Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

1 Timoteo 6:1-21

6  Quanti sono schiavi sotto un giogo continuino a considerare i loro proprietari degni di pieno onore,+ affinché non si parli ingiuriosamente del nome di Dio e dell’insegnamento.+  Inoltre, quelli che hanno proprietari credenti+ non li disprezzino,+ perché sono fratelli.+ Al contrario, siano con maggiore prontezza schiavi, perché quelli che ricevono il beneficio del loro buon servizio* sono credenti e diletti. Continua a insegnare queste cose+ e a dare queste esortazioni.  Se qualcuno insegna altra dottrina+ e non approva le sane+ parole, quelle del nostro Signore Gesù Cristo, né l’insegnamento che è conforme alla santa devozione,*+  è gonfio [d’orgoglio],+ e non capisce nulla,+ ma è mentalmente+ malato su questioni e dibattiti intorno a parole.+ Da queste cose sorgono invidia,+ contesa, parole ingiuriose,+ malvagi sospetti,  violente dispute intorno a frivolezze* da parte di uomini corrotti di mente+ e privati della verità,+ i quali pensano che la santa devozione sia un mezzo di guadagno.+  Davvero, è un mezzo di grande guadagno,+ [questa] santa devozione*+ con autosufficienza.*+  Poiché non abbiamo portato nulla nel mondo, e non ne possiamo portare fuori nulla.+  Quindi, avendo nutrimento e di che coprirci, di queste cose saremo contenti.+  Comunque, quelli che hanno determinato di arricchire cadono in tentazione+ e in un laccio e in molti desideri insensati e dannosi,+ che immergono gli uomini nella distruzione e nella rovina.+ 10  Poiché l’amore+ del denaro è la radice+ di ogni sorta di cose dannose,*+ e correndo dietro a questo amore alcuni sono stati sviati dalla fede e si sono del tutto feriti con molte pene.+ 11  Comunque, tu, uomo di Dio, fuggi queste cose.+ Ma persegui giustizia, santa devozione,* fede, amore, perseveranza, mitezza di temperamento.+ 12  Combatti l’eccellente combattimento della fede,*+ afferra fermamente la vita eterna per cui fosti chiamato e facesti l’eccellente dichiarazione pubblica+ di fronte a molti testimoni. 13  Dinanzi a Dio, che conserva in vita tutte le cose,* e a Cristo Gesù,* che come testimone+ fece l’eccellente dichiarazione pubblica+ davanti a Ponzio Pilato,+ ti do ordine+ 14  di osservare il comandamento in modo immacolato e irreprensibile fino alla manifestazione+ del nostro Signore Gesù Cristo. 15  Questa [manifestazione] il felice e solo Potentato+ mostrerà nei propri tempi fissati,+ il Re+ di quelli che governano come re e [il] Signore+ di quelli che governano come signori, 16  il solo che ha immortalità,*+ che dimora in una luce inaccessibile,+ che nessuno degli uomini ha visto né può vedere.+ A lui siano onore+ e potere eterno. Amen. 17  A quelli che sono ricchi+ nel presente sistema di cose* dà ordine di non essere di mente altera,*+ e di riporre la loro speranza non nelle ricchezze incerte,+ ma in Dio, che ci fornisce riccamente ogni cosa per nostro godimento;+ 18  di fare il bene,+ di essere ricchi di opere eccellenti,+ di essere generosi, pronti a condividere,+ 19  tesoreggiando sicuramente+ per se stessi un eccellente fondamento+ per il futuro, perché afferrino fermamente la vera vita.+ 20  O Timoteo, custodisci il deposito che ti è affidato,+ evitando le parole vuote che violano ciò che è santo e le contraddizioni della falsamente chiamata “conoscenza”.+ 21  Per fare mostra di tale [conoscenza] alcuni hanno deviato dalla fede.+ L’immeritata benignità sia con voi.

Note in calce

“Quelli che ricevono il beneficio del loro buon servizio”, אA; J7,8, “quelli che partecipano del buono di Geova sulla terra”.
“Santa devozione”, אAVg; J7,8, “timore di Geova”.
“Violente dispute intorno a frivolezze”: o, “reciproci attriti”.
“Santa devozione”, אAVg; J7,8, “timore di Geova”.
O, “con contentezza”.
O, “di tutte le cose dannose”.
“Santa devozione”, AVgSyp; J7,8, “timore di Geova”.
O, “Competi per la vittoria nella giusta competizione della fede”.
O, “che porta alla vita ogni cosa”.
Vedi App. 6E.
“Immortalità”: gr. athanasìan; lat. inmortalitatem.
O, “ordine di cose”. Gr. aiòni; lat. saeculi; J17,18,22(ebr.), haʽohlàm, “l’ordine di cose”.
O, “altezzosi; arroganti”.