Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

2 Cronache 33:1-25

33  Manasse+ aveva dodici anni quando cominciò a regnare, e regnò cinquantacinque anni a Gerusalemme.+  E faceva ciò che era male agli occhi di Geova,+ secondo le cose detestabili+ delle nazioni che Geova aveva cacciato d’innanzi ai figli d’Israele.+  Edificò dunque di nuovo gli alti luoghi+ che Ezechia suo padre aveva abbattuto,+ ed eresse altari+ ai Baal+ e fece pali sacri,+ e si inchinava+ davanti a tutto l’esercito dei cieli+ e li serviva.+  Ed edificò altari+ nella casa di Geova, circa la quale Geova aveva detto: “Il mio nome sarà in Gerusalemme a tempo indefinito”.+  E continuò a edificare altari a tutto l’esercito dei cieli+ in due cortili+ della casa di Geova.+  Ed egli stesso fece passare i suoi propri figli attraverso il fuoco+ nella valle del figlio di Innom,*+ e praticò la magia+ e usò la divinazione+ e praticò la stregoneria+ e costituì medium spiritici+ e quelli che per mestiere predicevano+ gli avvenimenti. Fece in grandi proporzioni ciò che era male agli occhi di Geova, per offenderlo.+  Per giunta, mise l’immagine scolpita+ che aveva fatto nella casa del [vero] Dio,+ circa la quale Dio aveva detto a Davide e a Salomone suo figlio: “In questa casa e in Gerusalemme, che ho scelto+ da tutte le tribù d’Israele, porrò il mio nome+ a tempo indefinito.+  E non allontanerò più il piede d’Israele dal suolo che assegnai+ ai loro* antenati,+ purché abbiano cura di mettere in pratica tutto ciò che ho comandato loro+ riguardo alla legge+ e ai regolamenti+ e alle decisioni giudiziarie+ per mano di Mosè”.+  E Manasse+ seduceva Giuda+ e gli abitanti di Gerusalemme per fare peggio+ delle nazioni che Geova aveva annientato d’innanzi ai figli d’Israele.+ 10  E Geova parlava a Manasse e al suo popolo, ma non prestarono attenzione.+ 11  Infine Geova fece venire contro di loro+ i capi dell’esercito che apparteneva al re d’Assiria,+ e catturarono dunque Manasse nelle buche+ e lo serrarono+ in due ceppi di rame e lo condussero a Babilonia. 12  E appena ciò gli ebbe causato angustia,+ egli placò la faccia di Geova suo Dio+ e si umiliava+ grandemente a causa dell’Iddio dei suoi antenati. 13  E Lo pregava, così che Egli si lasciò supplicare+ da lui e udì la sua richiesta di favore e lo restituì a Gerusalemme al suo regno;+ e Manasse seppe che Geova è il [vero] Dio.+ 14  E dopo ciò edificò un muro esterno+ per la Città di Davide+ ad ovest di Ghihon+ nella valle del torrente e fino alla Porta dei Pesci,+ e [lo] fece passare intorno a Ofel+ e lo faceva molto alto. Inoltre, pose capi delle forze militari in tutte le città fortificate di Giuda.+ 15  E toglieva gli dèi stranieri*+ e l’immagine dell’idolo+ dalla casa di Geova e tutti gli altari+ che aveva edificato sul monte della casa di Geova e a Gerusalemme e li fece quindi gettare fuori della città. 16  Per di più, preparò l’altare di Geova+ e vi sacrificava sopra sacrifici di comunione+ e sacrifici di rendimento di grazie+ e diceva a Giuda di servire Geova l’Iddio d’Israele.+ 17  Nondimeno, il popolo sacrificava ancora sugli alti luoghi;+ solo che lo faceva a Geova suo Dio. 18  In quanto al resto dei fatti di Manasse e alla sua preghiera+ al suo Dio e alle parole dei visionari+ che gli parlavano nel nome di Geova l’Iddio d’Israele, ecco, sono tra i fatti dei re d’Israele.+ 19  In quanto alla sua preghiera+ e a come la sua supplica+ fu esaudita e a tutto il suo peccato+ e alla sua infedeltà+ e alle località nelle quali edificò alti luoghi+ ed eresse i pali sacri*+ e le immagini scolpite+ prima che si umiliasse,+ ecco, sono scritti fra le parole dei suoi visionari.* 20  Infine Manasse giacque con i suoi antenati,+ e lo seppellirono+ nella sua casa; e Amon+ suo figlio regnava in luogo di lui. 21  Amon+ aveva ventidue anni quando cominciò a regnare, e regnò due anni a Gerusalemme.+ 22  E faceva ciò che era male agli occhi di Geova,+ proprio come aveva fatto Manasse suo padre;+ e Amon sacrificò+ a tutte le immagini scolpite+ che Manasse+ suo padre aveva fatto, e continuò a servirle.+ 23  E non si umiliò+ a causa di Geova come si era umiliato Manasse suo padre,+ poiché Amon fu uno che fece aumentare la colpa.+ 24  Infine i suoi servitori cospirarono+ contro di lui e lo misero a morte nella sua propria casa.+ 25  Ma il popolo del paese abbatté+ tutti i cospiratori+ contro il re Amon,+ e il popolo+ del paese fece quindi re Giosia+ suo figlio in luogo di lui.

Note in calce

Vedi App. 4C.
“Loro”, LXXSyVg e 2Re 21:8; M, “tuoi”.
Vedi nt. a 1Sa 7:3.
O, “gli Asherìm”.
O, “dei suoi veggenti”. LXX, “dei veggenti”.