Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

1 Re 22:1-53

22  E per tre anni continuarono a dimorare senza guerra fra Siria e Israele.  E avvenne il terzo anno che Giosafat*+ re di Giuda scendeva dal re d’Israele.  Quindi il re d’Israele disse ai suoi servitori: “Sapete realmente che Ramot-Galaad+ appartiene a noi? Eppure esitiamo a prenderla dalla mano del re di Siria”.  E diceva a Giosafat: “Verrai con me in combattimento a Ramot-Galaad?”+ A ciò Giosafat disse al re d’Israele: “Io sono come te. Il mio popolo è come il tuo popolo.+ I miei cavalli sono come i tuoi cavalli”.  Comunque, Giosafat diceva al re d’Israele: “Domanda+ prima di tutto, ti prego, la parola di Geova”.  Il re d’Israele radunò dunque i profeti,+ circa quattrocento uomini, e disse loro: “Andrò in guerra contro Ramot-Galaad, o mi tratterrò?” Ed essi dicevano: “Sali,+ e Geova* [la] darà in mano al re”.  Ma Giosafat disse: “Non c’è qui ancora un profeta di Geova? Interroghiamo quindi per mezzo di lui”.+  Allora il re d’Israele disse a Giosafat: “C’è ancora un uomo per mezzo del quale interrogare Geova;+ ma io stesso certamente lo odio,+ poiché riguardo a me non profetizza cose buone ma cattive:+ Micaia* figlio di Imla”. Comunque, Giosafat disse: “Non dica il re una cosa simile”.+  Il re d’Israele chiamò pertanto un certo funzionario di corte+ e disse: “Conduci presto Micaia figlio di Imla”.+ 10  Ora il re d’Israele e Giosafat re di Giuda, indossate le vesti,+ sedevano ciascuno sul suo trono, nell’aia all’ingresso della porta di Samaria; e tutti i profeti agivano da profeti davanti a loro.+ 11  Quindi Sedechia figlio di Chenaana si fece dei corni di ferro e disse: “Geova ha detto questo:+ ‘Con questi spingerai i siri finché li sterminerai’”.+ 12  E tutti gli altri profeti profetizzavano nello stesso modo, dicendo: “Sali a Ramot-Galaad e abbi successo; e Geova certamente [la] darà in mano al re”.+ 13  E il messaggero che era andato a chiamare Micaia gli parlò, dicendo: “Ecco, ora, le parole dei profeti sono unanimemente* di bene per il re. Sia la tua parola, ti prego, come la parola di uno di loro, e devi proferire il bene”.+ 14  Ma Micaia disse: “Come Geova vive,+ ciò che Geova mi dirà, quello proferirò”.+ 15  Venne quindi dal re, e il re gli diceva: “Micaia, andremo in guerra a Ramot-Galaad, o ci tratterremo?” Subito gli disse: “Sali e abbi successo; e Geova certamente [la] darà in mano al re”.+ 16  Allora il re gli disse: “Quante volte ti porrò sotto giuramento di non pronunciarmi altro che la verità nel nome di Geova?”+ 17  Così egli disse: “Certamente vedo tutti gli israeliti dispersi+ sui monti, come pecore che non hanno pastore.+ E Geova diceva: ‘Questi non hanno padroni.* Tornino ciascuno alla sua casa in pace’”.+ 18  Il re d’Israele disse quindi a Giosafat: “Non ti avevo detto: ‘Non profetizzerà riguardo a me cose buone, ma cattive’?”+ 19  Ed egli proseguì, dicendo: “Perciò odi la parola di Geova:+ Certamente vedo Geova seduto sul suo trono+ e tutto l’esercito dei cieli stare presso di lui, alla sua destra e alla sua sinistra.+ 20  E Geova diceva: ‘Chi ingannerà Acab, perché salga e cada a Ramot-Galaad?’ E l’uno diceva una cosa e l’altro ne diceva un’altra.+ 21  Infine uno spirito+ uscì e stette dinanzi a Geova e disse: ‘Io stesso lo ingannerò’. Allora Geova gli disse: ‘Con quale mezzo?’+ 22  A ciò disse: ‘Uscirò, e certamente diverrò uno spirito ingannevole nella bocca di tutti i suoi profeti’.+ Così disse: ‘Lo ingannerai, e, per di più, vincerai.+ Esci e fa così’.+ 23  E ora, ecco, Geova ha messo uno spirito ingannevole nella bocca di tutti questi tuoi profeti;+ ma Geova stesso ha proferito riguardo a te la calamità”.+ 24  Sedechia figlio di Chenaana ora si accostò e colpì Micaia sulla guancia+ e disse: “Esattamente per quale [via] lo spirito di Geova è da me passato per parlare con te?”+ 25  Allora Micaia disse: “Ecco, vedrai [per quale via] quel giorno in cui entrerai nella camera più interna+ per nasconderti”.+ 26  Quindi il re d’Israele disse: “Prendi Micaia e riconducilo da Amon capo della città e da Joas figlio del re.+ 27  E devi dire: ‘Il re ha detto questo:+ “Mettete quest’uomo nella casa di detenzione+ e dategli da mangiare una razione ridotta di pane+ e una razione ridotta d’acqua finché io venga in pace”’”.+ 28  A ciò Micaia disse: “Se in alcun modo tu tornerai in pace, Geova non ha parlato con* me”.+ E aggiunse: “Udite, popoli tutti”.+ 29  E il re d’Israele e Giosafat re di Giuda salivano a Ramot-Galaad.+ 30  Il re d’Israele disse ora a Giosafat: “[Da parte mia] ci sarà un travestirsi ed entrar* nella battaglia,+ ma tu, da parte tua, indossa le tue vesti”.+ Il re d’Israele dunque si travestì+ ed entrò nella battaglia.+ 31  In quanto al re di Siria, aveva comandato ai trentadue capi+ dei carri che erano suoi, dicendo: “Non dovete combattere né col piccolo né col grande, ma solo col re d’Israele”.+ 32  E avvenne che, appena i capi dei carri videro Giosafat, essi, da parte loro, si dissero: “È sicuramente il re d’Israele”.+ Si volsero dunque contro di lui per combattere; e Giosafat invocava aiuto.+ 33  E avvenne che, appena i capi dei carri videro che non era il re d’Israele, immediatamente tornarono dal seguirlo.+ 34  E ci fu un uomo che nella sua innocenza tese l’arco, ma colpiva il re d’Israele fra le giunture e la cotta di maglia, così che egli disse al guidatore del suo carro:+ “Volta la mano, e portami fuori del campo, perché sono stato ferito gravemente”. 35  E la battaglia cresceva d’intensità quel giorno, e il re stesso dovette essere tenuto in piedi nel carro di fronte ai siri, e la sera gradualmente morì;+ e il sangue della ferita si versava all’interno del carro da guerra.+ 36  E verso il tramonto del sole passava per il campo il grido risonante,* dicendo: “Ognuno alla sua città e ognuno al suo paese!”+ 37  Così il re morì. Quando fu portato* a Samaria, seppellirono quindi il re a Samaria.+ 38  E lavavano il carro da guerra presso la piscina di Samaria, e i cani leccavano il suo sangue+ (e là si bagnavano le stesse prostitute), secondo la parola di Geova che egli aveva proferito.+ 39  In quanto al resto dei fatti di Acab e a tutto ciò che fece e alla casa d’avorio+ che edificò e a tutte le città che edificò, non sono scritti nel libro+ dei fatti dei giorni dei re d’Israele? 40  Infine Acab giacque con i suoi antenati;+ e Acazia*+ suo figlio regnava in luogo di lui. 41  In quanto a Giosafat+ figlio di Asa, era divenuto re su Giuda nel quarto anno di Acab re d’Israele. 42  Giosafat aveva trentacinque anni quando cominciò a regnare, e regnò venticinque anni a Gerusalemme; e il nome di sua madre era Azuba figlia di Sili. 43  Ed egli continuò a camminare in tutta la via di Asa suo padre. Non se ne scostò, facendo ciò che era retto agli occhi di Geova.+ Solo non scomparvero* gli alti luoghi stessi. Il popolo sacrificava e faceva ancora fumo di sacrificio sugli alti luoghi.+ 44  E Giosafat mantenne relazioni pacifiche col re d’Israele.+ 45  In quanto al resto dei fatti di Giosafat e al potere col quale agì e a come guerreggiò, non sono scritti nel libro+ dei fatti dei giorni dei re di Giuda? 46  Ed eliminò dal paese il resto dei prostituti+ del tempio che erano stati lasciati ai giorni di Asa suo padre.+ 47  Riguardo a un re, non ce n’era nessuno in Edom;+ un delegato era re.+ 48  Giosafat, da parte sua, fece navi di Tarsis+ per andare a Ofir per l’oro; ma non [vi] andarono, perché le navi fecero naufragio a Ezion-Gheber.+ 49  Fu allora che Acazia figlio di Acab disse a Giosafat: “Vadano i miei servitori con i tuoi servitori nelle navi”, ma Giosafat non acconsentì.+ 50  Infine Giosafat giacque con i suoi antenati+ e fu sepolto con i suoi antenati nella Città di Davide+ suo antenato; e Ieoram+ suo figlio regnava in luogo di lui. 51  In quanto ad Acazia+ figlio di Acab, cominciò a regnare su Israele a Samaria nel diciassettesimo anno di Giosafat re di Giuda, e continuò a regnare su Israele due anni. 52  E faceva ciò che era male+ agli occhi di Geova e camminava nella via di suo padre+ e nella via di sua madre+ e nella via di Geroboamo+ figlio di Nebat, che aveva fatto peccare Israele.+ 53  E continuò a servire Baal+ e a inchinarsi davanti a lui e offendeva+ Geova l’Iddio d’Israele secondo tutto ciò che aveva fatto suo padre.

Note in calce

Significa “Geova è Giudice”. Ebr. Yehohshafàt.
Uno dei 134 cambiamenti degli scribi da YHWH in ʼAdhonài. Vedi App. 1B.
Significa “chi è simile a Geova?” Ebr. Mikhàyehu.
Lett. “una bocca”.
O, “signore”. Ebr. ʼadhonìm, pl. di ʼadhòhn, per indicare eccellenza.
O, “parlato mediante”. Cfr. Nu 12:8a.
“Ci sarà un travestirsi ed entrar”: in ebr. questi sono verbi all’infinito assoluto, indefiniti in quanto al tempo e impersonali. TLXXSy, “Mi coprirò completamente ed entrerò”; Vg, “Prendi l’armatura ed entra”.
O, “l’araldo”, in armonia con i LXX.
“Fu portato”, Vg; MSy, “venne”; LXX, “vennero”.
Significa “Geova ha afferrato”. Ebr. ʼAchazyàhu.
“Non scomparvero”, M; LXXSyVg, “egli non tolse”.