Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

2 Cronache 12:1-16

12  E avvenne che, appena il regno di Roboamo fu fermamente stabilito+ e appena egli si fu fatto forte, lasciò la legge di Geova,+ e anche tutto Israele+ con lui.  E nel quinto anno del re Roboamo+ avvenne che Sisac+ re d’Egitto salì contro Gerusalemme (poiché avevano agito con infedeltà verso Geova),+  con milleduecento carri+ e sessantamila cavalieri; ed era innumerevole+ il popolo che venne con lui dall’Egitto: libi,*+ succhim ed etiopi.*+  Ed egli catturava le città fortificate che appartenevano a Giuda+ e infine venne sino a Gerusalemme.+  Ora in quanto a Semaia+ il profeta, venne da Roboamo e dai principi di Giuda che si erano raccolti a Gerusalemme a causa di Sisac, e diceva loro: “Geova ha detto questo: ‘Voi, da parte vostra, mi avete lasciato,+ e anch’io, da parte mia, vi ho lasciati+ in mano a Sisac’”.  Allora i principi d’Israele e il re si umiliarono+ e dissero: “Geova è giusto”.+  E quando Geova vide+ che si erano umiliati, la parola di Geova fu indirizzata a Semaia,+ dicendo: “Si sono umiliati.+ Non li ridurrò in rovina, e fra poco certamente darò loro scampo, e il mio furore non si verserà su Gerusalemme per mano di Sisac.+  Ma diverranno suoi servitori,+ affinché conoscano la differenza fra il mio servizio+ e il servizio dei regni dei paesi”.+  Sisac+ re d’Egitto salì dunque contro Gerusalemme e prese i tesori della casa di Geova+ e i tesori della casa del re.+ Prese ogni cosa; e prese dunque gli scudi d’oro che Salomone aveva fatto.+ 10  Di conseguenza il re Roboamo fece in luogo d’essi scudi di rame, e li affidò in mano ai capi dei corrieri,+ le guardie+ all’ingresso della casa del re.+ 11  E accadeva che ogni volta che il re veniva alla casa di Geova, i corrieri entravano e li portavano e li riportavano alla camera della guardia dei corrieri.+ 12  E siccome si umiliò, l’ira di Geova si ritirò da lui,+ e non [pensò] di ridurli completamente in rovina.+ E, inoltre, ci furono in Giuda cose buone.+ 13  E il re Roboamo continuò a rafforzare la sua posizione a Gerusalemme e regnava; poiché Roboamo+ aveva quarantuno anni quando cominciò a regnare, e regnò diciassette anni a Gerusalemme, la città+ che Geova aveva scelto da tutte le tribù d’Israele per porvi il suo nome.+ E il nome di sua madre era Naama+ l’ammonita.+ 14  Ma egli fece ciò che era male,+ poiché non aveva stabilito fermamente il suo cuore per ricercare Geova.+ 15  In quanto ai fatti di Roboamo, i primi e gli ultimi,+ non sono scritti fra le parole di Semaia+ il profeta e di Iddo+ il visionario secondo la registrazione genealogica? E ci furono in ogni tempo guerre fra Roboamo+ e Geroboamo.+ 16  Infine Roboamo giacque con i suoi antenati+ e fu sepolto nella Città di Davide;+ e Abia*+ suo figlio regnava in luogo di lui.

Note in calce

“Libi”: ebr. Luvìm.
“Ed etiopi”, LXXVg; ebr. weKhushìm, “e cusiti”.
“Abiam” in 1Re 14:31; 15:1, 7, 8.