Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

2 Cronache 18:1-34

18  E Giosafat ebbe ricchezze e gloria in abbondanza;+ ma formò un’alleanza+ matrimoniale con Acab.+  Anni dopo scese dunque da Acab, a Samaria;+ e Acab sacrificava pecore+ e bovini in abbondanza per lui e per la gente che era con lui. E lo persuadeva+ perché salisse contro Ramot-Galaad.+  E Acab re d’Israele diceva a Giosafat re di Giuda: “Verrai con me a Ramot-Galaad?”+ A ciò gli disse: “Io sono come te, e il mio popolo è come il tuo popolo e con te nella guerra”.+  Comunque, Giosafat disse al re d’Israele: “Ti prego, domanda+ prima di tutto la parola di Geova”.  Il re d’Israele radunò dunque i profeti,+ quattrocento uomini, e disse loro: “Andremo in guerra contro Ramot-Galaad, o mi tratterrò?”+ Ed essi dicevano: “Sali, e il [vero] Dio [la] darà in mano al re”.  Ma Giosafat disse: “Non c’è qui ancora un profeta di Geova?+ Interroghiamo quindi per mezzo di lui”.+  Allora il re d’Israele disse a Giosafat:+ “C’è ancora un uomo+ per mezzo del quale interrogare Geova, ma io stesso certamente lo odio,+ poiché non profetizza riguardo a me in bene, ma, tutti i suoi giorni, in male.+ È Micaia* figlio di Imla”.+ Comunque, Giosafat disse: “Non dica il re una cosa simile”.+  Il re d’Israele chiamò pertanto un funzionario di corte+ e disse: “Conduci presto Micaia figlio di Imla”.+  Ora il re d’Israele e Giosafat re di Giuda, indossate le vesti,+ sedevano ciascuno sul suo trono, e sedevano nell’aia all’ingresso della porta di Samaria; e tutti i profeti agivano da profeti davanti a loro.+ 10  Quindi Sedechia figlio di Chenaana si fece dei corni+ di ferro e disse: “Geova ha detto questo:+ ‘Con questi spingerai i siri finché li sterminerai’”.+ 11  E tutti gli altri profeti profetizzavano nello stesso modo, dicendo: “Sali a Ramot-Galaad e abbi successo,+ e Geova certamente [la] darà in mano al re”.+ 12  E il messaggero che andò a chiamare Micaia gli parlò, dicendo: “Ecco, le parole dei profeti sono unanimemente* di bene per il re; e sia la tua parola, ti prego, come [quella di] uno di loro+ e devi proferire il bene”.+ 13  Ma Micaia* disse: “Come Geova vive,+ ciò che il mio Dio dirà, quello proferirò”.+ 14  Venne quindi dal re, e il re gli diceva: “Micaia,* andremo in guerra a Ramot-Galaad, o mi tratterrò?” Subito disse: “Sali e abbi successo; e saranno dati in mano vostra”.+ 15  Allora il re gli disse: “Quante volte ti porrò sotto giuramento+ di non pronunciarmi altro che la verità nel nome di Geova?”+ 16  Così egli disse: “Certamente vedo tutti gli israeliti dispersi sui monti, come pecore che non hanno pastore.+ E Geova diceva: ‘Questi non hanno padroni.+ Tornino ciascuno alla sua casa in pace’”.+ 17  Il re d’Israele disse quindi a Giosafat: “Non ti avevo detto: ‘Non profetizzerà riguardo a me cose buone, ma cattive’?”+ 18  Ed egli proseguì, dicendo: “Perciò udite la parola di Geova:+ Certamente vedo Geova seduto sul suo trono+ e tutto l’esercito+ dei cieli stare alla sua destra e alla sua sinistra.+ 19  E Geova diceva: ‘Chi ingannerà Acab re d’Israele perché salga e cada a Ramot-Galaad?’ E si parlava, dicendo chi una cosa e chi un’altra.+ 20  Infine uno spirito+ uscì e stette dinanzi a Geova e disse: ‘Io stesso lo ingannerò’. Allora Geova gli disse: ‘Con quale mezzo?’+ 21  A ciò disse: ‘Uscirò e certamente diverrò uno spirito ingannevole nella bocca di tutti i suoi profeti’.+ Così disse: ‘Lo ingannerai, e, per di più, vincerai.+ Esci e fa così’.+ 22  E ora, ecco, Geova ha messo uno spirito ingannevole nella bocca di questi tuoi profeti;+ ma Geova stesso ha proferito riguardo a te la calamità”.+ 23  Sedechia+ figlio di Chenaana+ ora si accostò e colpì Micaia+ sulla guancia+ e disse: “Esattamente per quale via lo spirito di Geova è da me passato per parlare con te?”+ 24  Allora Micaia disse: “Ecco, vedrai [per quale via] quel giorno+ in cui entrerai nella camera più interna per nasconderti”.+ 25  Quindi il re d’Israele disse: “Prendete Micaia e riconducetelo da Amon capo della città e da Joas figlio del re.+ 26  E dovete dire: ‘Il re ha detto questo: “Mettete quest’uomo nella casa di detenzione+ e dategli da mangiare una razione ridotta di pane+ e una razione ridotta d’acqua finché io torni in pace”’”.+ 27  A ciò Micaia disse: “Se in alcun modo tu tornerai in pace, Geova non ha parlato con* me”.+ E aggiunse: “Udite, popoli tutti”.+ 28  E il re d’Israele e Giosafat re di Giuda salivano a Ramot-Galaad.+ 29  Il re d’Israele disse ora a Giosafat: “[Da parte mia] ci sarà un travestirsi+ ed entrar* nella battaglia, ma tu, da parte tua, indossa le tue vesti”.+ Il re d’Israele dunque si travestì, dopo di che entrarono nella battaglia.+ 30  In quanto al re di Siria, aveva comandato ai capi dei carri che erano suoi, dicendo: “Non dovete combattere né col piccolo né col grande, ma solo col re d’Israele”.+ 31  E avvenne che, appena i capi dei carri videro Giosafat, essi, da parte loro, si dissero: “È il re d’Israele”.+ Si volsero dunque contro di lui per combattere; e Giosafat invocava aiuto,+ e Geova stesso l’aiutò,+ e Dio subito li attrasse via da lui.+ 32  E avvenne che, appena i capi dei carri videro che non era il re d’Israele, immediatamente tornarono dal seguirlo.+ 33  E ci fu un uomo che nella sua innocenza tese l’arco, ma colpiva+ il re d’Israele fra le giunture e la cotta di maglia, così che egli disse al guidatore del carro:+ “Volta la mano, e devi portarmi fuori del campo, perché sono stato ferito gravemente”.+ 34  E la battaglia cresceva d’intensità quel giorno, e il re d’Israele stesso dovette essere tenuto in piedi nel carro fino alla sera di fronte ai siri; e gradualmente morì al tempo del tramontare del sole.+

Note in calce

Vedi nt. a 1Re 22:8.
Lett. “una bocca”.
Ebr. Mikhàyehu. Vedi nt. al titolo di Mic.
Lett. “Mica (Michea)”.
O, “mediante”.
“Ci sarà un travestirsi ed entrar”, cioè da parte di Acab. Si ritiene che questi verbi in ebr. siano all’infinito assoluto, indefiniti in quanto al tempo e impersonali.