Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE (EDIZIONE 1987) Vedi la revisione del 2017

1 Cronache 22:1-19

22  Quindi Davide disse: “Questa è la casa+ di Geova il [vero] Dio,* e questo è un altare+ per l’olocausto per Israele”.  Davide disse ora di adunare i residenti forestieri*+ che erano nel paese d’Israele, e li pose quindi come tagliapietre+ a tagliare pietre squadrate+ per edificare la casa del [vero] Dio.  E Davide preparò ferro in gran quantità per i chiodi dei battenti delle porte e per le grappe, e anche rame in tale quantità da non potersi pesare,+  e anche legname di cedro+ senza numero; poiché i sidoni+ e i tiri+ portarono a Davide legname di cedro in gran quantità.  Pertanto Davide disse: “Salomone mio figlio è giovane e delicato,+ e la casa da edificare a Geova dev’essere per bellezza+ e distinzione* di una magnificenza straordinaria+ a[gli occhi di] tutti i paesi. Lascia che io gli faccia quindi i preparativi”. Prima della sua morte,+ Davide fece dunque preparativi in gran quantità.  Inoltre, chiamò Salomone suo figlio per comandargli di edificare una casa a Geova l’Iddio d’Israele.  E Davide diceva a Salomone suo figlio: “In quanto a me stesso, ebbi molto a cuore+ di edificare una casa al nome+ di Geova mio Dio.  Ma la parola di Geova venne contro di me, dicendo: ‘Hai sparso sangue in gran quantità,+ e hai fatto grandi guerre.+ Non edificherai una casa al mio nome,+ poiché hai sparso una gran quantità di sangue* sulla terra dinanzi a me.  Ecco, ti nascerà un figlio.+ Egli stesso mostrerà d’essere un uomo tranquillo,* e gli darò certamente riposo da tutti i suoi nemici tutt’intorno;+ poiché Salomone*+ sarà il suo nome, e ai suoi giorni concederò a Israele pace+ e quiete. 10  È lui che edificherà una casa al mio nome,+ e lui stesso mi sarà figlio+ e io gli sarò padre.+ E certamente stabilirò fermamente il trono del suo regno+ su Israele a tempo indefinito’. 11  “Ora, figlio mio, Geova mostri d’essere con te, e tu devi aver successo ed edificare la casa di Geova tuo Dio, proprio come egli ha parlato riguardo a te.+ 12  Solo ti dia Geova discrezione e intendimento,+ e ti dia comando riguardo a Israele anche per osservare la legge di Geova tuo Dio.+ 13  In tal caso avrai successo,+ se avrai cura di mettere in pratica i regolamenti+ e le decisioni giudiziarie+ che Geova comandò+ a Mosè rispetto a Israele. Sii coraggioso e forte.+ Non aver timore+ e non ti atterrire.+ 14  Ed ecco, durante la mia afflizione+ ho preparato per la casa di Geova centomila talenti d’oro*+ e un milione* di talenti d’argento,* e il rame+ e il ferro+ non c’è modo di pesarli perché sono in gran quantità; e ho preparato legname e pietre, ma vi farai aggiunte. 15  E con te ci sono in gran numero quelli che fanno il lavoro, tagliapietre e lavoratori della pietra+ e del legno e chiunque è abile in ogni sorta di lavoro.+ 16  L’oro, l’argento e il rame e il ferro non c’è modo di calcolarli.+ Levati e agisci,+ e Geova mostri d’essere con te”.+ 17  E Davide comandava a tutti i principi d’Israele di aiutare Salomone suo figlio: 18  “Non è Geova vostro Dio con voi,+ e non vi ha egli dato riposo tutt’intorno?+ Poiché ha dato nella mia mano gli abitanti del paese, e il paese è stato soggiogato davanti a Geova+ e davanti al suo popolo. 19  Ora ponete il vostro cuore e la vostra anima+ a ricercare Geova vostro Dio,+ e levatevi ed edificate il santuario+ di Geova il [vero] Dio,+ per portare l’arca+ del patto di Geova e i santi utensili del [vero] Dio alla casa edificata al nome+ di Geova”.

Note in calce

“Geova il [vero] Dio”: ebr. Yehwàh haʼElohìm; la prima volta che ricorre questa espressione. Vedi nt. a Ge 2:4, “Dio”.
O, “i residenti temporanei”. Ebr. haggerìm; LXXVg(lat. proselyti), “i proseliti”.
“Per bellezza e distinzione”: lett. “per un nome e per bellezza”, con un’endiadi. Cfr. nt. a Ge 3:16.
Lett. “molti sangui”.
Lett. “un uomo di quiete (riposo)”.
Significa “pacifico”.
Circa L. 54.720.000.000.000, calcolando l’oro a L. 16.000 il grammo.
Lett. “mille migliaia”.
Circa L. 10.260.000.000.000, calcolando l’argento a L. 300 il grammo.