in cuore.+ 24  E portavano ciascuno il suo dono,+ oggetti d’argento e oggetti d’oro+ e vesti,+ armi e olio di balsamo, cavalli e muli, come consuetudine annuale.+ 25  E Salomone ebbe quattromila stalle di cavalli+ e carri+ e dodicimila destrieri,* e li dislocava nelle città dei carri+ e presso il re a Gerusalemme. 26  E dominava su tutti i re dal Fiume* fino al paese dei filistei e fino alla linea di confine d’Egitto.+ 27  Per giunta, il re rese l’argento a Gerusalemme come le pietre; e rese il legno di cedro come i sicomori+ che sono nella Sefela*+ per abbondanza.+ 28  E c’erano quelli che traevano per Salomone cavalli+ dall’Egitto+ e da tutti gli altri paesi. 29  In quanto al resto dei fatti di Salomone,+ i primi e gli ultimi, non sono scritti fra le parole di Natan+ il profeta e nella profezia di Ahia+ il silonita+ e nel racconto delle visioni di Iddo*+ il visionario circa Geroboamo+ figlio di Nebat?+ 30  E Salomone continuò a regnare a Gerusalemme su tutto Israele per quarant’anni. 31  Infine Salomone giacque con i suoi antenati. Lo seppellirono dunque nella Città di Davide suo padre;+ e Roboamo+ suo figlio regnava in luogo di lui.+

Note in calce

Lett. “la posizione”.
Vedi App. 8A.
Vedi App. 8A.
O, “ai trafficanti”. Forse, con una correzione del M, “alle navi di Tarsis”.
“Tre mine”, Sy e 1Re 10:17; M, “trecento”.
O, “cavalieri”.
Cioè l’Eufrate.
O, “nel bassopiano”.
Lett. “Iedi”, M; Mmargine, “Iedo”. Vedi 12:15.