Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

1 Timoteo 1:1-20

1  Paolo, apostolo+ di Cristo Gesù per comando di Dio+ nostro Salvatore*+ e di Cristo Gesù, nostra speranza,+  a Timoteo,*+ genuino figlio+ nella fede: Immeritata benignità, misericordia, pace da Dio Padre e da Cristo Gesù nostro Signore.+  Come ti incoraggiai a rimanere a Efeso quando stavo per andarmene in Macedonia,+ così faccio ora, affinché tu comandi+ a certuni di non insegnare diversa dottrina,+  e di non prestare attenzione a false storie+ e a genealogie, che finiscono nel nulla,+ ma che forniscono motivi di ricerca anziché la dispensazione* di alcuna cosa da Dio riguardo alla fede.  Realmente l’obiettivo* di questo mandato è l’amore+ da un cuore puro+ e da una buona coscienza+ e dalla fede senza ipocrisia.+  Deviando da queste cose certuni sono stati sviati+ in parlare ozioso,+  volendo essere maestri+ della legge,+ ma non comprendendo né le cose che dicono né le cose circa le quali fanno forti asserzioni.  Ora noi sappiamo che la Legge è eccellente+ purché sia usata lecitamente,+  sapendo questo fatto, che la legge non è promulgata per il giusto, ma per gli illegali+ e gli insubordinati,+ gli empi e i peccatori, quelli privi di amorevole benignità+ e i profani, patricidi e matricidi, omicidi, 10  fornicatori,+ uomini che giacciono con maschi, rapitori di uomini, bugiardi, spergiuri,+ e qualsiasi altra cosa che sia opposta+ al sano insegnamento+ 11  secondo la gloriosa buona notizia del felice+ Dio, che mi fu affidata.+ 12  Sono grato a Cristo Gesù nostro Signore, che mi impartì potenza, perché mi considerò fedele+ assegnandomi a un ministero,+ 13  sebbene prima fossi bestemmiatore e persecutore+ e insolente.+ Tuttavia, mi fu mostrata misericordia,+ perché ero nell’ignoranza+ e agivo per mancanza di fede. 14  Ma l’immeritata benignità del nostro Signore abbondò straordinariamente+ con la fede e l’amore che è in relazione a Cristo Gesù.+ 15  Fedele e meritevole di piena accettazione è la parola+ che Cristo Gesù venne nel mondo per salvare i peccatori.+ Di questi io sono il principale.+ 16  Tuttavia, per questo mi fu mostrata misericordia,+ affinché per mezzo di me quale caso principale Cristo Gesù dimostrasse tutta la sua longanimità a modello di coloro che riporranno la loro fede+ in lui per la vita eterna.+ 17  Ora al Re d’eternità,*+ incorruttibile,+ invisibile,+ solo Dio,+ siano onore e gloria per i secoli dei secoli.+ Amen. 18  Questo mandato+ affido a te, figlio, Timoteo, conforme alle predizioni+ che condussero direttamente a te, affinché mediante queste tu continui a combattere l’eccellente guerra,+ 19  mantenendo fede e buona coscienza,+ che alcuni hanno ripudiato,+ facendo naufragio riguardo alla [loro] fede.+ 20  Imeneo+ e Alessandro+ appartengono a questi, e io li ho consegnati a Satana,+ affinché mediante la disciplina imparino* a non bestemmiare.*+

Note in calce

O, “di Dio, Salvatore nostro”: gr. Theoù Sotèros hemòn; lat. Dei Salvatoris nostri; J17,18,22(ebr.), haʼElohìm Mohshiʽènu.
“A Timoteo”: gr. Timothèoi, che significa “uno che onora Dio”.
Lett. “amministrazione della casa”. Gr. oikonomìan.
Lett. “fine”. Gr. tèlos.
O, “Re eterno”.
“Mediante la disciplina imparino”: o, “siano castigati; siano istruiti”.
O, “a non parlare ingiuriosamente”.