Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

2 Cronache 19:1-11

19  Quindi Giosafat re di Giuda tornò in pace+ alla sua propria casa, a Gerusalemme.  Ieu+ figlio di Hanani+ il visionario+ uscì ora davanti a lui e disse al re Giosafat: “Si deve dare aiuto al malvagio,+ e dovresti provare amore per quelli che odiano+ Geova?+ E per questo c’è indignazione+ contro di te dalla persona di Geova.  Nondimeno, sono state trovate presso di te cose buone,+ perché hai tolto i pali sacri dal paese+ e hai preparato il tuo cuore per ricercare il [vero] Dio”.+  E Giosafat continuò a dimorare a Gerusalemme; e usciva di nuovo fra il popolo da Beer-Seba+ alla regione montagnosa di Efraim,+ per ricondurli a Geova l’Iddio dei loro antenati.+  E costituiva giudici nel paese in tutte le città fortificate di Giuda, città per città.+  E diceva ai giudici: “Badate a ciò che fate,+ perché non per l’uomo giudicate ma per Geova;+ ed egli è con voi nella questione del giudizio.+  E ora il terrore+ di Geova venga su di voi.+ State attenti e agite,+ poiché presso Geova nostro Dio non c’è ingiustizia+ né parzialità+ né accettazione di regalo”.+  E anche a Gerusalemme Giosafat pose alcuni dei leviti+ e dei sacerdoti+ e alcuni dei capi delle case paterne+ d’Israele per il giudizio+ di Geova e per le cause+ degli abitanti di Gerusalemme.*  Inoltre, impose loro un comando, dicendo: “Dovete fare in questo modo nel timore+ di Geova con fedeltà e con cuore completo. 10  In quanto a ogni causa che vi verrà [sottoposta] dai vostri fratelli che dimorano nelle loro città, la quale implichi spargimento di sangue,*+ la quale implichi la legge+ e il comandamento+ e i regolamenti+ e le decisioni giudiziarie,+ li dovete avvertire affinché non facciano torto contro Geova e non ci sia indignazione+ contro di voi e contro i vostri fratelli. Dovete fare in questo modo per non incorrere nella colpa. 11  Ed ecco, Amaria il capo sacerdote* è su di voi per ogni cosa di Geova;+ e Zebadia figlio di Ismaele il condottiero della casa di Giuda per ogni cosa del re; e come ufficiali i leviti sono a vostra disposizione. Siate forti+ e agite, e Geova+ mostri d’essere con ciò che è bene”.+

Note in calce

“Le cause degli abitanti di Gerusalemme”, con una correzione del M e in armonia con LXXVg; M, “la causa. Quindi tornarono a Gerusalemme”.
“La quale . . . sangue”: lett. “fra sangue e sangue”. Cfr. De 17:8.
“Il capo sacerdote”: lat. sacerdos et pontifex.