Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

1 Samuele 27:1-12

27  Comunque, Davide disse in cuor suo: “Ora, un giorno sarò spazzato via dalla mano di Saul. Non c’è per me nulla di meglio che scampare+ immancabilmente nel paese dei filistei;+ e, riguardo a me, Saul deve disperare di cercarmi ancora in tutto il territorio d’Israele,+ e certamente scamperò dalla sua mano”.  Davide dunque si levò e lui e seicento uomini+ che erano con lui passarono ad Achis+ figlio di Maoc, re di Gat.  E Davide continuò a dimorare con Achis a Gat, lui e i suoi uomini, ciascuno con la sua casa,+ Davide e le sue due mogli, Ahinoam+ l’izreelita e Abigail,+ moglie di Nabal, la carmelita.  A suo tempo fu riferito a Saul che Davide era fuggito a Gat, e così non andò più a cercarlo.+  Quindi Davide disse ad Achis: “Se, ora, ho trovato favore ai tuoi occhi, mi diano un luogo in una delle città della campagna, perché io vi dimori; poiché per quale ragione deve il tuo servitore dimorare nella città reale con te?”  Pertanto Achis gli diede quel giorno Ziclag.+ Perciò Ziclag è appartenuta ai re di Giuda fino a questo giorno.  E il numero dei giorni che Davide dimorò nella campagna dei filistei fu di un anno e quattro mesi.+  E Davide saliva con i suoi uomini per fare incursione fra i ghesuriti+ e i ghirziti e gli amalechiti;+ poiché essi abitavano nel paese che [si estendeva] da Telam*+ fino a Sur+ e giù fino al paese d’Egitto.  E Davide colpì il paese, ma non conservò in vita né uomo né donna;+ e prese greggi e mandrie e asini e cammelli e vesti, dopo di che tornò e andò da Achis. 10  Quindi Achis disse: “Dove avete fatto incursione oggi?” A ciò Davide disse:+ “A sud di Giuda+ e a sud degli ierameeliti+ e a sud dei cheniti”.+ 11  In quanto a uomo e donna, Davide non conservava nessuno in vita per portarlo a Gat, dicendo: “Affinché non riferiscano contro di noi, dicendo: ‘Davide ha fatto così’”.+ (E questa fu la sua maniera di procedere per tutti i giorni che dimorò nella campagna dei filistei). 12  Di conseguenza Achis credette+ a Davide, dicendo a se stesso: “Senza dubbio è divenuto un fetore fra il suo popolo Israele;+ e dovrà divenire mio servitore a tempo indefinito”.

Note in calce

“Da Tela(m)”, LXX12 mss.; ebr. meʽohlàm, “da molto tempo fa”. Cfr. 15:4; Gsè 15:24.